n° 6 
31 marzo 2021 


Enterprise Europe Network è la più grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in più di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi. 

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare l'introduzione dell'innovazione nel mercato. 

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire l'accesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei
  

 

EUROSPORTELLO

  
CONSULTAZIONE EUROPEA SUI SITI WEB MULTILINGUE
La Commissione Europea invita le PMI a partecipare a questa Consultazione pubblica per capire se vorreste pubblicare il sito web della vostra impresa in più lingue e capire se in questo modo l'impresa potrebbe trarre vantaggi.
Le traduzioni automatiche oggi offrono una soluzione rapida, economica e facile, in un modo che in passato era inimmaginabile. Le traduzioni sono di buona qualità, ma non sono ovviamente all'altezza delle traduzioni fornite da un professionista. 
La Commissione europea intende sostenere le piccole e medie imprese (PMI) nell'UE con soluzioni automatizzate per la traduzione dei siti web. Si baserà su eTranslation, il servizio di traduzione automatica della Commissione, attualmente utilizzato dalle istituzioni europee e da migliaia di amministrazioni pubbliche e PMI in tutta l'UE.
Ringraziamo per la partecipazione a questo sondaggio ed informiamo che è in corso inoltre la ricerca di volontari per partecipare alla fase pilota del progetto di traduzione di siti web. Durante il sondaggio potrete esprimere interesse in proposito.
Questionario per partecipare alla consultazione.
Ogni operatore interessato avrà la possibilità di rispondere al questionario proposto dalla Commissione, dando un contributo concreto.
Il questionario dovrà essere compilato entro e non oltre il 12 aprile 2021 ed inviato tramite e-mail a europa@eurosportelloveneto.it 
Le informazioni inviate saranno trattate con la massima riservatezza.
I partecipanti non saranno identificati sulla base delle risposte fornite.
INCONTRO PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA ERASMUS PER GIOVANI IMPRENDITORI 
Mercoledì 14 aprile 2021 alle ore 16.00 Eurosportello Veneto terrà una presentazione sul programma Erasmus per Giovani Imprenditori, finanziato dall'Unione Europea. 
Sarà un'ottima occasione per conoscere le opportunità che questa iniziativa offre agli aspiranti imprenditori o alle persone che hanno appena aperto una propria attività. Grazie al programma, avranno la possibilità di acquisire nuove competenze, attraverso una collaborazione personale con imprenditori esperti all’estero. 
Potete trovare le indicazioni per partecipare qui: 
 https://www.progettogiovani.pd.it/giovani-imprenditori-incontri-orientativi/    
L'incontro fa parte di un ciclo di webinar dedicati all'imprenditoria giovanile, organizzato dall’Informagiovani di Padova.
Vi aspettiamo per condividere con voi un percorso stimolante e concreto!
WEBINAR “ESPORTARE PRODOTTI AGROALIMENTARI IN GIAPPONE” – 
15 APRILE ORE 10.30
Unioncamere del Veneto in coordinamento con i propri partner del Triveneto della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) e con l’EU-Japan Center organizza il webinar “Esportare prodotti agroalimentari in Giappone”, che si svolgerà il 15 aprile alle ore 10.30.
Il Giappone è attualmente la quinta destinazione di esportazione più importante per i prodotti agricoli e alimentari dell'UE. I tagli alle tariffe derivanti dall'EPA, accordo commerciale tra Giappone e Europa, stimoleranno ulteriormente il commercio UE-Giappone per molti prodotti agricoli e alimentari.
Il Giappone ha accettato di liberalizzare l'87% di tutte le linee tariffarie agricole. Queste linee coprono quasi il 90% del valore commerciale. L'EPA inoltre riconosce e protegge più di 200 indicazioni geografiche dell'UE sul mercato giapponese.
Per accedere a questo interessante mercato è però fondamentale conoscere anche la cultura di questo paese, il webinar si prefigge l’obiettivo di illustrare gli aspetti salienti della cultura e delle pratiche commerciali giapponesi, fornire indicazioni su come rapportarsi con i clienti giapponesi e approfondire le opportunità aperte dall’entrata in vigore dell’EPA.
L’evento è destinato a tutte le imprese del settore agroalimentare interessate ad accedere o a rafforzare la propria presenza nel mercato giapponese. 
La partecipazione è gratuita e libera, la registrazione al webinar dovrà essere fatta entro il 13 aprile p.v. accedendo a questo https://registrazioni.unioncamereveneto.it/462944  
Per maggiori informazioni potete contattare Unioncamere del Veneto – Eurosportello Veneto (dott.ssa Stefania De Santi) tel. 0410999411 e-mail: europa@eurosportelloveneto.it.  
Programma webinar
SISPRINT: OLTRE UN TERZO DELLE IMPRESE ITALIANE PRONTE AD UTILIZZARE LE RISORSE UE
LE AZIENDE CHIEDONO SEMPLIFICAZIONE, ASSISTENZA E LINGUAGGIO SEMPLICE
