EUROSPORTELLO  INFORMA

n°16
15 settembre 2015
EXPO 2015 - EU-USA/CANADA DAYS - EVENTO DI INCONTRI BILATERALI SETTORE AGROALIMENTARE - MILANO, 5 OTTOBRE 2015
Vi informiamo che la Commissione Europea in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network organizza il quinto ed ultimo evento di incontri bilaterali presso EXPO 2015 a Milano.
L'evento si terrà il 5 ottobre p.v. a Milano presso Assolombarda, Via Pantano 9.
Coinvolgerà le aziende italiane ed europee dei seguenti settori:
  • Riciclo dell’acqua
  • Riduzione del consumo dell’acqua
  • Monitoraggio e tecnologie di supporto all’agricoltura
  • Riduzione dello spreco dei prodotti agroalimentari
  • Energie rinnovabili
  • Tecnologie spaziali per l’agricoltura
  • Settori correlati
oltre alle Delegazioni provenienti dagli USA e dal Canada
Vi invitiamo a consultare il flyer e ad iscrivervi nel sito https://www.b2match.eu/expo2015-efficientmanagement
Per maggiori informazioni su tutti gli eventi organizzati presso Expo 2015, Vi preghiamo di visionare il sito www.b2match.eu/expo2015 
Per assistenza contattare Rossana Colombo - tel. 041 0999415 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it  e Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 - e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it 
PULA BOAT FAIR 2015 – EVENTO DI INCONTRI BILATERALI - POLA (CROAZIA), 15 OTTOBRE 2015
Unioncamere del Veneto-Eurosportello in collaborazione con la Camera di Commercio di Pola e la rete Enterprise Europe Network (600 uffici presenti in 52 Paesi del mondo) invitano le aziende della Regione del Veneto a partecipare all’evento di incontri bilaterali PULA BOAT FAIR 2015 che si terranno a Pola (Croazia) il 15 ottobre p.v..
L’evento di incontri bilaterali offre l’opportunità di incontrare aziende del settore nautico e correlati (costruzioni di imbarcazioni, attrezzature nautiche, lavorazioni meccaniche, energie rinnovabili, progettazione e design, plastica e servizi) di diversi paesi europei con l’obiettivo di sviluppare rapporti commerciali.
Rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione internazionale.
Per maggiori informazioni sulla fiera consultare il sito www.pulaboat.com 
L’iscrizione all’evento è gratuita e dà diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali
  • visibilità nel portale http://pulaboat.talkb2b.net 
  • entrata in fiera ed accesso all’area di incontri bilaterali il giorno 15 ottobre p.v.
  • materiale informativo
  • assistenza prima, durante e dopo l’evento da parte del partner italiano
  • refreshments durante gli incontri bilaterali
Se interessati a partecipare agli incontri bilaterali, Vi preghiamo di effettuare l’iscrizione online http://pulaboat.talkb2b.net  indicando come “support office” Unioncamere del Veneto-Eurosportello entro il 1 ottobre p.v.
Per ulteriori chiarimenti contattare Rossana Colombo – tel. 041 0999415 – e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it;  Roberto Bassetto – tel. 041 0999419 – e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
  
  
  
  
  

  
  
   EUROSPORTELLO
   

  
  
   Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
  
   Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetterà di conoscere meglio l’utilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario è anonimo ed è possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
  
  
  

   iniziative di prossima attuazione
  
   APPELLO ALLA MANIFESTAZIONE D'INTERESSE - FORNITURA DI SERVIZI SPECIALISTICI E DI CONSULENZA PER UNIONCAMERE DEL VENETO - EUROSPORTELLO DEL VENETO
  
  
  
  
  
  

