n° 5 
15 marzo 2021 


Enterprise Europe Network è la più grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in più di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi. 

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare l'introduzione dell'innovazione nel mercato. 

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire l'accesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei
  

 

EUROSPORTELLO

  
CONSULTAZIONE EUROPEA SULL’IMPLEMENTAZIONE DELLA CSR NELLE PMI E NELLE START UP
La Commissione Europea invita le PMI a partecipare alla Consultazione pubblica sull’implementazione della CSR, la responsabilità delle imprese ed il loro impatto sulla società nelle PMI e nelle start up. I nostri Uffici hanno provveduto a predisporre il materiale informativo e di raccolta dati per partecipare alla Consultazione.
EASME intende raccogliere casi sulle buone pratiche ed indagare su quale tipo di supporto politico è disponibile per le aziende che desiderano impegnarsi in pratiche di CSR e sostenibilità in Europa. 
Sono incluse pratiche di sostenibilità ed integrazione delle preoccupazioni sociali, ambientali, etiche, dei diritti umani e dei consumatori nelle operazioni aziendali. 
La Consultazione mira a proporre raccomandazioni e soluzioni pratiche per incoraggiare l'adozione della CSR tra le PMI e le start-up europee. Raccomandazioni che possono includere supporto finanziario, informazioni e orientamento, nonché opportunità di networking per le imprese locali interessate a rendere le loro pratiche commerciali più etiche e sostenibili. 
Lo studio finale verrà inoltre integrato da strumenti per le PMI volti a facilitare le attività di CSR.
"Visionary Analytics" sta conducendo un sondaggio tra le aziende con un massimo di 250 dipendenti perché finora in questo settore è stata prestata poca attenzione alle esigenze delle PMI rispetto alle grandi aziende. Il sondaggio dovrebbe aiutarci a raccogliere informazioni sulla situazione attuale e sulle aspettative delle imprese in materia di responsabilità sociale e sostenibilità. Le opinioni e le esperienze degli imprenditori sono estremamente importanti per noi, soprattutto perché giocheranno un ruolo nella definizione della politica a livello dell'UE. 
Link al questionario per partecipare alla consultazione; il testo è stato debitamente tradotto al fine di poterlo sottoporre oltre che agli stakeholders EEN (partner del Consorzio Friend Europe, Istituzioni regionali e locali, professionisti, intermediari) alle imprese della nostra Banca Dati Utenti ed alla vostra attenzione per la più ampia divulgazione presso le aziende del vostro territorio. Ogni operatore interessato avrà la possibilità di rispondere al questionario proposto dalla Commissione, dando un contributo concreto.
Il questionario dovrà essere compilato entro e non oltre il 10 aprile 2021 ed inviato tramite e-mail a europa@eurosportelloveneto.it.  
Le informazioni inviate saranno trattate con la massima riservatezza.
I partecipanti non saranno identificati sulla base delle risposte fornite.
WEBINAR
VENDERE ON-LINE IN GRAN BRETAGNA E IN GERMANIA CON WAYFAIR
17 marzo
La rete Enterprise Europe Network attraverso il parnter Innovhub, propone alle imprese del settore mobile e arredo il webinar gratuito “ Vendi on-line in Gran Bretagna e in Germania con Wayfair” che si svolgerà il
17 marzo dalle ore 10:00 alle ore 11:30. Wayfair è la piattaforma di ecommerce leader di settore specializzata nel mercato tedesco e britannico e che sfrutta il modello del dropshipping.
Il webinar si rivolgere alle imprese produttrici di:
  • mobili
  • arredo-giardino
  • illuminotecnica
  • elettrodomestici e decorazione per la casa
  • arredo bagno
  • materassi
  • DIY, piastrelle, pavimenti
Per registrarsi cliccare qui. 
DIGITALIZZAZIONE NELLE IMPRESE CULTURALI E CREATIVE: SCENARI DI SVILUPPO PER IL VENETO
CICLO DI DUE WEBINAR, 7 E 21 APRILE 2021, ORE 16.00 – 18.00
Unioncamere del Veneto e l’ufficio OCSE di Venezia, in collaborazione con le Camere di Commercio del territorio, propongono un ciclo di due webinar con l’obiettivo di dare un contributo alla comprensione dei tratti distintivi del settore delle imprese culturali e creative, del suo ruolo e delle sue dinamiche nelle diverse realtà del sistema regionale del Veneto e di sviluppare strategie locali per rispondere ai bisogni delle piccole e medie imprese del comparto che stanno fortemente risentendo della crisi pandemica.
Gli appuntamenti:
  • L’impatto delle nuove tecnologie digitali sulle industrie culturali e creative e sul turismo veneto 
    Mercoledì 7 aprile 2021, ore 16.00 – 18.00
    Iscrizioni entro il 5 aprile 2021. Per iscriverti clicca qui
     
  • L’integrazione delle componenti culturali e creative nella manifattura veneta di nuova generazione
    Mercoledì 21 aprile 2021, ore 16.00 – 18.00
    Iscrizioni entro il 19 aprile 2021. Per iscriverti clicca qui.