Una impresa su tre ha intenzione di utilizzare i finanziamenti europei e i fondi comunitari. Ma per avvalersi di queste risorse chiede soprattutto una netta semplificazione delle procedure amministrative, l’utilizzo di un linguaggio semplice nei bandi e nella modulistica e assistenza tecnica. A mostrarlo è l’indagine effettuata da SiCamera e InfoCamere su oltre 32mila imprese nell’ambito del progetto Sisprint (Sistema integrato di supporto alla progettazione degli interventi territoriali), condotto da Unioncamere e dall’Agenzia per la Coesione territoriale e finanziato dal PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020.
La pandemia e la discussione intorno alle nuove risorse europee potrebbe essere all’origine della rinnovata attenzione delle imprese italiane all’utilizzo dei finanziamenti della Ue. Ma per affrontare la scrittura e la presentazione delle domande, una impresa su due lamenta la difficoltà di adempiere alle richieste, oltre un quarto sottolinea l’eccessiva distanza di tempo tra richieste ed assistenza e la modesta rispondenza degli strumenti alle esigenze delle imprese. Quote minori di imprese indicano tra le criticità soprattutto il fatto che i settori dei bandi non sono attinenti alle attività dell’impresa (17,8%), la contenuta assistenza da parte delle amministrazioni responsabili dei bandi (14%), le dimensioni imprenditoriali troppo limitate (13,6%), la scarsa chiarezza degli istituti di credito (13,2%) e le difficoltà legate all’obbligo di presentare garanzie e/o fidejussioni (10,9%). Per ovviare a queste problematiche, per oltre la metà delle imprese intervistate sarebbe indispensabile una semplificazione delle procedure amministrative, l’utilizzo di un linguaggio semplice nei bandi e nella modulistica (33,9%), l’assistenza tecnica per l’accesso ai bandi e in itinere (19,9%), una documentazione amministrativa standard (13,6%), una comunicazione maggiormente mirata a target specifici (13%), un’informazione più approfondita sulla tempistica di avvio dei bandi (12,6%) e tempi certi per la pubblicazione degli avvisi, la valutazione del progetto e i pagamenti (8,5%).
La salute e il benessere sono considerati dalle imprese, a prescindere dalla crisi epidemiologica, i settori fondamentali sui quali concentrare le risorse comunitarie (li indicano il 43,8% degli intervistati), in quanto precondizioni essenziali dello sviluppo. Tra gli altri ambiti di intervento segnalati dagli imprenditori figurano le politiche del lavoro (32,3%), l’istruzione di qualità (31,2%), le azioni dirette alla riduzione della povertà (24,4%), il maggior utilizzo delle fonti rinnovabili (13,9%), la dotazione infrastrutturale del territorio (13,6%), la ricerca e l’innovazione tecnologica (10,4%), la giustizia (riduzione dei tempi: 10,2%), una maggiore sicurezza e legalità (9,9%) ed il tema della mobilità e dei trasporti (8,7%).
Alla sfida del nuovo settennato di programmazione comunitaria, comunque, le imprese italiane si presentano relativamente preparate. L’indagine effettuata nell’ambito di Sisprint mostra infatti che il 24,6% delle imprese è a conoscenza della politica di coesione territoriale dell’Unione europea, con la Basilicata tra le regioni più informate (35,4%), seguita dalla Campania e dalla Sardegna.
Il 22,1% delle imprese manifatturiere conosce invece il Piano nazionale Transizione 4.0 (con quote più elevate a Bolzano, in Lombardia, Trento e Basilicata). Nel dettaglio, il 21,9% delle imprese manifatturiere ha già adottato tecnologie 4.0, puntando soprattutto sul digital marketing (5,7%), sulle tecnologie per la simulazione tra macchine interconnesse finalizzata all’ottimizzazione dei processi (5,2%), sui robot collaborativi interconnessi (5%), sulle stampanti 3D (3,9%) e sul big data analitics (3,7%).
Per quanto concerne la Smart Specialisation Strategy (S3 o RIS3), infine, le imprese che ne sono a conoscenza si attestano al 5,4%, con una percentuale più consistente in Basilicata, Molise, Bolzano, Sardegna.
Report Nazionale Sisprint.
MEET IN ITALY FOR LIFE SCIENCES 2021 - GENOVA, 29 SETTEMBRE- 1 OTTOBRE 2021
Unioncamere del Veneto-Eurosportello in collaborazione con InHouse, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Genova, la rete Enterprise Europe Network (600 uffici presenti in 66 Paesi del mondo) e il Distretto Toscano Scienze della Vita organizza la 7° edizione di Meet In Italy for Life Sciences “MIT4LS2021”.
Per questa edizione, il formato dell’evento in presenza sarà più o meno quello delle precedenti edizioni, 3 giorni di incontri faccia a faccia, conferenze internazionali, workshop e seminari tematici, spazi espositivi, presentazioni brevi.
Il brokerage event della settima edizione sarà costituito da due momenti principali:
  • Waiting for MIT4LS2021: sessione di incontri virtuali sempre aperta, attiva fino al 15 maggio 2021. I partecipanti registrati potranno richiedere e fissare incontri in ogni momento utilizzando il sistema di video conference della piattaforma di matching e gestiranno in autonomia le richieste. Per questo potranno inoltre sfruttare la funzionalità di messaging della piattaforma.
    Maggiori dettagli qui: https://genova2021.mit4ls.b2match.io/page-2241  
  • Meet in Italy for Life Sciences 2021, 29 settembre-1 ottobre 2021: evento in presenza a Genova, presso i Magazzini del Cotone – Porto Antico, che prevede:
       
