EUROSPORTELLO  INFORMA

n°3
15 febbraio 2015
  
SMART & START ITALIA: DAL 16 FEBBRAIO 2015 LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Si informa che dal 16 febbraio p.v sarà possibile presentare domanda per accedere ai finanziamenti Smart&Start .
Il nuovo Smart&Start ha una dotazione finanziaria di circa 200 milioni di euro ed è caratterizzato da alcune importanti novità: le agevolazioni sono estese a tutte le regioni italiane e non più solo alle regioni del Mezzogiorno e alle aree del cratere Aquilano.
I finanziamenti sono destinati alle start-up innovative - iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese - di piccola dimensione, costituite da non più di 4 anni, ma anche alle persone fisiche che vogliono avviare una start-up innovativa.
I piani di impresa dovranno essere caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo, mirare allo sviluppo di prodotti e servizi nel campo dell’economia digitale o essere finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati della ricerca pubblica o privata.
L’importo massimo finanziabile aumenta fino a 1,5 milioni di euro. Cambia anche la tipologia di agevolazione:sarà un finanziamento a tasso zero, ossia senza interessi, che potrà arrivare fino al 70% dell’investimento totale. La percentuale massima di finanziamento potrà salire all’80% se la start-up è costituita esclusivamente da donne o da giovani sotto i 35 anni, oppure se al suo interno c’è almeno un dottore di ricerca italiano che sta lavorando all’estero.
Alle ore 12.00 del 16 febbraio 2015 Invitalia aprirà ufficialmente lo sportello on line sul sito per la presentazione delle domande.
Per ulteriori informazioni consultare il sito Invitalia:
http://www.smartstart.invitalia.it/site/smart/home/smartstart-italia.html 

PUBBLICATO IL PRIMO BANDO DEL PROGRAMMA CENTRAL EUROPE
E’ stato pubblicato il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE: 80 milioni di fondo FESR disponibili per enti pubblici e privati per progetti di cooperazione in materia di innovazione, strategie per l’economia a basse emissioni di carbonio, risorse naturali e culturali, trasporti.
Il primo bando è organizzato in due fasi; in entrambe, le proposte progettuali devono essere presentate attraverso una apposita piattaforma informativa. 
La scadenza per la presentazione di proposte nella prima fase di questo primo bando è il 13 aprile 2015.
Informazioni e application package disponibili sul sito di programma.
http://www.interreg-central.eu/ 
  
  
  
  
  

  
  
   EUROSPORTELLO
   

  
  
   Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
  
   Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetterà di conoscere meglio l’utilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario è anonimo ed è possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
  
  
  

   iniziative di prossima attuazione
  
   APPELLO ALLA MANIFESTAZIONE D'INTERESSE - FORNITURA DI SERVIZI SPECIALISTICI E DI CONSULENZA PER UNIONCAMERE DEL VENETO - EUROSPORTELLO DEL VENETO
  
  
  
  