I workshop saranno condotti dal prof. Pier Luigi Sacco, Senior Advisor dell’OCSE, e dal prof. Mario Volpe dell’Università di Venezia Ca’ Foscari.
La partecipazione è gratuita previa iscrizione. È possibile registrarsi a uno o a entrambi gli incontri.
Per informazioni: Irene Gasperi irene.gasperi@ven.camcom.it, unione@ven.camcom.it, tel. 041 0999311.
Programma

LA POLITICA DI COESIONE DELL'UE PROMUOVE L'UGUAGLIANZA DI GENERE E L'EMANCIPAZIONE DELLE DONNE IN EUROPA
Nonostante le sfide della crisi COVID-19, la Commissione ha compiuto sforzi significativi per promuovere l'uguaglianza di genere in tutti i settori nel corso dell'ultimo anno attraverso la sua strategia sull'uguaglianza di genere .
Il nuovo bilancio a lungo termine per il 2021-2027 e lo strumento temporaneo di soccorso COVID rafforzano l'integrazione della dimensione di genere nella spesa delle finanze dell'UE , in particolare attraverso i fondi della politica di coesione dell'UE. La Commissione intende continuare con il duplice approccio, in termini di fornitura di misure di investimento legate al genere e in termini di requisiti di integrazione orizzontale.
Tuttavia, ci sono due importanti rinforzi. In primo luogo , è stata introdotta una nuova condizione preliminare di finanziamento per gli Stati membri, denominata condizione abilitante, per garantire l'effettiva applicazione della Carta dei diritti fondamentali dell'UE , incluso anche il requisito dell'uguaglianza tra uomini e donne, con la condizione abilitante relativa all'uguaglianza di genere anche ulteriormente rafforzato. In secondo luogo, è stato proposto un sistema di tracciamento del genere che consentirà un migliore monitoraggio degli investimenti relativi all'uguaglianza di genere.
Ulteriori informazioni
OSTACOLI TRANSFRONTALIERI TRA STATI MEMBRI DELL'UE E PAESI DELL'ALLARGAMENTO: COMPILA IL SONDAGGIO!
La DG REGIO ha lanciato uno studio "Ostacoli transfrontalieri tra Stati membri dell'UE e paesi dell'allargamento". Spatial Foresight, in collaborazione con EureConsult e t33, esegue questo studio.
Lo studio fornirà un inventario di tutti gli ostacoli transfrontalieri importanti e li analizzerà ulteriormente e svilupperà orientamenti per supportare le parti interessate regionali e locali che lavorano nel campo della cooperazione transfrontaliera e dei programmi IPA-CBC.
Questo sondaggio mira a raccogliere informazioni su ostacoli e soluzioni per la cooperazione transfrontaliera tra Stati membri dell'UE e paesi dell'allargamento. Particolare attenzione sarà prestata alla diversa natura degli ostacoli, vale a dire ostacoli politici, legali e amministrativi e ostacoli geografici, socioeconomici e culturali. La comprensione di questi aspetti è particolarmente importante per adattare il processo decisionale e proporre strumenti e strumenti pertinenti per alleviare gli ostacoli alle frontiere e il loro impatto. L'indagine si concentra sulla situazione della cooperazione e dell'interazione transfrontaliera prima della pandemia COVID-19.
DAL 17 MARZO 2021 RITORNANO LE ECCELLENZE IN DIGITALE
Al via la nuova edizione online di Eccellenze in digitale, progetto nato dalla collaborazione tra Unioncamere e Google che, coinvolgendo gli uffici PID - Punto Impresa Digitale camerali, offre un percorso formativo gratuito per accrescere le competenze digitali dei lavoratori e imparare a sfruttare le opportunità del web per supportare le imprese a affrontare e superare gli impatti della prima pandemia dell'era digitale.