   EVENTI E APPROFONDIMENTI
INTERNATIONAL WINE AND FINE FOOD EXPO
CHICAGO, ILLINOIS (USA), 26-27 OTTOBRE 2015
Unioncamere del Veneto - Eurosportello desidera informarVi che la Camera di Commercio Italiana di Chicago (USA) organizza la quarta edizione dell’ INTERNATIONAL WINE AND FINE FOOD EXPO, che si terra il 26 e 26 ottobre p.v. a Chicago, Illinois (USA).
Si tratta di un evento fieristico di rilevanza internazionale che nasce con l’intento di mettere in contatto i produttori di vino e prodotti agroalimentare di qualità con importatori, distributori e ristoratori statunitensi . 
La precedente edizione realizzata presso il Bridgeport Art Center, ha visto oltre 70 espositori impegnati per due giorni di fronte a un pubblico di più di 300 buyers provenienti dal Midwest e dal Canada.
Brochure completa dei costi di esposizione 
Per informazioni e per la scheda di adesione contattare Roberto Bassetto – tel. 041 0999419 – e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it 
3° SALONE DELLE MICRO E PICCOLE IMPRESE – CONVEGNI E INCONTRI BILATERALI – VENEZIA, 26-27 OTTOBRE 2015 – EXPO VENICE - PADIGLIONE AQUAE
Il Salone d’Impresa s.p.a. in collaborazione con la Regione Veneto , Unioncamere del Veneto – Eurosportello, il b2fair, la Camera di Commercio del Gran Ducato del Lussemburgo e la rete Enterprise Europe Network invitano le imprese a partecipare al terzo Salone delle Micro e Piccole Imprese. 
Si svolgerà il 26 e 27 ottobre p.v. a Venezia presso Expo Venice – Padiglione Aquae – Via Galileo Ferraris, 5 e coinvolgerà le aziende dei settori agroalimentare, macchinari ed automazione, moda ed accessori, sistema casa a livello internazionale e anche i principali centri di ricerca. 
Questa terza edizione avrà un’importante ruolo per le piccole e medie imprese per fare business nell’ambito dell’esposizione universale Expo 2015. 
L’evento intitolato “Small Giants become Creative!” sarà articolato in 5 distinti momenti utili ad informare, presentare e a far incontrare i vari soggetti partecipanti: 
Talents! Le Micro e Piccole Imprese presentano se stesse: chi sono, cosa offrono, cosa cercano. 
Talk! Summit tematico sul Sistema Europa per le Micro e Piccole Imprese partendo dal “Small Business Act” fino a creare il “manifesto delle Micro e Piccole Imprese” con agenda di lavoro 2016. 
Tools! Aziende che forniscono strumenti presentano quello che hanno da offrire per le Micro e Piccole Imprese. 
Totems! Centri di ricerca internazionale si presentano portando le loro esperienze, cosa fanno per il territorio, che risultati hanno conseguito, le loro start-up. 
Target Bilateral Meetings! L’organizzazione di incontri bilaterali offrirà l’opportunità di entrare in contatto diretto con numerose aziende, centri di ricerca ed istituzioni che operano nei settori di maggiore sviluppo a livello internazionale. La partecipazione agli incontri bilaterali è gratuita. 
Online catalogue! Ogni iscritto potrà apparire nel catalogo online http://www.salonedellemicroimprese.it  migliorando ulteriormente la propria visibilità ed informando delle proprie necessità ed opportunità allo scopo di ottimizzare la propria partecipazione ed organizzare i meeting bilaterali. 
La partecipazione ai Bilateral Meetings! è gratuita e dà diritto alla registrazione nell’online catalogue http://www.salonedellemicroimprese.it  e ad una agenda personalizzata degli incontri. 
Il costo di Talents! Tools! Totems! è di 500 € + IVA. 
Il costo dello stand è di 500 € + IVA. 
Altro/Extra: 
  • la lingua ufficiale dell’evento sarà l’inglese; 
  • è possibile chiedere un servizio di interpretariato per il quale verrà fatta opportuna offerta economica 
  • gli incontri bilaterali/commerciali tra i partecipanti si baseranno su un’agenda di lavoro personalizzata gestibile tramite il sito dedicato all’evento www.salonedellemicroimprese.it  
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscrivervi online tramite il sito dedicato all’evento http://www.salonedellemicroimprese.it  compilando la scheda entro il 12 ottobre 2015. 
A disposizione per eventuali ulteriori informazioni ed assistenza contattare Rossana Colombo – Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it  e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
HYGIENALIA-PULIRE 2015 – EVENTO DI INCONTRI BILATERALI - MADRID (SPAGNA), 27-28 OTTOBRE 2015
Unioncamere del Veneto-Eurosportello in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network (600 uffici presenti in 52 Paesi del mondo) invitano le aziende della Regione del Veneto a partecipare all’evento di incontri bilaterali in occasione della Fiera Hygienalia-Pulire 2015 che si terranno a il 27 e 28 ottobre p.v. presso Recinto Ferial Casa de Campo - Pabellón de Cristal – Madrid.
Hygienalia-Pulire è l’evento di riferimento del settore della pulizia e igiene professionale. Con già due edizioni alle spalle, Hygienalia+Pulire continua a consolidare la sua scommessa sul settore, promuovendo parallelamente attività informative e formative volte a migliorare processi, captare clienti, conoscere tendenze.
I settori coinvolti sono i prodotti e le soluzioni per la pulizia e l’igiene industriale e professionale, servizi e settori correlati, salvaguardia dell’ambiente naturale, trattamento dell’aria e dell’acqua, sanità pubblica e benessere.
Per maggiori informazioni sulla fiera consultare http://www.hygienalia-pulire.com/it/ 
Servizi 
L’iscrizione all’evento da’ diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali ed aggiornamento della stessa durante l’evento
  • visibilità sul portale http://www.b2match.eu/hygienalia-pulire2015 
  • entrata in fiera per i visitatori e accesso all’area di incontri bilaterali
  • materiale informativo
  • assistenza prima, durante e dopo l’evento da parte del personale Enterprise Europe Network
Costi dell’evento 
L’iscrizione all’evento è gratuita.
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscriverVi online al sito http://www.b2match.eu/hygienalia-pulire2015  con la propria username e password entro il 12 ottobre p.v. e scegliendo come support office “Unioncamere Veneto-Eurosportello”.
La password permette alle aziende di gestire autonomamente il proprio profilo di cooperazione, la descrizione del prodotto, il settore di attività e la scelta dei partner da incontrare.
Dal 18 al 24 ottobre p.v., i partecipanti possono prenotare gli incontri bilaterali e scegliere di confermare o annullare le richieste di incontro. Dopo tale data, le aziende riceveranno via mail le agende provvisorie.
Per assistenza ed informazioni contattare Rossana Colombo – Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it  e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
Seminari fi-compass sugli strumenti finanziari attuativi dei Fondi SIE
Sono aperte le registrazioni alla serie di seminari fi-compass sugli strumenti finanziari attuativi dei Fondi SIE che si terrà negli Stati membri per le seguenti località:
  • Bratislava, 2 ottobre 2015
  • Sofia, 6 ottobre 2015
  • Bucarest, 8 ottobre 2015
  • Roma, 22 ottobre 2015
  • Riga, 30 ottobre 2015
  • Praga, 10 novembre 2015
  • Madrid, 18 novembre 2015
  • Zagabria, 24 novembre 2015
Questa serie di seminari si propone di offrire ai soggetti interessati l’opportunità di conoscere più approfonditamente i vantaggi, le caratteristiche e l’adeguatezza degli strumenti finanziari nell’attuazione degli obiettivi dei Fondi strutturali e di investimento europei (Fondi SIE) per il periodo 2014-2020, dedicando attenzione specifica alle priorità tematiche dello Stato membro ospite.
Rappresentanti della Commissione europea, la Banca europea per gli investimenti ed esperti nazionali condivideranno competenze e know-how riguardo all’implementazione in concreto degli strumenti finanziari nell’ambito dei Fondi SIE. Ogni seminario prevede:
  • una sessione plenaria comprensiva di presentazione di casi di studio
  • sessioni di formazione con lavoro di gruppo.
Tali eventi di apprendimento fi-compass risulteranno particolarmente utili alle autorità di gestione, alle altre autorità pubbliche e ai soggetti interessati del settore privato che si occupano di strumenti finanziari nell’ambito di FESR, FC, FSE, FEAMP e FEASR. I seminari si terranno principalmente in lingua inglese. Sarà offerto un servizio di interpretariato nella lingua nazionale. La registrazione è gratuita.
Informazioni dettagliate sui seminari fi-compass sono disponibili: https://fi-compass.eu/events-open-registration?pk_campaign=newsflash-092015-2&pk_kwd=registration-esf 
MINISTRI DISCUTONO SULL’UNIONE BANCARIA E SULL’UNIONE ECONOMICA E MONETARIA (UEM)
Bruxelles, 10/09/2015 - Durante le giornate dell’ 11 e del 12 Settembre i principali decision maker di politica monetaria europea discuteranno del finanziamento del Fondo di Risoluzione Unico (SRF) e della riforma dell'Unione economica e monetaria (UEM). 
All’interno del programma riguardante l’unione bancaria nell’eurozona, è stata prevista la creazione del cosiddetto Fondo di Risoluzione Unico (SRF). Il SRF verrà utilizzato come aiuto per le banche in dissesto finanziario. Questo strumento entrerà gradualmente in funzione da Gennaio 2016. 
Il Fondo sarà inizialmente costituito di "comparti nazionali". Questi verranno gradualmente fusi nel corso di una fase transitoria della durata di otto anni. Tale messa in comune dell'utilizzo dei fondi versati inizierà con il 40% nel primo anno e un ulteriore 20% nel secondo anno, per poi aumentare continuamente di uguale importo nei rimanenti sei anni fintanto che i comparti nazionali non cesseranno di esistere.
Al Consiglio informale Ecofin , i ministri discuteranno la questione del finanziamento ponte della SRF, per garantire che ci siano fondi sufficienti mentre lo strumento è ancora in via di formazione. 
La Francia richiede che il finanziamento ponte si basi su un comune contributo pubblico. Il paese sostiene che lo scenario ideale sarebbe che il Meccanismo europeo di stabilità (ESM),il cosiddetto Fondo Salva-Stati della zona euro, dia un contributo. Questa soluzione è stata però respinta dalla Germania poiché richiederebbe una modifica del trattato intergovernativo su cui si basa l'ESM.
I ministri discuteranno di un’altra questione chiave e cioè se rafforzare l’unione economica monetaria. Recentemente il presidente della Commissione Europea Jean Claude Junker ha annunciato le seguenti misure: “Una proposta per ottimizzare la rappresentanza della zona euro all'interno delle organizzazioni finanziarie internazionali; i lavori per avviare un deposito cauzionale all’interno dell’unione bancaria nella zona euro ; una revisione mirata del patto di stabilità e crescita (i cosiddetti 2 pack e 6 pack ) per aumentare la convergenza economica nella zona euro (la creazione di autorità nazionali di competitività e un comitato di bilancio a livello europeo?); in approccio "rinnovato " per il processo di bilancio del semestre europeo ' .
Questo è il piano di investimento presentato da Junker. 
Venerdì 11 Settembre la Banca Europea per gli Investimenti incontrerà i ministri per discutere del piano di investimenti di Junker, che è stato pensato per attirare 315 miliardi di euro in ulteriori investimenti da qui al 2017. 
  