   EVENTI E APPROFONDIMENTI
"IL PRIMO BANDO DEL PROGRAMMA CENTRAL EUROPE - INFODAY NAZIONALE", VERONA 20 FEBBRAIO E TORINO 23 FEBBRAIO 2015
Il punto di contatto nazionale del Programma CENTRAL EUROPE ha il piacere di invitarla alle giornate informative "Il primo bando del Programma CENTRAL EUROPE - infoday nazionale" 
organizzate in occasione dell’apertura del primo bando prevista per il 12 febbraio 2015.
Gli eventi si terranno a Verona il 20 febbraio (presso Sala Convegni Unicredit in via Giuseppe Garibaldi, 2) 
e a Torino il 23 febbraio (presso Centro Incontri Regione Piemonte in corso Stati Uniti, 23).
I programmi e le schede di iscrizione sono scaricabili qui
Le registrazioni chiudono martedì 17 febbraio 2015.
UNIONCAMERE DEL VENETO, CICLO DI WORKSHOP “LA RESPONSABILITÀ SOCIALE D’IMPRESA: MODELLI PER LO SVILUPPO”, 23 – 27 FEBBRAIO 2015
Proseguono i due cicli di workshop finanziati dai progetti paralleli “Responsabilmente competitive, socialmente innovative” per la provincia di Venezia, e “Imprese responsabili, imprese più innovative e più competitive” per la provincia di Treviso e Belluno a valere sul bando “FARE RETE PER COMPETERE” – DGR 448/14. Il prossimo 23 febbraio presso la Camera di Commercio di Treviso è previsto l’ evento “La responsabilità sociale d’impresa, modelli per lo sviluppo” all’interno del quale i partecipanti potranno scegliere di partecipare a uno dei due workshop “Comunicazione d’azienda 2.0: come conquistare la fiducia del consumatore con la RSI” e “Organizzazione snella, organizzazione sostenibile?”, dedicato al tema della lean production. Il 27 febbraio, invece, è previsto l’ultimo workshop presso la sede di Confartigianato Venezia, dal titolo “Green thinking: tutelare il territorio per sostenere l’impresa”, che approfondirà il tema della gestione ambientale sostenibile. I due progetti prevedono anche un ciclo di focus group su welfare aziendale (5 marzo), comunicazione trasparente (19 marzo) e ambiente (26 marzo) e due seminari. Tutte le iniziative, riservate a occupati, professionisti ed imprese, sono a partecipazione gratuita, previa iscrizione.
Per maggiori informazioni cliccare qui:
La responsabilità sociale d’impresa, modelli per lo sviluppo, Treviso 23 febbraio 2015
Green thinking: tutelare il territorio per sostenere l’impresa, Venezia 27 febbraio 2015
EVENTO FINALE DEL PROGETTO RAPID O.I.
TREVISO 24 FEBBRAIO 2015
Il 24 febbraio 2015, presso l’hotel BHR di Treviso si svolgerà l’ evento finale del progetto di cooperazione europea Rapid Open Innovation – speeding time to market, sviluppato e finanziato nell‘ambito del Programma Interreg IV Italia-Austria. 
Grazie a questo progetto, un gruppo di partner italo-austriaci ha sviluppato un modello, strumenti, servizi, approcci laboratoriali e soluzioni di matching con centri di ricerca e d’innovazione per favorire l’accesso delle Piccole e Medie Imprese a percorsi di innovazione secondo la logica Open Innovation.
Il Progetto si è rivolto, in particolare, alle aziende appartenenti ai settori delle filiere della Bio-edilizia, della Meccanica e del Legno-Arredo, ma la sua trasversalità permette di fornire know-how, strumenti e servizi a tutti i settori economici. 
L’evento finale vuole offrire spunti e indicazioni concreti per agire in modo innovativo. Saranno illustrate le modalità per gestire la collaborazione e lo scambio tra Aziende e mondo della Ricerca nel contesto austriaco e veneto. Oltre alla presentazione dei principali risultati emersi ed output conseguiti nell’ambito del Progetto, il cuore dell’incontro prevede la possibilità di partecipare ad una delle tre sessioni parallele per la condivisione di metodologie e strumenti a supporto dell’Innovazione e dell’Open Innovation.
La partecipazione all’evento è gratuita, previa registrazione. 
Per ragioni organizzative si chiede di confermare la propria presenza compilando il form on line al seguente indirizzo www.t2i.it/eventi entro il 20 febbraio 2015.
Sarà attivo un servizio di traduzione simultanea dall’italiano al tedesco e viceversa. 
Per ulteriori informazioni, si veda il programma.
SEMINARIO: "ITALIAN-RUSSIAN CO-OPERATION FOR MODERNIZATION IN CONDITIONS OF THE ECONOMIC SANCTIONS EU-RUSSIA" - CCIAA DI VICENZA - 25 FEBBRAIO 2015