Partecipando ai seminari si impareranno:
  • le tecniche per far trovare online la tua azienda e rintracciare nuovi clienti,
  • come gestire e ottimizzare il sito web e i canali social aziendali,
  • nuove competenze sul web marketing e sulla gestione di strategie di comunicazione, 
  • gli strumenti e le strategie migliori per gestire le attività online e da remoto.
Il percorso formativo è articolato in due appuntamenti mensili che si svolgeranno in modalità webinar su piattaforma Zoom, dalle 14.30 alle 16.30.
La partecipazione è gratuita previa iscrizione on line
Il link per la partecipazione verrà trasmesso agli iscritti via mail il giorno prima del seminario.
SEMINARIO VI.VI.FIR: LA VIDIMAZIONE VIRTUALE DEL FORMULARIO RIFIUTI
GIOVEDÌ 18 MARZO 2021 - EVENTO IN STREAMING
Presentazione
L'ufficio Unico Ambiente delle Camere di commercio del Veneto, situato presso la Camera di commercio di Venezia Rovigo, in collaborazione con Ecocerved s.c.a.r.l., organizza un seminario informativo per illustrare le novità operative della vidimazione virtuale dei formulari di identificazione dei rifiuti attraverso la piattaforma VI.VI.FIR.
Destinatari
Il seminario è rivolto alle imprese/enti soggetti all’obbligo del formulario per il trasporto dei rifiuti, alle associazioni di categoria, agli studi di consulenza ed agli organi di controllo
Modalità di partecipazione
Il seminario verrà trasmesso in streaming da remoto:
  • per potervi partecipare è richiesta la preventiva iscrizione on-lineda effettuarsi entro il 17/03/2021;
  •  
  • gli utenti registrati riceveranno la mattina stessa dell’evento un link per collegarsi ed accedere alla piattaforma per assistere all'evento, collegandosi dal proprio pc/tablet.
Programma
Il collegamento verrà attivato alle ore 9.30 per permettere a tutti i partecipanti di accedere e testare il funzionamento del collegamento; il seminario si svolgerà dalle ore 10:00 alle ore 12:00 ed illustrerà le novità operative della piattaforma VI.VI.FIR
Iscrizioni on-line cliccando qui.
Chiusura Iscrizione: mercoledì 17 marzo 202. 
Per Informazioni
C.C.I.A.A. Venezia Rovigo
Ufficio Unico Ambiente delle C.C.I.A.A. del Veneto
Email ambiente@dl.camcom.it  
INCONTRI FORMATIVI DEL SERVIZIO NUOVA IMPRESA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI TREVISO - BELLUNO
La Camera di Commercio di Treviso e Belluno presenta due iniziative di formazione, dedicate a chi intende avviare una nuova attività o svilupparne una esistente.
La prima è il Webinar “Microcredito Nuovo Selfiemployment: Yes! I Start Up”, in cui sono state presentate le ultime novità introdotte per il Microcredito e l’estensione alle donne e ai disoccupati di lunga durata del Selfiemployment. 
La seconda è il ciclo di webinar: "Progettiamo il cambiamento", un percorso di formazione rivolto ai neo-imprenditori, che si svilupperà su tre diverse aree:
  • Ancora non hanno inventato tutto: Marketing laterale e pensiero creativo (martedì 16 marzo, dalle 14.00 alle 18.00 e mercoledì 17 marzo, dalle 14.00 alle 18.00)
  • La vendita a distanza per neo imprenditori (martedì 23 marzo, dalle 14.00 alle 18.00 e mercoledì 24 marzo, dalle 14.00 alle 18.00)
  • Story(t)selling per neoimprenditori (martedì 30 marzo, dalle 14.00 alle 18.00 e mercoledì 31 marzo, dalle 14.00 alle 18.00)
Per iscriversi ai singoli incontri del ciclo di webinar “Progettiamo il cambiamento”, basta cliccare qui.
INVITO A PARTECIPARE AD UN INDAGINE PER IL SETTORE TESSILE
Lo scorso novembre è stato avviato CLEANTEX, un progetto co-finanziato dal programma ERASMUS+ della Commissione Europea, di cui Environment Park, (il Parco scientifico e Tecnologico per l’Ambiente) è partner (https://www.envipark.com/progetto/13293/), che attraverso la cooperazione transettoriale di istituti di istruzione superiore, ha l’obiettivo di promuovere la diffusione dei concetti di economia circolare e di eco-design per migliorare le competenze di studenti universitari, professionisti, imprenditori e tecnici di imprese operanti nel settore tessile.
A tal proposito, nell’ambito del progetto verranno creati tools come e-book e virtual training disponibili ed accessibili a tutti allo scopo di diffondere l’applicazione dell’economia circolare nell’industria manifatturiera tessile e renderla così sempre più sostenibile e green.
Vi chiediamo quindi di rispondere ad un breve sondaggio disponibile cliccando qui, la cui funzione è ottenere informazioni utili per progettare e sviluppare un programma di virtual training in formato MOOC (Massive Open On-line Course) rispondente alle esigenze del mondo tessile.
Per maggiori informazioni sul progetto contattare elisa.aimoboot@envipark.com 
Vi ringraziamo per la collaborazione
Comunicato stampa
“WOMEN 2027” FA SOLD-OUT: GRANDE SUCCESSO PER L’EVENTO ORIENTATO AI NUOVI MODELLI DI BUSINESS PER L’IMPRENDITORIA FEMMINILE E AL NETWORKING PER LE SFIDE E LE OPPORTUNITÀ DEL 2021