  
  

   NORMATIVA COMUNITARIA
  
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE
RELAZIONE della Commissione sui lavori dei comitati nel 2014 {SWD(2015) 165 final} COM(2015) 418 final
  
AMBIENTE
COMUNICAZIONE della Commissione al Consiglio - Partecipazione dell'Unione europea alla settima conferenza ministeriale FOREST EUROPE (Madrid, 20-21 ottobre 2015) COM(2015) 414 final
  
POLITICA SOCIALE
RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio - Relazione annuale sulle politiche di aiuto umanitario e protezione civile dell'Unione europea e sulla loro attuazione nel 2014 COM(2015) 406 final

COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio - Verso il vertice umanitario mondiale: un partenariato globale per un'azione umanitaria efficace e basata sui principi {SWD(2015) 166 final} COM(2015) 419 final

COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sulle norme di aggiudicazione degli appalti pubblici in relazione all'attuale crisi nel settore dell'asilo COM(2015) 454 final
  
ISTRUZIONE, FORMAZIONE
COMUNICAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni - Progetto di relazione congiunta 2015 del Consiglio e della Commissione sull'attuazione del quadro strategico per la cooperazione europea in materia di istruzione e formazione (ET 2020) Nuove priorità per la cooperazione europea in materia di istruzione e formazione {SWD(2015) 161 final} COM(2015) 408 final
  
ENERGIA
RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio - Relazione annuale sulle attività di ricerca e sviluppo tecnologico dell'Unione europea nel 2014 COM(2015) 401 final
  
  
  
   gare d'appalto
  
   Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture. 
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore d’attività, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
  
  
  
   ricerca partner
  
   Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
  
  
  

   bandi europei
  
   Apri l’elenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell’ Europea.
  
  
  
   bandi e fondi strutturali
  
APPROVATO IL POR FESR 2014-2020 DELLA REGIONE DEL VENETO
La Commissione Europea, in data 17/08/2015, ha approvato, con CCI:2014IT16RFOP021, il POR FESR 2014-2020 della Regione del Veneto.
Leggi il Comunicato Stampa della Regione del Veneto.
  