    • F2F brokerage event: il consueto evento di brokerage, con gli incontri bilaterali (F2F) in presenza
    • conferenza internazionale: esperti affermati del settore discuteranno e si confronteranno sull’impatto delle tecnologie più recenti nelle varie fasi della vita dell’individuo;
    •  
    • workshops & seminari tematici;
    •  
    • presentazione opportunità: presentazioni brevi (circa 15 min) in cui un’organizzazione potrà presentare la propria realtà, prodotti, servizi, opportunità di collaborazione;
    •  
    • spazi espositivi per stand:

    • I dettagli su sponsorizzazioni, workshops, presentazioni brevi e spazi espositivi e le modalità per le relative richieste sono riportate nella documentazione disponibile al link: https://tinyurl.com/yxn34twl .
A questo proposito, si invitano le aziende della Regione del Veneto a partecipare all’evento.

L’iniziativa
Meet in Italy for Life Sciences è un progetto internazionale rivolto alle industrie delle Scienze della Vita, al mondo della ricerca, all’ecosistema delle startup e agli investitori, interessati a nuove opportunità in tema di collaborazione tecnologica e scientifica. L’edizione 2019 ha registrato 400 partecipanti (30% aziende estere, oltre 100 start up) provenienti da 31 Paesi del mondo e 1600 B2B meetings (44% transnazionali).

La 7° edizione è prevista in presenza a Genova il 29 settembre-1 ottobre 2021 presso i Magazzini del Cotone – Porto Antico.

Settori di interesse
  • Biotecnologie: genomica, epigenomica, biofarmaceutica e nutraceutica;
  • Dispositivi medici;
  • Farmaceutica;
  • ICT per la salute;
  • Servizi e attività correlate.
Perchè partecipare
  • è un'opportunità per farsi conoscere e trovare partnership nazionali ed internazionali di natura commerciale, di ricerca e sviluppo, trasferimento tecnologico, per progetti europei, per investimenti;
  •  
  • è una vetrina GRATUITA della propria realtà; il profilo è aggiornabile in ogni momento e rimane online per almeno 2 anni;
  •  
  • è l’evento di riferimento di partnering in Italia nel settore, tutte le organizzazioni più importanti che operano nel life sciences sono coinvolte;
  •  
  • in 6 edizioni quasi 9.000 incontri, 1.900 organizzazioni coinvolte (30% non italiane nelle ultime 3 edizioni);
  •  
  • organizzazione capillare ed efficiente, con feedback da parte dei partecipanti sempre oltre il 90% di soddisfazione;
  •  
  • e se poi non posso partecipare? Avrai comunque la possibilità di stabilire contatti con i partecipanti e sfruttare le opportunità di partnering anche dopo l’evento.
Lingua di lavoro
Inglese.

Costi dell’evento
L’iscrizione all’evento di incontri bilaterali è gratuita. Le spese di viaggio, vitto e alloggio sono a carico dell’azienda. Qualora interessati, Vi invitiamo ad iscrivervi online al seguente link https://genova2021.mit4ls.b2match.io/ e selezionare come Support Office “Unioncamere del Veneto” compilando il profilo in ogni sua parte entro il 20 settembre 2021.