Torino 1 Marzo 2021. Innovazione green, reskill e upskill, welfare, tecnologia e nuove opportunità per le imprenditrici e le imprese italiane, grazie alla Programmazione Europea 2021-2027 e al crowdfunding: questi i focus principali di WOMEN 2027 #2 - seconda edizione dell’atteso evento sull’imprenditoria femminile -, organizzato da “Donne Si Fa Storia” in collaborazione con le Unioni camerali di Lombardia, Veneto, Piemonte e Unioncamere Nazionale, quest’anno in versione digitale. L’evento ha coinvolto oltre 100 imprenditrici italiane, le Europarlamentari Eleonora Evi (Gruppo Verdi Europei), Alessandra Moretti (Gruppo Alleanza Progressisti, Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo), Isabella Tovaglieri (Gruppo Identità e Democrazia), e l’Onorevole Giuseppina Versace (Camera Deputati), facendo subito registrare il sold-out. 
Due le giornate di lavoro, il 25 e 26 febbraio, nelle quali le partecipanti hanno potuto dialogare e confrontarsi sui bisogni e le prospettive delle imprese a conduzione femminile in un momento di crisi, aggravata dal Covid. Protagonista delle giornate l’imprenditoria femminile, sempre più attenta al connubio innovazione-business e alle possibilità future offerte dai nuovi strumenti per il fundraising. WOMEN 2027 #2 ha costituito un’importante occasione per le imprenditrici per fare networking e confrontarsi sul proprio ruolo, sui nuovi modelli di business sempre più necessari, sulle opportunità che offrirà nei prossimi mesi il contesto europeo.
La seconda edizione di “WOMEN 2027” si è aperta con i numeri raccolti da Unioncamere durante la XII edizione del "Giro d’Italia delle donne che fanno impresa”, il road show virtuale organizzato da Unioncamere insieme alle Camere di commercio e ai Comitati per l’imprenditoria femminile italiani. Le imprenditrici fondatrici di “THE W PLACE”, consorzio di imprese, hanno presentato questo importante output della prima edizione di “WOMEN 2027” (novembre 2019 al Parlamento Europeo a BXL) quale esempio della capacità propulsiva, della connessione di idee e della capacità di agire concretamente che un tale evento può far scaturire. THE W PLACE mette al centro contaminazione di saperi, nuova cultura e cura d’impresa, oltre all’impatto sociale, cardini di rilancio per una nuova tipologia di business pensata per generare innovazione a partire dal valore delle persone.
Interessanti i casi di impresa raccolti da tutta Italia quali campioni rappresentativi di resistenza e innovazione in risposta al Covid e alle grandi sfide del nostro presente (cambiamento climatico, efficientamento energetico, sostenibilità, ecc) da settori e territori diversi: Elisa Tarasco (Azienda Agricola Essenza Monviso, Piemonte), con la sua azienda agricola di montagna dedita alle coltivazioni di erbe officinali, e pensata per mantenere viva la diversità delle specie ed il rispetto per la crescita spontanee di molte specie; Roberta Gili (ITALIA CARGO, Lazio) esempio di come la flessibilità e la visione possano aprire nuovi mercati: ecco quindi l’azienda, esperta di trasporti di opere d’arte, applicare la propria conoscenza, strumenti e capacità al trasporto di prodotti farmaceutici a temperatura controllata; Rosalucia Tramontano (CALIMERO Cooperativa Sociale, Lombardia) che in tempo di Covid rileva la necessità di tutelare i lavoratori e allo stesso tempo di offrire un servizio efficace ed innovativo a tutti i clienti già presenti, così come a quelli nuovi. Il personale si forma sull'utilizzo di strumenti per ottenere interventi anti Covid più efficiente rispetto alle semplici attività di pulizia e l’azienda inserisce tra i suoi servizi, quello che prima del COVID innovazione non sembrava, la domiciliarità per le persone anziane; Adriana Santanocito (Ohoskin srl, Sicilia) che propone l'alternativa vegana e made in Italy alla pelle di lusso creata da cactus e arance, perfetta per la moda, l’automotive e l’arredamento. Al contrario dell’industria conciaria, Ohoskin non uccide animali e non distrugge ecosistemi; Giorgia Chiodi Latini (New Food Srl, Piemonte) azienda che segue e potenzia le filiere corte ad alto valore, from farm to fork, attivando un felice e proficuo dialogo tra agricoltori e chef e una proposta 100% vegetale ricca, sana, gustosa e buona per tutti; Marta Bonaconsa (Nanomnia Srl, Veneto) con un agritech rispettoso della natura, con completa assenza di residui di microplastiche.
Dalla Sicilia arriva anche Florinda Saieva, Direttrice del “Farm Cultural Park” e artefice del progetto “Prime Minister”, un’autentica scuola di politica per bambine e ragazze che vogliono intraprendere un percorso di formazione per diventare le giovani leader di domani. Un’idea “semplice” che nel tempo si è però ampiamente sviluppata sul territorio italiano e che costituisce una prospettiva promettente per la professionalità e le pari opportunità di chi farà politica domani.
La seconda giornata di lavori è dedicata ai tavoli tecnici con focus sulla progettazione europea ed il crowdfunding per le MPMI, anche al femminile. Lo spiega puntualmente Emanuela Zilio (Project Manager e Curatrice di Donne Si Fa Storia): “nel nostro presente ci aspettano grandi responsabilità: saper fare squadra per superare le molte paure che si presentano, capire cosa significa fare innovazione nelle nostre imprese, sapere ascoltare e vedere una nuova cura e cultura d’impresa, aprire la porta alla contaminazione dei saperi verso la creazione di nuove figure professionali, ricominciare a ragionare sulle cose, a porsi domande e non solo a cercare risposte preconfezionate. L’Europa metterà a disposizione grandi capitali, starà a noi agire con alta professionalità, serietà, coerenza ed energia positiva per farli diventare valore per le imprese e impatto proficuo nei territori”. 