Interreg Mediterraneo
E’ attualmente aperto il primo bando MED per progetti modulari, i cui dettagli sono reperibili al seguente link: http://interreg-med.eu/en/opening-of-the-1st-call-for-modular-project-proposals/  
Il bando rimarrà aperto fino al 2 novembre 2015 e le proposte progettuali andranno caricate online sulla piattaforma Synergie CTE: https://synergie-cte.asp-public.fr/  
E’ possibile scaricare la guida per l’utilizzo di Synergie CTE sul sito del Programma, al seguente link
Il programma MED ha reso disponibile sul proprio sito l’Interreg MED Community partner search forum, uno strumento per la ricerca di potenziali partner di progetto che consente di inviare le proprie idee progettuali e i propri contatti e scambiare commenti, suggerimenti, domande e messaggi con altri potenziali partner.
L’obiettivo del Programma è quello di creare non un semplice database, ma una vera e propria “comunità” Interreg MED, allo scopo di aumentare le opportunità di contatti e informazioni e contribuire a proposte progettuali di qualità. Per accedere al forum, cliccare sul link: http://interreg-med.eu/en/med-community/ 
  
Interreg Italia - Croazia
Nel mese di Agosto 2015 la Regione del Veneto ha ufficialmente inviato alla Commissione Europea il nuovo Programma di cooperazione transfrontaliera INTERREG V-A Italia-Croazia 2014-2020 .La Commissione entro tre mesi esaminerà il testo esprimendo eventualmente le proprie osservazioni.
Per ulteriori informazioni: link  
  
  
  
   eurocooperazioni
  
   Visualizza l’elenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali.
  
  
  
  
  
  
  

  
  
   I NOSTRI SPORTELLI
  

  
  
   sportellO BRUXELLES
  

  

NOTIZIE DALLA SEDE DI BRUXELLES
Primo discorso di Juncker sullo stato dell’Unione: tempo per l’onestà, l’unità e la solidarietà
Il giorno 9 settembre 2015, il Presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker ha rivolto al Parlamento Europeo il consueto discorso sullo stato dell’Unione. In questo periodo di profonda crisi ed incertezza, Juncker ha posto come priorità assoluta quella dell’emergenza dei rifugiati in arrivo in Europa. Se, infatti, siamo di fronte ad un’emergenza senza precedenti, è al nostro continente che spetta agire con decisione ed umanità per gestire questa situazione. Per questo la Commissione chiede un’azione congiunta di ridistribuzione dei migranti e di accoglienza dei richiedenti asilo.
Il presidente Juncker ha anche evidenziato come priorità per l’UE la situazione greca ed i negoziati sul debito di Atene e l’imminente referendum su una possibile uscita del Regno Unito dall’Unione. In entrambi i casi Juncker auspica che si giunga ad un accordo rispettoso delle proposte di ambo le realtà, ma anche della storia, delle tradizioni e dei principi europei.
Altri scogli all’orizzonte risultano poi essere la situazione in Libia, Siria ed Ucraina, in cui Juncker si augura una maggiore attività da parte di un’Unione più forte e coesa – sul piano diplomatico e delle relazioni internazionali.
La situazione messa in luce nel primo discorso di Juncker sullo stato dell’Unione è sicuramente sfidante ma, secondo lui, superabile. Superabile, purché ci si rifaccia ai valori del diritto tipici della storia Europea che tuttora animano l’UE. Un messaggio dunque forte – premiato da un grande interesse a livello mediatico – e di speranza per un’Unione Europea che non voglia farsi distruggere dalle contingenze storiche. 

APPROFONDIMENTI IN RILIEVO
Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp. Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e commissioni parlamentari) eseguiti dalla delegazione di Bruxelles.
  • Riunione Commissione IMCO: In data 3 settembre 2015 si è riunita la Commissione IMCO del Parlamento Europeo, durante la quale si è discusso di “Semestre Europeo per il coordinamento delle politiche economiche: attuazione delle priorità per il 2015” e c’è stata la “Presentazione a cura della Commissione: strumenti di governance e mercato interno”. …Maggiori informazioni;
  • Transparency of CSR skills in European Tourism: In data 3 settembre 2015, presso l’edificio Mundo-B, si è tenuta la conferenza europea Transparency of CSR skills in European tourism con lo scopo di sensibilizzare il pubblico per quanto riguarda la CSR (Responsabilità Sociale d’impresa) nel settore del turismo, in particolare legata ai corsi di formazione, le qualificazioni e le competenze dei professionisti in Europa. …Maggiori informazioni;
  • Rule-makers or Rule-takers? Exploring the Transatlantic Trade and Investment Partnership: Il 9 settembre si è tenuta, presso la sede del Centre for European Policy Studies (CEPS), una conferenza in cui sono state riassunte le principali sfide del partenariato transatlantico su commercio e investimenti tra Unione Europea e Stati Uniti (TTIP) ed è stato presentato il libro ‘Rule-makers or rule-takers: exploring the TTIP’, co-pubblicato da CEPS e Rowan & Littlefield International. …Maggiori informazioni;
ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
  • 16 settembre: BUILDING A NETWORK: CUSHING’S DISEASE IN THE AGE OF THE CROSS-BORDER HEALTHCARE, Regione Campania, Avenue de Cotenbergh 60, Brussels;
  • 16 settembre: LA CURA DEI BENI COMUNI : QUALE RUOLO PER LE REGIONI?, Rappresentanza del Tirolo/Alto Adige/Sudtirol-Trentino, Rue de Pascale 45-47, Brussels, 9:30-13:00 ; 
  • 16 settembre: CULTURAL HERITAGE COUNTS FOR EUROPE, Parlamento Europeo, Room A5E-2, Brussles, 16:30-18:30; 
  • 21 settembre: INFO DAY HORIZON 2020 ENVIRONMENT AND RESOURCE EFFICIENCY, Albert Borschette conference Centre, Rue Froissart 36, Brussels, 9:00-18:00 . 
  