Unioncamere del Veneto – Eurosportello in collaborazione con la Regione Veneto e la CCIAA di Vicenza vi segnala un seminario sulle opportunità di collaborazione tra le imprese venete e la Russia considerate le sanzioni UE, dove parteciperà una delegazione russa che si terra presso la Camera di Commercio di Vicenza il prossimo 25 febbraio alle ore 9:30. In allegato il programma definitivo del seminario. 
I relatori russi saranno il sig. Andrej Akopov, direttore del “Long-Term Integrated Business Partnership Matchmaking Programme «Russia - Europe: Cooperation without Frontiers», promosso dall’Associazione degli Imprenditori di Mosca, con cui Informest ha firmato nel novembre del 2013 un accordo di collaborazione, e il sig. Sergej Krasilnikov, vice-direttore del Dipartimento Europa, Americhe e Organismi Internazionali del Ministero dello Sviluppo Economico della Federazione Russa.
Nel caso di vostro interesse a partecipare al seminario, contattare il dott. Roberto Bassetto (roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it, tel. 041 0999411 entro il 23 febbraio 2015 in quanto i posti a disposizione sono limitati. 
EXPO PAKISTAN - 9° EDIZIONE – 26 FEBBRAIO – 1 MARZO 2015 – KARACHI EXPO CENTER
Unioncamere del Veneto - Eurosportello in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico del Pakistan e L'Ambasciata del Pakistan a Roma invita le aziende della Regione Veneto a partecipare alla 9° manifestazione fieristica EXPO PAKISTAN che si terrà a Karachi dal 26 febbraio al 1 marzo 2015.
Si tratta della più importante fiera in Pakistan di livello mondiale dove sono coinvolti i seguenti settori:
  • Tessile
  • Pelle
  • Medicale
  • Agroalimentare
  • Ingegneria
  • Automotive
  • Mobili per interno
  • Sport
  • Servizi
  • Settore minerario
L'edizione del 2013 ha registrato un giro di affari di 1 ml. di dollari, la partecipazione di oltre 1.100 buyers provenienti da 55 paesi, 20.000 visitatori e 523 stands distribuiti in 6 padiglioni.
Per maggiori approfondimenti sulla fiera visitare il sito www.expopakistan.gov.pk  
Per informazioni logistiche e per l'iscrizione alla manifestazione come visitatoti e agli incontri bilaterali contattare (Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 - e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it). 
  TRAINING DAY – ERASMUS PLUS: GIOVENTÙ
PADOVA 4 MARZO 2015
Mercoledì 4 marzo, l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Padova ospita, presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano il training day Erasmus Plus 2015 realizzato in cooperazione tra l’Agenzia Nazionale per i Giovani e la rete nazionale italiana Eurodesk di cui l’Ufficio Progetto Giovani è agenzia locale.
Obiettivo del Training Day è quello di approfondire gli aspetti principali della progettazione nell’ambito del programma europeo Erasmus Plus: Gioventù, con particolare attenzione agli elementi qualitativi da sviluppare nei progetti stessi.
Il TrainingDay è dunque prioritariamente rivolto a rappresentanti di enti/organizzazioni/gruppi residenti nella regione Veneto, che vogliono migliorare la qualità della loro progettazione e/o approcciarsi alla progettazione sviluppando idee qualitativamente valide.
La giornata di formazione si svolgerà a Padova il giorno 4 marzo 2015.
La partecipazione è gratuita previa registrazione.
Il programma della giornata e il modulo di iscrizione sono consultabili al seguente link
http://www.progettogiovani.pd.it/training-day-erasmus-plus-gioventu/ 
ECOBUILD 2015 – EVENTO DI INCONTRI BILATERALI “ECOBUILD MATCHMAKING” E “RESOURCE MATCHMAKING”- LONDRA, 4-5 MARZO 2015
Unioncamere del Veneto-Eurosportello in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network (600 uffici presenti in 52 Paesi del mondo) invitano le aziende della Regione del Veneto a partecipare agli eventi bilaterali “Ecobuild Matchmaking” e “Resources Matchmaking” che si terranno a Londra rispettivamente il 4 e 5 marzo p.v. presso Excel London.
Ecobuild è riconosciuto come il più grande evento fieristico al mondo dedicato alle energie rinnovabili e all’edilizia ecosostenibile, un nuovo modo di costruire più evoluto che minimizza l’utilizzo delle risorse ambientali http://www.ecobuild.co.uk/ 