Per assistenza ed informazioni contattare: Rossana Colombo – tel. 041 0999415 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it;  Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 – e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
CONSULTAZIONE EUROPEA SULL’IMPLEMENTAZIONE DELLA CSR NELLE PMI E NELLE START UP
La Commissione Europea invita le PMI a partecipare alla Consultazione pubblica sull’implementazione della CSR, la responsabilità delle imprese ed il loro impatto sulla società nelle PMI e nelle start up. I nostri Uffici hanno provveduto a predisporre il materiale informativo e di raccolta dati per partecipare alla Consultazione.
EASME intende raccogliere casi sulle buone pratiche ed indagare su quale tipo di supporto politico è disponibile per le aziende che desiderano impegnarsi in pratiche di CSR e sostenibilità in Europa. 
Sono incluse pratiche di sostenibilità ed integrazione delle preoccupazioni sociali, ambientali, etiche, dei diritti umani e dei consumatori nelle operazioni aziendali. 
La Consultazione mira a proporre raccomandazioni e soluzioni pratiche per incoraggiare l'adozione della CSR tra le PMI e le start-up europee. Raccomandazioni che possono includere supporto finanziario, informazioni e orientamento, nonché opportunità di networking per le imprese locali interessate a rendere le loro pratiche commerciali più etiche e sostenibili. 
Lo studio finale verrà inoltre integrato da strumenti per le PMI volti a facilitare le attività di CSR.
"Visionary Analytics" sta conducendo un sondaggio tra le aziende con un massimo di 250 dipendenti perché finora in questo settore è stata prestata poca attenzione alle esigenze delle PMI rispetto alle grandi aziende. Il sondaggio dovrebbe aiutarci a raccogliere informazioni sulla situazione attuale e sulle aspettative delle imprese in materia di responsabilità sociale e sostenibilità. Le opinioni e le esperienze degli imprenditori sono estremamente importanti per noi, soprattutto perché giocheranno un ruolo nella definizione della politica a livello dell'UE. 
Link al questionario per partecipare alla consultazione; il testo è stato debitamente tradotto al fine di poterlo sottoporre oltre che agli stakeholders EEN (partner del Consorzio Friend Europe, Istituzioni regionali e locali, professionisti, intermediari) alle imprese della nostra Banca Dati Utenti ed alla vostra attenzione per la più ampia divulgazione presso le aziende del vostro territorio. Ogni operatore interessato avrà la possibilità di rispondere al questionario proposto dalla Commissione, dando un contributo concreto.
Il questionario dovrà essere compilato entro e non oltre il 10 aprile 2021 ed inviato tramite e-mail a europa@eurosportelloveneto.it.  
Le informazioni inviate saranno trattate con la massima riservatezza.
I partecipanti non saranno identificati sulla base delle risposte fornite.
DIGITALIZZAZIONE NELLE IMPRESE CULTURALI E CREATIVE: SCENARI DI SVILUPPO PER IL VENETO
CICLO DI DUE WEBINAR, 7 E 21 APRILE 2021, ORE 16.00 – 18.00
Unioncamere del Veneto e l’ufficio OCSE di Venezia, in collaborazione con le Camere di Commercio del territorio, propongono un ciclo di due webinar con l’obiettivo di dare un contributo alla comprensione dei tratti distintivi del settore delle imprese culturali e creative, del suo ruolo e delle sue dinamiche nelle diverse realtà del sistema regionale del Veneto e di sviluppare strategie locali per rispondere ai bisogni delle piccole e medie imprese del comparto che stanno fortemente risentendo della crisi pandemica.
Gli appuntamenti:
  • L’impatto delle nuove tecnologie digitali sulle industrie culturali e creative e sul turismo veneto 
    Mercoledì 7 aprile 2021, ore 16.00 – 18.00
    Iscrizioni entro il 5 aprile 2021. Per iscriverti clicca qui
     
  • L’integrazione delle componenti culturali e creative nella manifattura veneta di nuova generazione
    Mercoledì 21 aprile 2021, ore 16.00 – 18.00
    Iscrizioni entro il 19 aprile 2021. Per iscriverti clicca qui.