I temi trattati spaziano dal Nuovo Quadro Finanziario pluriennale 2021-2027 al fondo straordinario NextGenerationEU, da temi chiave quali la rigenerazione urbana partecipata, gli strumenti finanziari per gestire le grandi sfide aziendali legate ad energia e ambiente (Andrea Grigoletto, Direttore Tecnico Fondazione Fenice), l’altissimo potenziale - ancora tutto inespresso in Italia - del business culturale (Alessandra Proto, Head of OECD Trento Centre for Local Development, Lucia Giuliani, Direttore Accademia Abadir e Federico De Giuli, Responsabile Ricerca e Sviluppo Abadir). 
Dieci le imprenditrici selezionate per presentare i propri progetti e con la possibilità di candidarsi in risposta ad una call europea o presentare una campagna di crowdfunding: Elena Pagani (Ellisse Srl, Lombardia) con la proposta di una colonnina sanificante per mani ad acqua ozonizzata; Marianna Benetti (VEIL ENERGY Srl, Bolzano) con un contenitore innovativo dedicato anche al trasporto di vaccini che necessitano di temperature molto al di sotto dello zero, con automezzi tradizionali non refrigerati; Valentina Garonzi (Diamante Srl, Veneto) con il suo lavoro di ricerca su strumenti diagnostici e terapeutici naturali e l'obiettivo di rivoluzionare il mondo della medicina tradizionale attraverso le biotecnologie, rendendola sostenibile, scalabile ed accessibile; Laura Cantarella e Angela Nasso (Biblioteca Vivente delle Alpi, Piemonte), con una Biblioteca di nuova concezione, ispirata alle Human Library nate in Nord Europa, progetto pilota replicabile e implementabile che si sta sviluppando a partire da un piccolo comune montano, attraverso un processo aperto e inclusivo, una costellazione di comunità, saperi, relazioni e scambi; Paola Bommarito (Mare Memoria Viva, Sicilia) con MAREA, il nuovo spazio, realizzato all'interno della sede dell'ecomuseo, progettato per ospitare meeting, conferenze, laboratori e workshop di artisti; Barbara Amerio (Permare srl, Liguria) che propone whale watching and nature vessel, un’imbarcazione con lo scafo predisposto a partire dalle specifiche delle biologhe marine per avvistamenti di specie protette nel Santuario dei cetacei; Maria Rosaria Plutino (ATHENA Green 
Solutions Srl, Sicilia) con l'idea imprenditoriale - già brevettata - ArgiNaRe e i prodotti derivati ARGINARE@Textiles,  @Sponge, @Foam (tessuti, spugne, schiume polimeriche come superficie di supporto per la matrice ibrida polimerica a base di argille naturali); Tiziana Monterisi (Ricehouse Srl Società Benefit, Piemonte) che affronta il problema degli edifici, responsabili del 36% delle emissioni di CO2, tramite l’utilizzo di sottoprodotti della lavorazione risicola e sviluppa materiali da costruzione altamente performanti dal punto di vista energetico e 100 % naturali; Sara Santori (Conceria Nuvolari Srl, Marche) con un progetto sul recupero degli scarti di pelle per la realizzazione di un nuovo materiale da utilizzare per la realizzazione di prodotti in settori diversi dalla moda; Claudia Simona Radulescu (Escape Room Evolution, Veneto) con l’idea di offrire una users-experience di tipo ludico utilizzando una piccola scatola contenente degli enigmi o misteri da risolvere che sono legati alla storia e al patrimonio culturale delle città.
La due giorni di lavori si è conclusa con un momento di riflessione comune volto a sollecitare nei presenti l’attenzione rispetto al momento di avvio della nuova Programmazione Europea e dell’attivazione, al più tardi a inizio maggio 2021, delle call relative al fondo straordinario NextGenerationEU. 
Uno slancio innovativo verso il futuro, quello al centro di “WOMEN 2027”, che viene ben riassunto dalle parole del Segretario Generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli: «La componente femminile dell’impresa, già molto forte e importante nella nostra economia, oltre che portatrice di valori di straordinaria attualità come quelli della sostenibilità, sta pagando molto il passaggio storico che stiamo oggi vivendo. I provvedimenti inseriti nella Legge di Bilancio, e quelli che potranno essere previsti dal PNRR, disegnano però nuove opportunità di impresa per le donne. Un percorso, quello della crescita delle imprese “al femminile”, per il quale le Camere di Commercio continueranno a offrire il proprio supporto grazie al fondamentale contributo della ormai storica rete dei Comitati per l’imprenditorialità femminile sparsi su tutto il territorio italiano».
“WOMEN 2027 #3” tornerà protagonista a inizio novembre 2021, nuovamente in presenza, al Parlamento Europeo a BXL. 
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetterà di conoscere meglio l'utilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario è anonimo ed è possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
 