Nella scorsa edizione ha ospitato le più importanti realtà italiane nel settore dell’eco-sostenibilità oltre che una folta partecipazione di associazioni italiane sponsor della manifestazione ed una selezione delle aziende più lungimiranti operanti nel settore.
Le iniziative 
Ecobuild Matchmaking – 4 marzo 2015 - https://www.b2match.eu/ecobuild2015 
Settori coinvolti 
  • Design sostenibile
  • Tecnologie efficienti ed innovative (bassa energia, passiva ed ecologica)
  • Nuove tecnologie e materiali per l’edilizia
  • Attrezzature e sistemi che usano risorse di energia alternativa (pannelli solari, pompe di calore, attrezzature per il raffreddamento ed il riscaldamento, turbine a vento)
  • Attrezzature per il controllo e la misurazione
Resource Matchmaking – 5 marzo 2015 - https://www.b2match.eu/resource2015 
Settori coinvolti 
  • Gestione e ciclo dei rifiuti
  • Dal rifiuto all’energia
  • Stoccaggio dell’energia
  • Riciclaggio
  • Energie rinnovabili
  • Efficienza energetica nelle costruzioni
  • Mobilità sostenibile
  • Bioenergie
Gli eventi offrono l’opportunità di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti da diversi Paesi europei ed extraeuropei. Rappresentano quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione internazionale.
Luogo degli incontri bilaterali 
Excel London
L’iscrizione agli eventi da’ diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali ed aggiornamento della stessa durante l’evento
  • visibilità nei portali https://www.b2match.eu/ecobuild2015  e https://www.b2match.eu/resource2015 
  • entrata in fiera per i visitatori e accesso all’area di incontri bilaterali
  • materiale informativo
  • assistenza prima, durante e dopo l’evento da parte del personale Enterprise Europe Network 
Costi dell’evento 
L’iscrizione all’evento è gratuita.
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscriverVi online ai siti sopra indicati registrandosi con la propria username e password entro il 20 febbraio 2015 e scegliendo come office support “Unioncamere Veneto-Eurosportello”.
La password permette alle aziende di gestire autonomamente il proprio profilo di cooperazione, la descrizione del prodotto, il settore di attività e la scelta dei partner da incontrare.
Dal 1 al 27 febbraio p.v., i partecipanti possono prenotare gli incontri bilaterali e scegliere di confermare o annullare le richieste di incontro. Dopo tale data, le aziende riceveranno via mail le agende provvisorie.
Per assistenza ed informazioni contattare Rossana Colombo – Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it  e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.
INFODAY REGIONALE PROGRAMMA "CREATIVE - SOTTOPROGRAMMA CULTURA"
treviso 10 marzo 2015
Martedì 10 marzo 2015, si tiene a Treviso dalle 9 alle 12.30 l'infoday regionale "Creative - Sottoprogramma Cultura" per approfondire la tematica relativa ai possibili finanziamenti dell'Unione Europea per progetti nel settore culturale e creativo. 
L'iniziativa si tiene presso l'Auditorium della Provincia di Treviso Via Cal di Breda, 116, Edificio 3 (31100 Treviso)
I nuovi bandi del Programma 2014-2020 sono aperti non solo alle Province e ai Comuni, ma anche alle organizzazioni della società civile, agli enti non a scopo di lucro, alle università, alle scuole e a enti di formazione/ricerca.
Link: www.comune.venezia.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/80460 
INDUSTRIAL MATCHMAKING IMM 2015 – EVENTO DI INCONTRI BILATERALI
SOFIA (BULGARIA), 12 MARZO 2015
Unioncamere del Veneto – Eurosportello in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network (600 uffici presenti in 52 paesi) e la Bulgarian Industrial Association invitano le aziende a partecipare all’evento di incontri bilaterali Industrial Matchmaking IMM 2015 nell’ambito della fiera MatchTech e Innotech (http://machtech.bg/en).
Si terrà a Sofia (Bulgaria) il 12 marzo 2015 dalle ore 10:30 alle ore 18:00 e coinvolgerà le aziende dei seguenti settori:
  • automazione industriale
  • robotica
  • meccatronica
  • costruzione di macchinari
  • metallurgia
  • fonderie ed attrezzature
  • elettronica ed elettromeccanica
  • componenti
  • misurazioni
  • telecomunicazioni e servizi