  
  
  
   sportellO CROAZIA
  
   Lo Sportello Croazia nasce per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni riguardo i fondi strutturali erogati dalle autorità croate dopo l’entrata della Repubblica di Croazia nell’Unione Europea, per il periodo 2014 - 2020. L’obiettivo principale è quello di favorire lo sviluppo degli scambi commerciali fra la Regione Istriana e Litoraneo Montana e la Regione Veneto, nonché la collaborazione fra gli investitori delle Regioni sopracitate, fornendo informazioni ed assistenza ai processi di internazionalizzazione ed esportazione con particolare riferimento alle politiche comunitarie.
Lo Sportello, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di più sui fondi strutturali e sulle opportunità di finanziamento che questi offrono.

Referente: Luca Pavanato
Eurosportello – Unioncamere del Veneto
Via delle Industrie, 19/d
I – 30175 Venezia
Tel. +39 041 099 9411
Fax +39 041 099 9401
E-mail: europa@eurosportelloveneto.it   
  
  
  
  
   sportellO u.s.a.
  

   Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con l’obiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni e assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed è il frutto di un accordo di collaborazione con l’unico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno all’imprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunità concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nell’ambito della Ricerca e dell’innovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384 – Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it  
Referente: Beatrice De Bacco
  
  
  
  
   SPORTELLO apre
  

  
INFORMATION AND COMMUNICATION TECHNOLOGIES: GIORNATA NAZIONALE DI LANCIO DEI BANDI 2016-17 IN HORIZON 2020
ROMA, 29 SETTEMBRE 2015 
Regione Lazio, via R. Raimondi Garibaldi 7, Sala Tirreno
APRE organizza per conto del MIUR ed in collaborazione con la Commissione Europea, una giornata informativa sui bandi 2016-2017 inerente al tema “Information and Communication Technologies” di HORIZON 2020.
Nella sessione mattutina enfasi sarà riservata al rapporto tra il quadro dei finanziamenti europei ed il contesto nazionale.Verrà presentato il programma di lavoro ICT 2016-2017 e le sue principali tipologie d'azione e le principali iniziative nazionali a supporto della ricerca e della crescita sostenibile nel settore ICT.
Nella sessione pomeridiana l’ esperienza di coordinatori di proposte vincenti e di valutatori dei bandi 2014 – 2015 sarà condivisa, evidenziando i seguenti aspetti: 
  • quale è stata la chiave del successo dei progetti finanziati;
  • come hanno affrontato – e superato - le novità i coordinatori che hanno vinto; 
  • quali suggerimenti possono offrire coloro che hanno partecipato al processo di valutazione.
La partecipazione dell'evento è gratuita, previa registrazione.
Sede: Regione Lazio, via R. Raimondi Garibaldi 7 (Roma) - Sala Tirreno
Programma disponibile al link: http://download.apre.it/AGENDA_ICT.pdf  
Per maggiori informazioni, contattare:
Daniela Mercurio (mercurio@apre.it
Antonio Carbone (carbone@apre.it
Marta Calderaro (calderaro@apre.it
LA COMMISSIONE PUBBLICA I WORK PROGRAMME 2016-2017
Ultima ora: la Commissione rende pubblici i Work Programme 2016-2017 di Horizon 2020
La Commissione ha pubblicato le versioni draft dei nuovi Work Programme 2016 2017 di 12 tematiche di Horizon 2020. I nuovi programmi di lavoro non sono ancora stati ratificati dalla Commissione europea. L'adozione ufficiale verrà comunicata sul sito web di Horizon 2020 e sul Participant Portal.
L'adozione dei Work Programme è prevista per metà ottobre.
Per ulteriori informazioni clicca qui
CLOUD FORWARD 2015 - FROM DISTRIBUTED TO COMPLETE COMPUTING 
E’ aperta la registrazione per partecipare alla conferenza internazionaleCloud Forward 2015 – From Distributed to CompleteComputing che si terrà dal 6 all’8 Ottobre presso la Scuola Normale Superiore.
L’evento, organizzato nell’ambito del progetto europeo HOLA CLOUD (http://www.holacloud.eu/), riunisce esperti di rilievo internazionale, europei ed extra-europei, che interverranno durante Cloud Forward 2015 per condividere le loro esperienze, le loro visioni e le loro soluzioni per definire insieme la direzione della strategia europea di crescita tecnologica.
Cloud Forward 2015 si svolge con gli auspici di EGI (European Grid Infrastructure), MISE (Ministero Italiano dello Sviluppo Economico), CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), APRE (Agenzia per la Promozione della Ricerca in Europa), Comune di Pisa e Fondazione Sistema Toscana (FST).
Le informazioni per la registrazione sono disponibili al link http://cf2015.holacloud.eu/registration/ 
Per informazioni contattare: info@holacloud.eu 
   VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI.
  
  
  
  
  
  

  
  
   altre iniziative
  

  
  
   GOINg abroad, a cura di eurocultura
  
   Eurocultura, fondata nel 1993, è un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli è assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attività di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo è di fornire un quadro completo sia delle opportunità all'estero sia delle difficoltà da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessità. 