I workshop saranno condotti dal prof. Pier Luigi Sacco, Senior Advisor dell’OCSE, e dal prof. Mario Volpe dell’Università di Venezia Ca’ Foscari.
La partecipazione è gratuita previa iscrizione. È possibile registrarsi a uno o a entrambi gli incontri.
Per informazioni: Irene Gasperi irene.gasperi@ven.camcom.it, unione@ven.camcom.it, tel. 041 0999311.
Programma

Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetterà di conoscere meglio l'utilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario è anonimo ed è possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
 
NORMATIVA COMUNITARIA
POLITICA DEL LAVORO-OCCUPAZIONE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull’applicazione della direttiva 2000/43/CE del Consiglio che attua il principio della parità di trattamento fra le persone indipendentemente dalla razza e dall'origine etnica ("direttiva sull’uguaglianza razziale") e della direttiva 2000/78/CE del Consiglio che stabilisce un quadro generale per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro ("direttiva sulla parità di trattamento in materia di occupazione"){SWD(2021)63final} COM(2021) 139 final 
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO a norma dell'articolo 294, paragrafo 6, del trattato sul funzionamentodell'Unione europea riguardante laposizione del Consiglio sull'adozione di un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il programma antifrode dell'Unione (Testo rilevante ai fini del SEE) COM(2021) 149 final
AMBIENTE
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO a norma dell'articolo 294, paragrafo 6, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea riguardante la posizione del Consiglio sull'adozione di un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce un programma per l'ambiente e l'azione per il clima (LIFE) e abroga il regolamento (UE) n. 1293/2013 2018/0209 (COD) COM(2021) 128 final
RICERCA - INNOVAZIONE
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO a norma dell'articolo 294, paragrafo 6, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea riguardante la posizione del Consiglio sull'adozione di un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce Orizzonte Europa - il programma quadro di ricerca e innovazione - e ne stabilisce le norme di partecipazione e diffusione (Testo rilevante ai fini del SEE) 2018/0224 (COD) COM(2021) 133 final
TELECOMUNICAZIONI, SOCIETA’ DELL’INFORMAZIONE
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO a norma dell'articolo 294, paragrafo 6, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea riguardante la posizione del Consiglio sull'adozione di un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio per contrastare la diffusione di contenuti terroristici online 2018/0331 (COD) COM(2021) 123 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture. 
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore d'attività, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri l'elenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell'Europea.
bandi e fondi strutturali
INTERREG SPAZIO ALPINO – BE READI ALPS - GREEN MOUNTAIN DIGITHON: SUSTAINABILITY AND ALPINE TECHNOLOGIES INCONTRI VIRTUALI E WORKSHOP - 14 APRILE 2021
Il matchmaking si concentrerà sulla trasformazione digitale nel campo delle tecnologie alpine, delle energie rinnovabili e della sostenibilità, concentrandosi in particolare su tecnologie come tessili tecnici, materiali, IoT, machine learning, analisi dei dati, AI ecc..
DigithON è un evento organizzato nell'ambito del progetto BE-READI ALPS del Programma INTERREG Spazio Alpino e con il supporto della rete Enterprise Europe Network nodo regionale della rete EEN, invita imprese, industrie e ricercatori veneti a parteciparvi.
La partecipazione è gratuita. Registrati e Pubblica i tuoi profili in inglese online: offerte e richieste di tecnologia, competenza, ricerche di partner https://green-mountain-digithon.risingsud.b2match.io/  
INTERGREEN NODES – INTERREG CENTRAL EUROPE 2014 - 2020
Il report congiunto dei risultati finali D.T2.1.1-D.T2.1.3, esamina le condizioni preliminari, delle differenze nazionali e delle prospettive future sulla pianificazione territoriale e sul suo ruolo delle politiche di trasporto più verde. Il report si è focalizzato in quattro Paesi (Germania, Ungheria, Italia, Slovenia) ed ha analizzato le questioni di pianificazione riguardanti l'uso del suolo, dei trasporti e delle infrastrutture, le energie rinnovabili, le infrastrutture energetiche e i concetti/strategie di sviluppo. Il report ha tenuto conto del sondaggio dei partner del progetto InterGreen-Nodes. Inoltre, per tutti i porti/interporti partner è stata elaborata una scheda informativa che descrive la situazione della pianificazione territoriale con una breve panoramica sulla situazione locale, le condizioni preliminari e le esigenze territoriali per lo sviluppo sostenibile all'interno del loro ambiente operativo.