L’evento offre l’opportunità di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti da diversi Paesi europei ed extraeuropei. Rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione internazionale.
Per maggiori approfondimenti sull’evento, consultare il portale dedicato https://www.b2match.eu/imm2015.
L’iscrizione all’evento da’ diritto a:

  • agenda personalizzata di incontri bilaterali ed aggiornamento della stessa durante l’evento
  • visibilità nel portale https://www.b2match.eu/imm2015 
  • entrata in fiera per i visitatori e accesso all’area di incontri bilaterali
  • materiale informativo
  • assistenza prima, durante e dopo l’evento
Costi dell’evento 
L’iscrizione all’evento è gratuita. I partecipanti che riceveranno l’agenda degli incontri e non si presenteranno per sostenerli saranno tenuti al pagamento di 100,00 € + IVA.
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscriverVi online al sito https://www.b2match.eu/imm2015/registration  registrandosi con la propria username e password entro il 28 febbraio 2015. 
La password permette alle aziende di gestire autonomamente il proprio profilo di cooperazione, la descrizione del prodotto, il settore di attività e la scelta dei partner da incontrare.
Dal 28 febbraio al all’8 marzo p.v., i partecipanti possono prenotare gli incontri bilaterali e scegliere di confermare o annullare le richieste di incontro. Dopo tale data, le aziende riceveranno via mail le agende provvisorie.
Per assistenza ed informazioni contattare Rossana Colombo – Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
Bando concorso di idee "Padova Soft City" 
Termine presentazione elaborati: 12 giugno 2015
Nell'ambito del progetto Smart City, la Camera di Commercio di Padova lancia il seguente
Concorso di idee per la valorizzazione della competitività e attrattività sostenibile di "Padova Soft City"
Obiettivo di ottenere una valutazione comparata tra una pluralità di idee progettuali da tradurre in proposte di Master Plan per l’area Padova Soft City in ottica Smart City, una città digitale all'insegna dell’ecosostenibilità, del nuovo pensiero urbano e delle nuove tecnologie. Il fine ultimo è migliorare la qualità della vita di cittadini e imprese e valorizzare la competitività e attrattività dell’area tra la stazione ferroviaria e la zona industriale nord.
Termine presentazione elaborati: 12 giugno 2015
Ulteriori informazioni
INVITO A PARTECIPARE AL 2015 IFC/FT TRANSFORMATIONAL BUSINESS AWARDS
International Finance Corporation ed il Financial Times hanno lanciato nel 2015 l’edizione del Transformational Business Award, un programma globale che mette in risalto le soluzioni pionieristiche e di lungo termine del settore privato per sviluppare le sfide attuali.
Nel 2014 i premi hanno registrato 237 iscritti provenienti da 214 organizzazioni in 61 Paesi.
Per il 2015 un’ attenzione speciale sarà data al settore privato e alla partnership pubblico-privata e ad atre iniziative che sviluppano cambiamenti strutturali e rapidi nelle aree di sviluppo urbano.
Nel 2015 riconosceranno l’innovazione, l’impatto, la riproducibilità, commerciabilità e l’analisi transazionale basata sulle seguenti categorie: Le iscrizioni verranno accolte fino al 15 marzo p.v. nel seguente link
https://financialtimes-uk.fluidreview.com/ 
I vincitori per ogni categoria saranno premiati durante la cena di gala al InterContinental London Park Lane l’11 giugno p.v..
Per maggiori informazioni visitare il sito dell’evento www.ft-live.com/transformationalbusiness 
  CONCORSO EUROPEO "SCRIVERE IL MEDIOEVO" 2015
Per maggiori informazioni:
PROGETTO RAPID OPEN INNOVATION: È ONLINE LA PIATTAFORMA DI OPEN INNOVATION, CREATA PER DARE UN SUPPORTO ALLE PMI