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it 
www.eurocultura.it 
  
TROVARE LAVORO ALL’ESTERO DA MINORENNE
di Bernd Faas - career counsellor
Oggi ci sono tanti i giovani sotto i 18 anni che hanno già viaggiato all’estero, per esempio con uno scambio scolastico, con un corso di lingua per teenager oppure, naturalmente, in vacanza con i genitori. È più che naturale, allora, che da queste esperienze nasca la voglia di andare da soli fuori dell’Italia durante le vacanze estive e pagarsi questo periodo con un lavoro. Che emozione di poter dire ai genitori: “Non mi serve niente, grazie. Mi pago tutto io!”
Dobbiamo, però, essere anche realisti e non per fare la parte dei vecchi che frenano le idee smodate dei giovani. Il mondo del lavoro si basa sulla relazione tra domanda e offerta. L’offerta (cioè i giovani minorenni che cercano) esiste. Esiste anche la domanda (cioè le aziende che vorrebbero assumere non solo minorenni ma minorenni stranieri)? Qui cominciano gli ostacoli. Perché? 
Mettiamoci nei panni di un’azienda. L’assunzione (anche solo per qualche mese) di un minorenne comporta sempre dei rischi relativamente alla responsabilità (legale e assicurativa). Poi ci sono i limiti imposti all’orario di lavoro, variabili secondo i paesi (p.es.: solo fino alle 22.00, non prima delle 6.00, niente turni, ecc.). Ci sono anche i dubbi se la persona giovane è già abituata a lavorare in modo serrato, puntuale e affidabile (visto che molte delle opportunità lavorative sono nel settore dei servizi, p.es.: supermercati, bar, ristoranti). Ci sono ostacoli circa i mezzi per raggiungere il luogo di lavoro (p.es.: ci vuole la macchina per raggiungere alberghi o ristoranti un po’ fuori mano). 
Queste sono alcune perplessità che nascono al momento di assumere un minorenne del proprio paese. Se invece si tratta di un minorenne straniero entrano in campo altri dubbi non meno forti. Come sta in fatto di lingua? È in grado di comunicare oppure arriva con un livello scolastico che rende impossibile il contatto con la clientela? Sa organizzarsi la vita fuori del lavoro, da solo e senza genitori e amici? Oppure crolla dopo una settimana perché la nostalgia e la solitudine prendono il sopravento?
Con tutte queste titubanze si capisce che le mille opportunità di lavoro pagato all’estero si restringono notevolmente. E che, nella stragrande maggioranza dei casi, le domande di lavoro spedite o compilate su Internet finiscono subito nel cestino senza ricevere nemmeno una risposta negativa. 
Se il minorenne si presenta di persona presso l’azienda straniera ci sono alcuni margini di successo. Se il ragazzo si mostra aperto, comunicativo, serio e affidabile, può convincere il titolare di un ristorante o dell’ufficio del personale di un ipermercato a cambiare idea e decidere: questo minorenne coraggioso merita una chance. Diamogliela! Ma parliamoci chiaro: nel mondo del lavoro non valgono le regole dei boy scout bensì quelle del rendimento e del non creare problemi.
Allora, cosa può fare un minorenne? 
Ci sono delle possibilità (poche, per dire la verità) per le donne come ragazza alla pari estiva aiutando per due o tre mesi la famiglia con i figli. Come fare: rivolgersi ad un’agenzia alla pari in Italia o nel paese desiderato. Costo: da 200 a 300 Euro per il collocamento più il viaggio.
Si può scegliere tra i molti campi di lavoro di tipo sociale, ambientale e culturale, parecchi aperti ai minorenni o addirittura solo per minorenni. Come fare: rivolgersi ad una delle organizzazioni in Italia o all’estero che offrono da due a quattro settimane in un gruppo internazionale. Costo: da 100 a 200 Euro più il viaggio.
Si può anche partecipare ad uno dei tanti scambi giovanili internazionali che comuni, associazioni giovanili, Informagiovani, Associazione Ostelli della gioventù organizzano principalmente nei mesi di giugno, luglio e settembre. Costo: da zero a 300 Euro secondo la destinazione ed il finanziamento pubblico.
Si può scambiare ospitalità accogliendo un giovane straniero a casa propria e poi essere accolti a casa sua. Come fare: rivolgersi ad un’agenzia scambio casa/ospitalità con contatti internazionali. Costo: da 100 a 200 Euro per essere inseriti nella banca dati e poter accedere a tutte le offerte.
Si può infine concentrarsi sull’obbiettivo della lingua e frequentare un corso intensivo all’estero di almeno due settimane risolvendo così per un anno i problemi con la materia "lingua straniera" a scuola. Come fare: rivolgersi ad un’agenzia in Italia oppure cercare tramite Internet tra le tante scuole. Costo: da 800 a 2000 Euro secondo la lingua, il tipo di corso e di ospitalità ed i servizi richiesti. 
RACCOLTA FONDI PER LA TOLLERANZA NEL MONDO – LONDRA
Tolerance International è una piccola ONG inglese che lotta quotidianamente per espandere la tolleranza e la moderazione tra i popoli. L’organizzazione lavora in progetti che coinvolgono le aree più povere del Sud America, dell’Africa e dell’Asia, ma anche i gruppi più vulnerabili nel Regno Unito.
Per finanziare i propri progetti, la Tolerance International ha bisogno del sostegno di finanziatori privati e pubblici. Per questo è sempre alla ricerca di un tirocinante / volontario per un periodo continuato di 6 mesi e a tempo pieno nella raccolta fondi.
Il tirocinio è particolarmente adatto a neolaureati in grado di rispondere a questi requisiti:
  • Buone doti tecniche e conoscenza di mass marketing;
  • Buone doti organizzative;
  • Conoscenza dei pacchetti MS Office;
  • Flessibilità;
  • Autonomia.

Compiti del tirocinante:

  • Assistenza nello sviluppo, nell’implementazione e nel monitoraggio delle campagne e degli appelli di raccolta fondi;
  • Ricerca di fondazioni e privati coinvolti nel sociale e di profili interessanti da inserire in un database dell’organizzazione;
  • Assistenza nella produzione di newsletter, bollettini on line, uscite per la stampa e report annuali;
  • Assistenza nella pianificazione e nella gestione di eventi;
  • Gestione e aggiornamento del sito web;
  • Redazione di applicazioni di garanzia per fondazioni;
  • Compiti amministrativi.