NORMATIVA COMUNITARIA
UNIONE DOGANALE E LIBERA CIRCOLAZIONE DELLE MERCI
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO a norma dell'articolo 294, paragrafo 6, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea riguardante la posizione del Consiglio sull'adozione di un regolamento che istituisce il programma "Dogana" per la cooperazione nel settore doganale COM(2021) 99 final
TURISMO
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull'applicazione della direttiva (UE) 2015/2302 del Parlamento europeo e del Consiglio relativa ai pacchetti turistici e ai servizi turistici collegati COM(2021) 90 final
AMBIENTE
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Plasmare un'Europa resiliente ai cambiamenti climatici – La nuova strategia dell'UE di adattamento ai cambiamenti climatici {SEC(2021) 89 final} - {SWD(2021) 25 final} - {SWD(2021) 26 final} COM(2021) 82 final
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI sull'applicazione del regolamento (CE) n. 850/2004 relativo agli inquinanti organici persistenti{SWD(2021)53final} COM(2021) 109 final
RELAZIONI ESTERNE 
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE relativa ai negoziati sull'accesso di imprese dell'Unione ai mercati dei paesi terzi nei settori contemplati dalla direttiva 2014/25/UE COM(2021) 100 final
POLITICA SOCIALE
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Un'Unione dell'uguaglianza: strategia per i diritti delle persone con disabilità 2021-2030 COM(2021) 101 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture. 
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore d'attività, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri l'elenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell'Europea.
bandi e fondi strutturali
INTERGREEN NODES
All’interno del progetto InterGreen Nodes – finanziato nell’ambito del Programma Central Europe 2014 – 2020, Unioncamere del Veneto coordina le attività che andranno a definire le linee guida per lo sviluppo di politiche sostenibili in tema di trasporto intermodale sui nodi logistici, quali porti e interporti, che aderiscono al progetto: Venezia, Bologna (IT), Koper (SI), Budapest (HU), Rostock e Berlino (DE). Per supportare queste attività, Unioncamere ha realizzato uno studio a livello europeo, attraverso una ricerca benchmark su 12 casi internazionali particolarmente interessanti per l’approccio utilizzato rispetto a quattro diversi criteri: l’utilizzo di Funding mix tra diverse fonti e schemi di finanziamento, l’innovazione nel processo decisionale, l’innovazione e l’efficacia nella costruzione del partenariato pubblico e negli schemi di collaborazione tra soggetto Pubblico e Privato. Questa “mappa” di buone pratiche servirà a rafforzare le conoscenze dei Porti partner del progetto nella definizione di Piani di Azione per la messa in pratica di strategie, anche finanziarie, per la realizzazione di interventi da realizzare nei prossimi dieci anni.
Scarica e consulta il deliverable
PROGETTO FORTIS - INTERREG ITALIA - SLOVENIA 2014 - 2020
In ottica di raggiungere l’obiettivo di armonizzare le procedure in materia di motorizzazione civile e di promuovere il dialogo istituzionale tra l’Italia e la Slovenia, la Regione Friuli Venezia Giulia ha realizzato due importanti documenti: la “Relazione sulle procedure nazionali e regionali e contesto giuridico in Italia e Slovenia“ e il “Piano d'azione per promuovere il dialogo istituzionale”.
La relazione tratta argomenti come: la carta di qualificazione del conducente e l’iter per il suo conseguimento, l’immatricolazione dei veicoli pesanti, la gestione delle emergenze con particolare riguardo alle questioni sanitarie come la pandemia Covid-19 e l’analisi sui flussi del traffico pesante.
Il Piano d’azione invece mira a fornire un percorso programmato per promuovere il dialogo istituzionale tra enti italiani e sloveni e per creare un comitato congiunto permanente tra le istituzioni.
Per maggiori dettagli consulta i documenti: 
Deliverable 3.1.2.5  
Deliverable D.3.1.2.6
INTERREG ITALIA - SLOVENIA 2014 - 2020 - PROGETTO FORTIS
È ora disponibile un nuovo studio sulle esigenze territoriali e sulle priorità strategiche nell'area transfrontaliera.
Lo scopo dello studio è quello di esaminare il trasporto pubblico di passeggeri e l'intermodalità nell'area transfrontaliera tra l’Italia e la Slovenia e di suggerire misure per il miglioramento dell'integrazione degli spostamenti della popolazione nella zona. Il rapporto finale contiene un'analisi dell'area e dei punti di snodo dei flussi di trasporto, che si basa su uno studio dell'attuale connettività del trasporto pubblico regionale e transfrontaliero nell'area ITA-SLO,data dall’analisi dei sistemi di trasporto pubblico ed intermodale su strada, ferrovia e lungo le vie navigabili marittime presenti. Nell'ottica del miglioramento della situazione attuale, sono state delineate le priorità strategiche per il potenziamento della connettività transfrontaliera del trasporto pubblico. 
Vai al documento.
eurocooperazioni
Visualizza l'elenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
  