Il Progetto “Rapid Open Innovation – speeding time to market” è sviluppato e finanziato nell’ ambito del Programma Interreg IV Italia – Austria. Capofila del partenariato è l’azienda Treviso Tecnologia e fra i partner progettuali vi è anche la Regione del Veneto, Sezione Ricerca e Innovazione. 
Lo scopo del progetto è il miglioramento della competitività e della capacità di innovazione delle Piccole e Medie Imprese (PMI) che operano nell’area transfrontaliera Italia-Austria, facendo leva sull’approccio di Open Innovation.
L’Open Innovation rappresenta una nuova strategia attraverso la quale le imprese espandono i confini del loro processo di innovazione al di là della loro realtà aziendale. La piattaforma supporta le aziende a migliorare la gestione dell’innovazione di prodotto: conoscendo e valutando i tuoi fabbisogni di innovazione, utilizzando e sfruttando il knowhow e i servizi messi a disposizione nella piattaforma e facendo matching con centri di innovazione e ricerca. 
La piattaforma è consultabile sul sito: www.openinnovation-platform.net.  
Newsletter RapidOI n.03 
  G20: UE VUOLE STRATEGIE DI CRESCITA DA ATTUARE
Bruxelles, 06 febbraio 2015 - Ad Istanbul Lunedì 9 e Martedì 10 febbraio i ministri delle finanze del G20 e i rappresentanti della banca centrale, discuteranno la situazione economica globale, il programma di riforme per il mondo della finanza, la riforma del FMI e la lotta contro l'evasione fiscale. "Accogliamo con favore l'obiettivo della presidenza del G20 turco per rendere il 2015 anno di attuazione delle strategie di crescita. Sosteniamo l'intenzione della Presidenza che i membri del G20 siano d'accordo su una rosa di misure che avranno un impatto sulla crescita più alto". Nel novembre 2014, il vertice del G20 a Brisbane, in Australia, ha adottato un piano d'azione per aumentare la crescita globale del 2% entro la fine del 2018 rispetto al livello attuale. Europe ritiene che sia anche il momento di mettere in pratica l'impegno del G20 a "prendere in considerazione i cambiamenti nella composizione e la qualità della spesa pubblica e delle entrate per migliorare il contributo delle strategie fiscali dei membri del G20 per la crescita."
Per quanto riguarda la finanza e gli investimenti, entro il 2019, l'Unione europea prevede di introdurre un’unione dei mercati dei capitali per diversificare e potenziare le fonti di finanziamento per le imprese in generale e delle PMI in particolare.
REGIONI: LE REGIONI ULTRAPERIFERICHE
Bruxelles, 2015/06/02 (Agence Europe) - Il commissario europeo di sviluppo regionale Corina Cretu ha partecipato alla Conferenza dei Presidenti delle regioni ultraperiferiche dell'UE (RUP) in Guadalupa Giovedi 5 febbraio.
Il commissario vuole assicurarsi che i 6.6 miliardi di € in fondi strutturali per il periodo 2014-2020 saranno assorbiti al meglio dalle nove regioni (Guadalupa, Guyana, Martinica, Mayotte, La Réunion, Saint-Martin, Azzorre , Madera e le isole Canarie). Si tratta di garantire che l'investimento europeo produca benefici economici positivi per queste regioni geograficamente svantaggiate, ad esempio, sfruttando una migliore integrazione regionale e di energia rinnovabile. Il commissario ha specificato prima della conferenza, tuttavia, che il finanziamento avrebbe un positivo impatto sulla su tutto il territorio globale, se tutti sono in grado di stabilire, selezionare e implementare progetti che possono fare la differenza.
La conferenza si è incentrata sulle questioni di accessibilità, competitività, integrazione regionale, rafforzare la dimensione sociale e il cambiamento climatico. Ogni regione ha fissa una strategia di sviluppo sostenibile, in linea con le sue priorità e questo è il modo migliore per trarre il massimo beneficio da finanziamenti europei in base al proprio piano d’azione.
Questo è stato il primo contatto tra Cretu e le RUP da quando è entrato in carica e con la quale ha intenzione di lavorare a stretto contatto. Il commissario ha detto che è importante che la Commissione concede le RUP "l'attenzione che meritano". (MD)
AGRICOLTURA: COOPERATIVE AGRICOLE IN FORMA SMAGLIANTE
Bruxelles, 06 febbraio 2015 – il Cogeca (Comitato generale della cooperazione agricola dell'Unione europea) ha pubblicato il suo rapporto 2014 Giovedì 5 febbraio che rivela che le prime 100 cooperative agricole dell'UE aumentato il proprio fatturato del 14 % nel 2013, rispetto al 2012.
Il rapporto di 400 pagine, Sviluppo delle cooperative agricole dell'UE 2014, presenta informazioni e le tendenze per paese e per settore sui principali riguardo le cooperative agricole dell'UE. Essa si basa sulle informazioni fornite dagli istituti Cogeca, nonché dalla Commissione europea e da Eurostat, l'ufficio statistico dell'Unione europea.
Il Presidente della Cogeca Christian Pees ha detto che il rapporto mostra che la migliore performance economica in agricoltura si trova negli Stati membri e nei settori che hanno una quota maggiore di cooperative. "Questa buona performance economica si ottiene da cooperative che perseguono strategie di business imprenditoriale innovative e aggiungono valore ai loro prodotti attraverso la trasformazione e commercializzazione", con un fatturato totale fino a € 347.000.000.000.
  ECONOMIA DIGITALE: L’INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA DEVE ADATTARSI ALL'ERA DIGITALE
Bruxelles, 06 febbraio 2015 - La partecipazione al 65 ° Festival di Berlino, "Berlinale", da parte del Commissario dell’Economia Digitale, Günther Oettinger è un chiaro segnale alle industrie culturali e creative: il loro futuro è nelle tecnologie digitali e nuovi modelli devono essere creati per fare in modo che questo cambiamento non avvenga a scapito di entrambi le parti, creatori ed utenti.
Il "Un’economia digitale e la società digitale non è solo composta da internet veloce o industria 4.0. Si tratta anche di industrie creative, innovative che generano idee a beneficio di tutto il mercato digitale.", ha dichiarato Oettinger sul suo blog Giovedì 5 febbraio. Egli si riunirà rappresentanti dell'industria cinematografica al fine di "ottenere una migliore comprensione delle loro esigenze e sfide". 
  