Per candidarsi occorre inviare il proprio CV e una lettera di presentazione, dove è necessario specificare le motivazioni alla base di questa scelta.

Tolerance International UK
www.toleranceinternational.org.uk

PERCHÉ FARE UNO STAGE ALL’ESTERO? 
di Cecilia Sponza e Gaia Alaimo * 
Cosa spinge gli italiani a cercare esperienze all’estero? Ecco la storia di Katia, studentessa di Udine, ora in giro per il mondo. 
Andare a lavorare all'estero può essere al tempo stesso un'avventura e un'opportunità. Un'avventura perché cercare lavoro in un Paese di cui non si conoscono né la lingua né le abitudini significa intraprendere un percorso professionale di cui è difficile prevedere gli esiti. 
Un'opportunità perché un lavoro all'estero può anche diventare l'occasione per cogliere sfide professionali più gratificanti. 
In entrambi i casi le difficoltà sono enormi ed è molto facile farsi scoraggiare. Per questo motivo molte organizzazioni hanno ideato programmi di stage all’estero per tempi limitati (3-12 mesi) per aiutare i neolaureati a far emergere il loro talento, portarlo all’estero, e poi tornare indietro con un Curriculum Vitae arricchito e internazionale, AIESEC è una di queste. 
Abbiamo quindi chiesto a Katia, una studentessa di Udine che in questo momento si trova in Colombia, come sta procedendo la sua esperienza, ma soprattutto cosa l’ha portata ad andare a insegnare così lontano da casa. 
  • Che cosa studi? Hai già un titolo di laurea? “Mi sono laureata in tecniche erboristiche, una laurea triennale. Dopo aver terminato avevo voglia di esplorare il mondo, così nell'attesa di organizzarmi ho fatto un master di sei mesi in italiano come lingua seconda e interculturalità che mi avrebbe appunto permesso di insegnare italiano all'estero.” 
  • Perché hai deciso di andare all’estero? Quando ho terminato il master sono stata un anno tra la Nuova Zelanda e l'Australia viaggiando e facendo lavori casuali. Una volta tornata mi sono messa in contatto con AIESEC in modo da poter trovare qualche progetto interessante all'estero, così sono andata in Venezuela con un progetto di volontariato in cui assistevo professoresse d'italiano in un collegio. 
  • L'esperienza mi è piaciuta tantissimo, ho conosciuto gente stupenda e mi sono trovata in armonia con l'ambiente; per questo motivo, mentre ero in Venezuela, ho deciso di partecipare al progetto che sto facendo ora qui in Colombia.” 
  • Perché hai scelto proprio questo stage? “Mi è piaciuta fin da subito l'idea perché culturalmente la Colombia è molto simile al Venezuela, ma anche perché l'opportunità di insegnare in un'università mi è sembrata un'occasione da prendere al volo per crescere personalmente e professionalmente.” 
  • Come ti trovi? “L'università in cui insegno è molto buona, ogni aula è dotata di un computer, internet e un proiettore, l’aria condizionata è inclusa, ovviamente. I corsi che sto dando sono di 50 ore e si svolgono 4 ore alla settimana; adesso ho due corsi: uno il sabato da 4 ore e uno il martedì e il giovedì sera due ore ciascuno.Quando sono arrivata a febbraio avevo intenzione di fermarmi fino a giugno e di fare solo un semestre, poi però mi sono trovata molto bene e ho deciso di estendere il contratto per un semestre in più. Esattamente oggi finisco il mio ultimo corso e tra un paio di settimane tornerò in Italia, mi piacerebbe fermarmi di più però ho altre cose da fare in Italia…” 
  • Puoi descriverci una tua giornata tipo? “Non ci sono orari rigidi per cui non ho una giornata tipo standard. Normalmente c'è un'attività culturale di un'ora ogni mese da preparare e un gruppo di conversazione a settimana. Quindi mi ritrovo ad avere molti giorni liberi che posso usare per dare altre lezioni private d'italiano o trovare lavoro in altre scuole. 
  • Per quanto mi riguarda ho accettato volentieri questi orari e usato il resto del tempo per viaggiare e mi sono concentrata molto sullo yoga.” 
Sono più di 90 i giovani laureati che, come Katia, sono partiti nel 2013 con Global Talent e altrettanti nel 2014. Attraverso il programma Global Talent, AIESEC permette a giovani laureandi e laureati (entro due anni dal conseguimento del titolo) di svolgere un periodo di tirocinio all’estero di 3-12 mesi, presso aziende partner. L’accesso al programma è selettivo e sono richieste ottime conoscenze linguistiche ed esperienza pratica nel campo nel quale ci si vuole applicare. Il programma è composto di due diversi ambiti che caratterizzano gli stage a disposizione: Marketing e Teaching. 