I principali risultati del report hanno evidenziato la diversità dei regimi di pianificazione nei Paesi esaminati. Emergono differenze significative su questioni come: la competenza delle autorità di pianificazione, la loro posizione gerarchica, i loro strumenti e il grado di coordinamento tra le misure di pianificazione a breve e lungo termine. Ciò, tuttavia, non sembra essere problematico, poiché tutti i Paesi dimostrano un cambiamento negli strumenti e nelle decisioni di pianificazione verso uno sviluppo più sostenibile e più verde. Tali informazioni sono da considerare come un punto di forza e che richiede ogni sforzo per lo sviluppo verde sia decentralizzato e adattabile alle situazioni regionali.
Diventa anche chiaro che, alla luce delle nuove agende verdi, i settori politici sono più interconnessi rispetto a prima. Ad esempio, il report evidenzia come l'eliminazione graduale dei combustibili fossili non sia solo una politica per la produzione di energia sostenibile, ma si ricolleghi anche ai trasporti: ad es. il trasporto del carbone via treno o fiume diventa obsoleto e scompare come potenziale cliente. Questo a sua volta apre possibilità di uno sviluppo territoriale e commerciale, non solo nei trasporti, ma ancora una volta anche nel settore energetico, poiché gli spazi logistici come i porti possono diventare anche arbitri per combustibili moderni e sostenibili. I partner di progetto di InterGreen-Nodes mostrano una grande attività in questo campo, che è documentata nelle schede d’azione di ciascun Paese esaminato”. Per maggiori informazioni: LINK al deliverable
PREPARIAMOCI AL FUTURO: IL FSE AL FIANCO DELLE PERSONE - #WEBINAR04 - OPERATORE SOCIO SANITARIO E FONDO SOCIALE EUROPEO: UN'ALLEANZA STRATEGICA PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE
La Regione del Veneto ha il picere di invitarvi al #Webinar04 ultimo appuntamento del ciclo Prepariamoci al futuro: il FSE al fianco delle persone. L'ultimo appuntamento è dedicato alla formazione per Operatore socio sanitario - Operatore socio sanitario e Fondo Sociale Europeo: un'alleanza strategica per la formazione professionale
Mercoledì 31 marzo 2021 - dalle ore 16.00 alle ore 17.30
L'evento si terrà in videoconferenza
Iscrizione obbligatoria al link: https://register.gotowebinar.com/register/7023867608770128395  
Agenda dell'evento
Info e materiali: https://fse1420.regione.veneto.it/prepariamocialfuturo  
PROGETTO FORTIS - INTERREG ITALIA - SLOVENIA 2014 - 2020
In ottica di raggiungere l’obiettivo di armonizzare le procedure in materia di motorizzazione civile e di promuovere il dialogo istituzionale tra l’Italia e la Slovenia, la Regione Friuli Venezia Giulia ha realizzato due importanti documenti: la “Relazione sulle procedure nazionali e regionali e contesto giuridico in Italia e Slovenia“ e il “Piano d'azione per promuovere il dialogo istituzionale”.
La relazione tratta argomenti come: la carta di qualificazione del conducente e l’iter per il suo conseguimento, l’immatricolazione dei veicoli pesanti, la gestione delle emergenze con particolare riguardo alle questioni sanitarie come la pandemia Covid-19 e l’analisi sui flussi del traffico pesante.
Il Piano d’azione invece mira a fornire un percorso programmato per promuovere il dialogo istituzionale tra enti italiani e sloveni e per creare un comitato congiunto permanente tra le istituzioni.
Deliverable 3.1.2.5  
Deliverable D.3.1.2.6
INTERREG ITALIA - SLOVENIA 2014 - 2020 - PROGETTO FORTIS
È ora disponibile un nuovo studio sulle esigenze territoriali e sulle priorità strategiche nell'area transfrontaliera.
Lo scopo dello studio è quello di esaminare il trasporto pubblico di passeggeri e l'intermodalità nell'area transfrontaliera tra l’Italia e la Slovenia e di suggerire misure per il miglioramento dell'integrazione degli spostamenti della popolazione nella zona. Il rapporto finale contiene un'analisi dell'area e dei punti di snodo dei flussi di trasporto, che si basa su uno studio dell'attuale connettività del trasporto pubblico regionale e transfrontaliero nell'area ITA-SLO,data dall’analisi dei sistemi di trasporto pubblico ed intermodale su strada, ferrovia e lungo le vie navigabili marittime presenti. Nell'ottica del miglioramento della situazione attuale, sono state delineate le priorità strategiche per il potenziamento della connettività transfrontaliera del trasporto pubblico. 
Vai al documento.
eurocooperazioni
Visualizza l'elenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
  