sportello bruxelles

  
NEWS
DECENNIO DIGITALE EUROPEO
La transizione digitale è un elemento chiave della programmazione comunitaria 2021-2027. La Commissione ha integrato in data 9 marzo la strategia digitale europea con una serie di accordi riguardanti i principii del mondo digitale e proposte legislative per stabilire un quadro di governance robusto.
Link
INVESTEU, ARRIVA L’APPROVAZIONE DA PARTE DEL PARLAMENTO EUROPEO
In data 9 marzo il Parlamento Europeo ha confermato ufficialmente l’accordo politico raggiunto a dicembre su InvestEU, il programma di investimenti fondamentale per realizzare una ripresa post-pandemica in linea con gli obiettivi comunitari di duplice transizione.
Link
LA COMMISSIONE PRESENTA UN NUOVO APPROCCIO ALLA POLITICA FISCALE PER RISPONDERE ALLA PANDEMIA CORONAVIRUS
La Commissione europea ha adottato in data 3 marzo una Comunicazione volta a fornire agli Stati membri ampie linee guida rispetto alla politica fiscale per il periodo venturo. La Comunicazione indica dei principi guida per design e qualità delle misure fiscali, definisce le considerazioni della Commissione rispetto la sospensione o continuazione della clausola di salvaguardia generale e fornisce indicazioni generali rispetto alle implicazioni del Recovery and Resilience Facility per la politica fiscale.
Link
  