Per informazioni sul programma Global Talent
http://aiesec.it/talent/ 

Contatti: 
Cecilia Sponza (Responsabile Ufficio Stampa) AIESEC Italia info@aiesec.it tel 340 2646990 
Gaia Alaimo (Responsabile Relazioni Pubbliche) AIESEC Italia gaia.alaimo@aiesec.it tel 340 4173324 
BUONO A SAPERE
AGENZIE PRIVATE DI RECLUTAMENTO
Le agenzie private di reclutamento sono presenti in tutti i paesi europei ed extraeuropei e lavorano per conto delle aziende. Cercano la persona adatta al posto in questione, proponendo di solito un ventaglio di 3 o 5 candidati. Accettato uno dei candidati, l’impresa paga all’agenzia il compenso stabilito (che può raggiungere più mensilità di stipendio del futuro dipendente). Non ci devono essere spese a carico del candidato: è un obbligo imposto dalla normativa in tutti i paesi europei.
In passato il loro abituale campo di attività riguardava il personale di livello medio - alto che aveva già una notevole esperienza alle spalle, perché l'assunzione dei neolaureati e dei diplomati veniva principalmente svolta direttamente dalle aziende. La crescente mancanza di personale qualificato in vari settori, come commercio, sanità, ingegneria, informatica, spinge le aziende ad utilizzare la rete delle agenzie di reclutamento anche per personale all’inizio della carriera professionale.
Si è molto sviluppato nell’ultimo decennio il lavoro interinale che vede sempre più lavoratori assunti direttamente dall’agenzia. 
Il mondo delle agenzie presenta ogni tipo di organizzazione: dalla rete nazionale all'agenzia singola operante su scala locale, dagli specialisti in determinati settori come sanità o energia ai generalisti, dalle agenzie interinali internazionali fino a quelle per la ricerca di personale “executive” (i cosiddetti cacciatori di teste).
La loro percentuale sul totale dei collocamenti varia, a seconda del paese, tra il 20 e il 40 %.

www.ciett.org  
International Confederation of Private Employment Agencies

Regno Unito: www.rec.co.uk  
Irlanda: www.nrf.ie  
Germania: http://bza.de  
Francia: www.prisme.eu  
Svizzera: www.swiss-staffing.ch  
Spagna: www.agett.com 
MIGOBI – ENTREPRENEURIAL SPIRIT IN VET AND ADULT EDUCATION
Il progetto MIGOBI, co-finanziato dall'UE tramite il programma Erasmus+ K2, è un partenariato di 9 organizzazioni europee che si occupano di formazione, educazione degli adulti ed educazione superiore che vogliono contribuire agli obiettivi di Europa 2020 attraverso le seguenti attività:
  • lo sviluppo di un modulo di apprendimento aperto, flessibile, interattivo e coinvolgente per sviluppare e sperimentare lo spirito imprenditoriale in contesti interculturali, mettendo insieme approcci utilizzati nella formazione degli adulti (processi aperti, centralità dello studente) e approcci utilizzati nella formazione professionale (orientamento al risultato, efficienza). 
  • affrontare la sfida di mettere in grado insegnanti e formatori che operano nell’ambito dell’educazione degli adulti e istruzione e della formazione professionale di implementare lo spirito educativo come un approccio trasversale ai diversi contesti formativi e alle diverse materie. 

Obiettivi:

  • Migliorare le competenze chiave dei cittadini europei in materia di spirito imprenditoriale, competenze interculturali e cittadinanza attiva 
  • Migliorare la partecipazione dei migranti, delle minoranze e dei giovani disoccupati alla formazione professionale, all'educazione degli adulti, al mondo imprenditoriale e nella società nel suo complesso 
  • Aumentare lo spirito imprenditoriale in ambito della formazione professionale e degli adulti 
  • Promuovere esperienze imprenditoriali pratiche 
  • Aumentare il numero di imprese 
  • Aumentare le possibilità delle persone di fuori del mercato del lavoro 
  • Migliorare l'istruzione e la formazione professionale e imprenditoriale nell’educazione degli adulti 
  • Sviluppare le competenze di formatori e insegnanti della formazione professionale, dell’istruzione degli adulti e della formazione imprenditoriale 
  • Contribuire allo sviluppo di risorse educative aperte 
  • Migliorare l'utilizzo di strumenti di trasparenza europei (ECVET / EQF) 
  • Convalidare i risultati dell’apprendimento 
  • Creare opportunità di apprendimento specifiche

Principali risultati

  • Modulo di apprendimento per lo sviluppo dello spirito imprenditoriale in contesti interculturali, mettendo insieme approcci utilizzati nella formazione degli adulti e approcci utilizzati nella formazione professionale. Al fine di facilitare il riconoscimento europeo, il modulo di apprendimento sarà in linea con gli strumenti di trasparenza europei (ECVET / EQF). 
  • Implementazione e sperimentazione di questo modulo con 90 studenti in 8 paesi. 
  • Curriculum formativo e materiale didattico per il corso di formazione dei formatori dell’educazione degli adulti e della formazione professionale. 
  • Studio sullo spirito imprenditoriale nell’educazione degli adulti e nella formazione professionale. 

Partnership
Coordinator: 
BFI OÖ (Austria)

Partner:
Volkshochschule Oberösterreich (Austria)
CEPS Projectes Socials (Spain)
Eurocultura (Italy)
Merseyside Expanding Horizons (UK)
ISQ (Portugal)
Arbetarnas Bildningsförbund (Sweden)
http://migobi.eu  
Partire per l'estero con i COLTI AL VOLO di EUROCULTURA
  
  
  
   Centro di formazione in Europrogettazione
Venice International University
Isola di San Servolo - Venezia
   Dal 1999 viene organizzato (spesso in più edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed è adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha già acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio è lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi. 
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupperà autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potrà conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione è stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti alla vita di un progetto approvato: i rapporti con l'Unione Europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso l’interattività tra docenti e allievi riveste un’importanza cruciale per l'ottimale riuscita del corso: per questo è lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni. 
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con l’uscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessità e attualità, oppure su temi di rilevanza trasversale. 
Il Centro è in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessità di formare un numero rilevante di persone, orientando e terminando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attività didattiche presso le strutture richiedenti.

http://www.europelago.it/dove.asp  
  
  
  
   euroreporter
   La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per “l’informazione europea su misura”, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall’Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare l’elenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu 
  
  
  
  
  

  

contatti

  

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XIX N 16 – 2015
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 – Fax. 041/0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it 

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Marco Boscolo, Rossana Colombo, Bernd Faas, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Alessandra Vianello, Alessandro Vianello