sportello bruxelles

  
NEWS
ERASMUS+
Oltre 28 miliardi di € a sostegno della mobilità e dell'apprendimento per tutti, in tutta l'Unione europea e oltre. Erasmus+ sosterrà inoltre la resilienza dei sistemi di istruzione e formazione di fronte alla pandemia.
Link.
LA COMMISSIONE LANCIA IL CEI - CONSIGLIO EUROPEO PER L'INNOVAZIONE
Con un evento online la Commissione europea ha inaugurato il Consiglio europeo per l'innovazione (CEI) con un bilancio di oltre 10 miliardi di € (a prezzi correnti) per il periodo 2021-2027 al fine di trasformare le idee scientifiche in innovazioni rivoluzionarie.
Link.
IL CONSIGLIO ADOTTA IL PROGRAMMA INVESTEU
Il programma unisce diversi strumenti finanziari attualmente disponibili per supportare gli investimenti nell’UE. Si pone l’obiettivo di mobilitare investimenti pubblici e privati nell’UE con un budget di €26,2 miliardi che darà sostegno a progetti di investimenti di partner finanziari.
Link
HORIZON EUROPE
La Commissione europea ha adottato il primo piano strategico di Horizon Europe, il nuovo programma di ricerca e innovazione dell'UE di un valore di 95,5 miliardi di € a prezzi correnti. Il piano strategico è una novità nell'ambito di Horizon Europe e definisce gli orientamenti strategici per determinare gli investimenti nei primi quattro anni del programma.
Link
  