sportello apre

  
NEWS
CORSO ONLINE- VERSO HORIZON EUROPE: I NUOVI BANDI "POSTDOCTORAL FELLOWSHIPS" DELLE MARIE SKLODOWSKA CURIE ACTIONS (MSCA)
DATA: 25 MARZO 2021
ORARIO: 15:00/17:00
Il corso online può essere considerato parte di un percorso che APRE propone ai propri ricercatori per comprendere il bando "Postdoctoral Fellowships" delle Marie Sklodowska Curie Actions (MSCA) in Horizon Europe, il nuovo Programma Quadro per la Ricerca e l'Innovazione 2021-2027.
Questo corso analizza e semplifica il bando "Postdoctoral Fellowships".
Quali sono gli elementi caratterizzanti della nuova azione MSC?
Chi può partecipare?
Cosa copre il finanziamento EU?
Che differenza c'è tra Postdoctoral European Fellowships e Postdoctoral Global Fellowships ?
Docente: Angelo D'Agostino- APRE (CV)
Destinatari:
Ricercatori, manager, università, amministrativi, centri di ricerca, organizzazioni del settore accademico, professionisti nel settore dei finanziamenti europei 
Per ulteriori informazioni cliccare sul seguente link.
CORSO ONLINE- VERSO HORIZON EUROPE: I NUOVI BANDI "DOCTORAL NETWORKS" E "STAFF EXCHANGE" DELLE MARIE SKLODOWSKA CURIE ACTIONS (MSCA)
DATA: 29 MARZO 2021
ORARIO: 15:00/17:00
2 INCONTRI NEI GIORNI:
29 MARZO 2021 E 2 APRILE 2021 
DALLE ORE 15 ALLE ORE 17
Il corso on line può essere considerato parte di un percorso che APRE propone ai propri ricercatori per comprendere i bandi "Doctoral Networks" e "Staff Exchange" delle Marie Sklodowska Curie Actions (MSCA) in Horizon Europe, il nuovo Programma Quadro per la Ricerca e l'Innovazione 2021-2027.
Questa formula è caratterizzata da 2 moduli formativi che analizzano e semplificano il bando "Doctoral Networks" e "Staff Exchange".
Verranno date risposte a: 
Quali sono gli elementi caratterizzanti delle due nuove azioni?
Chi può partecipare?
Cosa copre il finanziamento EU?
Il corso online si struttura nei seguenti giorni: 
29 marzo 2021: dalle ore 15.00 alle ore 17.00
Verso Horizon Europe: i nuovi bandi "Doctoral Networks" delle Marie Sklodowska Curie Actions (MSCA)
2 aprile 2021: dalle ore 15.00 alle ore 17.00
Verso Horizon Europe: i nuovi bandi "Staff Exchange" delle Marie Sklodowska Curie Actions (MSCA)
Per un totale di 4 ore
Docente: Angelo D'Agostino- APRE (CV)
Destinatari:
Ricercatori, manager, università, amministrativi, centri di ricerca, organizzazioni del settore accademico, professionisti nel settore dei finanziamenti europei 
Per ulteriori informazioni cliccare sul seguente link.
CORSO ONLINE- LE POLITICHE DELLA COMMISSIONE EUROPEA PER L’OPEN SCIENCE: UN CORSO PRATICO PER CONOSCERE OBBLIGHI E OPPORTUNITÀ
DATA: 13 APRILE 2021
ORARIO: 14:00/16:30
L’Open Science è un modo di fare ricerca improntato alla trasparenza e alla collaborazione che ha l’obiettivo di eliminare le barriere di accesso e facilitare la diffusione della conoscenza.
Il corso online è destinato a beneficiari di finanziamenti europei dei programmi Horizon 2020 e Horizon Europe e fornisce informazioni sulle politiche europee in materie di Open Science, inclusi gli obblighi per i beneficiari di grant, indicazioni su come ottemperare, opportunità e novità.
L’ultimo modulo sarà caratterizzato da una sessione pratica per insegnare l’uso di strumenti e servizi utili ad integrare le buone pratiche di open science nel proprio lavoro di ricerca quotidiano.
L’Open Science è un modo di fare ricerca improntato alla trasparenza e alla collaborazione che ha l’obiettivo di eliminare le barriere di accesso e facilitare la diffusione della conoscenza. Applicare i principi della scienza aperta può comportare l’esigenza di dotarsi di metodi e strumenti adatti che spesso sono specifici per discipline e aree di ricerca.
Docente: Emma Lazzeri, Esperta di Open Science-CNR Pisa (CV)
Destinatari: mondo accademico, docenti, ricercatori, Imprenditori, manager di azienda, responsabili dipartimenti R&D, professionisti.
Per ulteriori informazioni cliccare sul seguente link.
SAVE THE DATE: THE EUROPEAN RESEARCH & INNOVATION DAYS TAKE PLACE ON 23 & 24 JUNE 2021
Organizzato da: Commissione Europea.
La direzione generale della Ricerca e dell'Innovazione della Commissione annuncia oggi la terza edizione delle Giornate europee della ricerca e dell'innovazione che si terranno il 23 e 24 giugno 2021.
L'edizione di quest'anno segnerà il lancio ufficiale di Orizzonte Europa, il nuovo programma di ricerca e innovazione dell'UE (2021-2027). L'agenda dell'evento si concentrerà ulteriormente su nuove iniziative volte a rafforzare lo Spazio europeo della ricerca e sottolineerà l'importanza della ricerca collettiva e dell'innovazione nella ripresa del coronavirus e per un futuro più verde e digitale.
Per ulteriori informazioni cliccare qui.
  

GOINg abroad, a cura di eurocultura

  
Eurocultura, fondata nel 1993, è un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli è assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attività di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo è di fornire un quadro completo sia delle opportunità all'estero sia delle difficoltà da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessità. . 

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it  
www.eurocultura.it  
    
    

CONTATTI

  

Per non ricevere la newsletter cliccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXV N 5  2021
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it   

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Roberto Crosta
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Chiara Bianchini, Rossana Colombo, Alberto Concina,
Stefania De Santi, Laura Manente, Eleonora Marton, Filippo Mazzariol, Samuele Saorin, 
Alessandra Vianello, Alessandro Vianello