sportello apre

  
NEWS
HORIZON IP SCAN 
Oggi la Commissione europea ha lanciato il suo nuovo servizio di scansione della proprietà intellettuale (IP) per Horizon 2020 e Horizon Europe. Questo servizio di supporto IP gratuito è progettato per aiutare le Pmi a gestire e valorizzare in modo efficiente la PI nella ricerca collaborativa e nelle azioni di innovazione. Il team di Horizon IP Scan fornisce una valutazione individuale e semplificata delle risorse immateriali delle PMI. Maggiori informazioni qui: https://bit.ly/396QzZX 
PUBBLICAZIONE PROGRAMMA DI LAVORO EIC 2021
In occasione del Lancio ufficiale dello European Innovation Council, il Programma di Lavoro EIC 2021 è stato pubblicato.
In occasione del Lancio ufficiale dello European Innovation Council, il Programma di Lavoro EIC 2021 è stato pubblicato.
Le opportunità di finanziamento saranno molteplici e si svilupperanno attraverso tre strumenti principali:
  • Pathfinder : per ricerca avanzata basata su tecnologie dirompenti capaci di creare nuovi mercati;
  • Transition: per trasformare i risultati di ricerca in opportunità innovative;
  • Accelerator: per singole aziende con innovazioni breakthrough e potenziale scale-up ad alto rischio e impatto
Per maggiori informazioni sul Programma di Lavoro: https://bit.ly/3bTkoiz  
Per seguire i lavori del lancio ufficiale e del relativo Infoday europeo: https://lnkd.in/d9Ka-xd  
LA COMMISSIONE ADOTTA IL PIANO STRATEGICO DI HORIZON EUROPE 
Il documento definisce gli orientamenti strategici per gli investimenti di ricerca e innovazione dell’Unione nel prossimo quadriennio.
La Commissione europea ha adottato oggi il primo piano strategico di Horizon Europe per gli anni 2021-2024. Il documento definisce gli orientamenti strategici per gli investimenti di ricerca e innovazione dell’Unione nel prossimo quadriennio, e intende assicurare l’allineamento tra le priorità politiche generali dell’Ue e i programmi di lavoro di Horizon Europe.
L’obiettivo di fondo è garantire un raccordo efficace tra le priorità politiche, gli orientamenti di ricerca e innovazione e, da ultimo, i progetti finanziati dal programma quadro, e stimolare così gli investimenti in R&I laddove sono più necessari, in linea con l’approccio top-down di definizione dei topic che caratterizza il secondo pilastro del programma.
Per maggiori informazioni, potete leggere l'articolo completo sul nostro sito dedicato Verso Horizon Europe cliccando qui.
Per ulteriori informazioni clicca qui
EU PRIZE FOR WOMEN INNOVATORS: APERTE LE CANDIDATURE!
Aperte le candidature al premio che celebra le imprenditrici e le innovatrici dell'Unione Europea.
La Commissione europea ha aperto le candidature per l'edizione 2021 del EU Prize for Women Innovators che celebra le imprenditrici contemporanee che tanto ispirano la comunità di R&I e i giovani.
Le donne innovatrici di tutta l'UE che hanno fondato o co-fondato un'azienda innovativa attualmente attiva sono invitate a presentare domanda fino al 30 giugno 2021.
Tre innovatrici saranno selezionate e premiate con 100.000 euro nella categoria principale, mentre una "Rising Innovator" sotto i 30 anni riceverà un premio di 50.000 euro. 
Per ulteriori informazioni clicca qui
INTERESSANTE OPPORTUNITÀ DI COLLEGAMENTO CON I RICERCATORI E GLI INNOVATORI EGIZIAN 
Nell’ambito dei nuovi bandi PRIMA 2021 la Fondazione PRIMA e il Segretariato Italiano di PRIMA offrono un’interessante opportunità di collegamento con i ricercatori e gli innovatori egiziani.
Si tratta di un incontro digitale di networking per esplorare la possibilità di collaborazioni e cooperazione con i ricercatori egiziani su progettualità congiunte oggetto dei bandi PRIMA.
La data è il 29 marzo dalle 16 alle 18. Dopo una presentazione iniziale dei bandi, sarà possibile interagire con i partner egiziani per discutere nell’area di interesse la propria idea progettuale, e coordinsarsi per allargare o rafforzare il consorzio.
È possibile iscriversi fino al 25 marzo.
Per registrarsi, scrivere a prima@unisi.it,  indicando l’area di interesse tra le tre dei bandi PRIMA (water, agriculture, food).
Per ulteriori informazioni clicca qui
CORSO ONLINE- LE POLITICHE DELLA COMMISSIONE EUROPEA PER L’OPEN SCIENCE: UN CORSO PRATICO PER CONOSCERE OBBLIGHI E OPPORTUNITÀ
DATA: 13 APRILE 2021
ORARIO: 14:00/16:30
L’Open Science è un modo di fare ricerca improntato alla trasparenza e alla collaborazione che ha l’obiettivo di eliminare le barriere di accesso e facilitare la diffusione della conoscenza.
Il corso online è destinato a beneficiari di finanziamenti europei dei programmi Horizon 2020 e Horizon Europe e fornisce informazioni sulle politiche europee in materie di Open Science, inclusi gli obblighi per i beneficiari di grant, indicazioni su come ottemperare, opportunità e novità.
L’ultimo modulo sarà caratterizzato da una sessione pratica per insegnare l’uso di strumenti e servizi utili ad integrare le buone pratiche di open science nel proprio lavoro di ricerca quotidiano.
L’Open Science è un modo di fare ricerca improntato alla trasparenza e alla collaborazione che ha l’obiettivo di eliminare le barriere di accesso e facilitare la diffusione della conoscenza. Applicare i principi della scienza aperta può comportare l’esigenza di dotarsi di metodi e strumenti adatti che spesso sono specifici per discipline e aree di ricerca.
Docente: Emma Lazzeri, Esperta di Open Science-CNR Pisa (CV)
Destinatari: mondo accademico, docenti, ricercatori, Imprenditori, manager di azienda, responsabili dipartimenti R&D, professionisti.
Per ulteriori informazioni cliccare sul seguente link.
SAVE THE DATE: THE EUROPEAN RESEARCH & INNOVATION DAYS TAKE PLACE ON 23 & 24 JUNE 2021
Organizzato da: Commissione Europea.
La direzione generale della Ricerca e dell'Innovazione della Commissione annuncia oggi la terza edizione delle Giornate europee della ricerca e dell'innovazione che si terranno il 23 e 24 giugno 2021.
L'edizione di quest'anno segnerà il lancio ufficiale di Orizzonte Europa, il nuovo programma di ricerca e innovazione dell'UE (2021-2027). L'agenda dell'evento si concentrerà ulteriormente su nuove iniziative volte a rafforzare lo Spazio europeo della ricerca e sottolineerà l'importanza della ricerca collettiva e dell'innovazione nella ripresa del coronavirus e per un futuro più verde e digitale.
Per ulteriori informazioni cliccare qui.
  

GOINg abroad, a cura di eurocultura

  
Eurocultura, fondata nel 1993, è un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli è assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attività di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo è di fornire un quadro completo sia delle opportunità all'estero sia delle difficoltà da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessità. . 

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it  
www.eurocultura.it  
    
    

CONTATTI

  

Per non ricevere la newsletter cliccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXV N 6  2021
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it   

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Roberto Crosta
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Chiara Bianchini, Rossana Colombo, Alberto Concina,
Stefania De Santi, Laura Manente, Eleonora Marton, Filippo Mazzariol, Samuele Saorin, 
Alessandra Vianello, Alessandro Vianello