  
  

   NORMATIVA COMUNITARIA
  
POLITICA DEL LAVORO-OCCUPAZIONE
RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sull'applicazione del regolamento (CE) n. 450/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'indice del costo del lavoro COM(2015) 42 final
  
QUESTIONI GENERALI, ISTITUZIONALI E FINANZIARIE
RELAZIONE della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo - Trentaduesima relazione annuale della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo sulle attività antidumping, antisovvenzioni e di salvaguardia dell'Unione europea (2013) {SWD(2015) 10 final} COM(2015) 43 final
  
  
   gare d'appalto
  
   Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture. 
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore d’attività, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
  
  
  
   ricerca partner
  
   Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
  
  
  

   bandi europei
  
   Apri l’elenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell’ Europea.
  
  
  
   bandi e fondi strutturali
  
  

Regione Veneto - Finanziamento - Scade il 30/06/2015 
Bando a sportello per il finanziamento di iniziative a sostegno del tessuto produttivo dell'area del Polesine

Regione Veneto - Finanziamento - Scade il 30/06/2015 
POR FESR 2007-2013 - Azione 2.1.3. - Fondo di rotazione e contributi in conto capitale per investimenti finalizzati al contenimento dei consumi energetici.

L'utilizzo delle risorse POR CRO (2007-2013) parte FESR nella Regione del Veneto
Conferenza stampa dell’Assessore Roberto Ciambetti - 30/12/2014

Si informa che è disponibile nel sito internet regionale la pagina relativa alla conferenza stampa tenutasi il 30/12/2014, in cui l’Assessore Roberto Ciambetti ha illustrato i risultati conseguiti nel 2014 dalla Regione del Veneto nell’utilizzo delle risorse del POR CRO FESR 2007-2013.
http://www.regione.veneto.it/web/programmi-comunitari/attivita-informativa-principale-2014  

Approvazione POR FSE 2014-2020
La Regione del Veneto con il Programma Operativo FSE Veneto 2014-2020 (file pdf 1.34Mb) adottato dalla Commissione Europea il 12 dicembre 2014 (C(2014) 9751 final) (file pdf 57Kb) ha individuato per il proprio territorio le seguenti priorità di investimento.
Per ulteriori informazioni: http://www.regione.veneto.it/web/guest/programma-operativo-fse-2014-2020 

   NUOVA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA – COOPERAZIONE
Rapporto sullo stato di cooperazione territoriale europea in Veneto
Rapporto sullo stato di cooperazione territoriale europea in Veneto realizzato in occasione della Giornata Europea della Cooperazione – Link
  
  
  
   eurocooperazioni
  
   Visualizza l’elenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali.
  
  
  
  
  
  
  

  
  
   I NOSTRI SPORTELLI
  

  
  
   sportellO BRUXELLES
  

  

NOTIZIE DALLA SEDE DI BRUXELLES
Approvato all’unanimità dal Comitato delle Regioni il parere sull’estensione della protezione delle Indicazioni Geografiche ai prodotti non agricoli
Il 12 febbraio, nel corso della seduta plenaria del Comitato delle Regioni si è finalmente concluso con una approvazione all'unanimità l'iter del parere "Estendere la protezione delle indicazioni geografiche dell’Unione Europea ai prodotti non agricoli". Il parere, iniziato con il lavoro dell’Assessore Maria Luisa Coppola della Regione Veneto, è stato presentato da Mauro D’Attis, Consigliere Comunale della Città di Brindisi, a seguito dell’avvicendamento per il cambio di mandato del Comitato delle Regioni. Ora il documento è pronto per essere inviato a nome di tutte le istituzioni regionali e locali dell'UE al Parlamento europeo, alla Commissione e al Consiglio dell'Unione Europea. Il parere, al quale l’ufficio di Bruxelles di Unioncamere Veneto ha contribuito grazie al ruolo di esperto tecnico rivestito da Marco Boscolo, coordinatore dell’ufficio, spinge per l’adozione di un quadro legislativo che permetta un’adeguata valorizzazione e protezione dei prodotti non agricoli legati al saper fare tradizionale, di cui le regioni europee sono ricche.
Uniformare in un unico regime europeo i regimi oggi già presenti in maniera non uniforme in alcuni Stati membri è sicuramente un obiettivo ambizioso ma con il supporto politico dimostrato oggi dal Comitato delle Regioni, siamo molto più vicini al suo raggiungimento.
APPROFONDIMENTI IN RILIEVO
Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp. Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e commissioni parlamentari) eseguiti dalla delegazione di Bruxelles.
  • Infoday: Erasmus + Programme KA3 – Support for Policy Reform - Prospective Initiatives: Il giorno 20 gennaio 2015, si è svolto l’Infoday relativo al programma Erasmus+ e in modo specifico si è parlato dell’azione chiave 3, dell’iniziativa “Forward-Looking Cooperation Projects”, relativa al sostegno di progetti di cooperazione che prevedano numerose borse di studio …Maggiori informazioni; 
  • Infoday: Business Cooperation Centres in Third Countries for the EEN: L’oggetto dell’Infoday è stata una Call for Expression of Interest per creare dei centri di supporto alle PMI in Paesi terzi (Business Cooperation Centres, BCC), ad eccezione di quelli che sono già coperti dal programma COSME. ....Maggiori informazioni.
  • Infoday: Smart, Green and Integrated Transport in H2020: In data 2 febbraio 2015 si è tenuto l’Infoday relativo alla Societal Challenge di Horizon 2020 “Smart, Green and Integrated Transport” nel quale sono state presentate le priorità della prossima call dedicata al tema ....Maggiori informazioni.
  • Riunione della Commissione INTA: Nei giorni 21 e 22 gennaio 2015 si è riunita la Commissione INTA del Parlamento europeo, discutendo, in particolare, delle “Raccomandazioni per la Commissione Europea riguardo al negoziato del Trattato Transatlantico per il Commercio e gli Investimenti (TTIP)” ....Maggiori informazioni.
  

ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
  • 23-24 febbraio: RIUNIONE DELLA COMMISSIONE AGRI DEL PARLAMENTO EUROPEO Parlamento Europeo, Brussels;
  •  
  • 23-24 febbraio: RIUNIONE DELLA COMMISSIONE TRAN DEL PARLAMENTO EUROPEO Parlamento Europeo, Brussels;
  •  
  • 23-24 febbraio: RIUNIONE DELLA COMMISSIONE INTA DEL PARLAMENTO EUROPEO Parlamento Europeo, Brussels;
  •  
  • 23-24 febbraio: RIUNIONE DELLA COMMISSIONE ECON DEL PARLAMENTO EUROPEO Parlamento Europeo, Brussels;
  •  
  • 25 febbraio: PAVING THE WAY FOR ADVANCED MANUFACTURING: TECHNOLOGY TRANSFER Auditorium of DG Enterprise and Industry, Breydel building, Avenue d’Auderghem 45, 9:30-17:30;
  •  
  • 27 febbraio: BRINGING URBAN ELECTRIC MOBILITY TO THE NEXT LEVEL, EESC Jacques Delors Building 99 rue Belliard, 9:00-16:30.
  
  
  
  
  
   sportellO CROAZIA
  

   Lo Sportello Croazia nasce per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni riguardo i fondi strutturali erogati dalle autorità croate dopo l’entrata della Repubblica di Croazia nell’Unione Europea, per il periodo 2014 - 2020. L’obiettivo principale è quello di favorire lo sviluppo degli scambi commerciali fra la Regione Istriana e Litoraneo Montana e la Regione Veneto, nonché la collaborazione fra gli investitori delle Regioni sopracitate, fornendo informazioni ed assistenza ai processi di internazionalizzazione ed esportazione con particolare riferimento alle politiche comunitarie.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio Istro - Veneta, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di più sui fondi strutturali e sulle opportunità di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi già pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilità e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di prendere contatto con la segreteria della Camera di Commercio Istro – Veneta:
Tel: +385 52852055
E-mail: segreteria.cciv@gmail.com  
Rudarska 1
Labin (Albona)
Croazia

La Camera di Commercio Istro-Veneta è lieta di comunicarVi che è on-line il sito alla pagina: www.gkiv.hr
All'interno potrete trovare tutte le informazioni riguardo i bandi dei fondi strutturali europei con le relative linee guida, le opportunità d'investimento in territorio Croato e molto altro ancora.  

  
  
  
  
   sportellO u.s.a.
  

   Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con l’obiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni e assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed è il frutto di un accordo di collaborazione con l’unico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno all’imprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunità concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nell’ambito della Ricerca e dell’innovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384 – Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it  
Referente: Beatrice De Bacco
  
  
  
  
   SPORTELLO apre
  

  
Come migliorare accesso e risultati dei nuovi Stati membri nei fondi europei per la ricerca e l’innovazione? Il progetto MIRRIS ce lo spiega
Alcuni paesi riescono a sfruttare al meglio le opportunità offerte dai programmi europei per la ricerca e l’innovazione (FP7, Horizon 2020) mentre altri rimangono in fondo alle classifiche in termini di partecipazione e accesso ai fondi.Da cosa dipendono queste discrepanze?
Su questa domanda si basa la ricerca di MIRRIS (Mobilizing Institutional Reforms for Research and Innovation Systems), un progetto europeo di cui APRE è partner. In particolare, MIRRIS si propone di fornire una visione completa dell’eterogeneo panorama europeo per quanto riguarda i meccanismi nazionali di supporto alla ricerca e i relativi tassi di successo nella partecipazione a bandi europei, con unfocus particolare sui nuovi Stati membri– i cosiddettiEU13.Questi ultimi appaiono infatti chiaramente sottorappresentati dal punto di vista statistico nei progetti europei. Lo scopo finale è indagare ifattori che influenzano maggiormente la partecipazione e il successo dei paesi ai programmi di ricerca, individuando lecause alla base della disomogeneità tra i risultati dei vari paesi europei.
Indipendentemente dal focus sui nuovi Stati membri,MIRRIS offre conclusioni rilevanti per chiunque sia coinvolto a livello di pianificazione, finanziamento, o supporto della ricerca e sia interessato ad analizzare e capire quali siano le cause e i fattori soggiacenti al successo nei programmi a finanziamento europeo.
I primi risultati del progetto sono ora disponibili, elaborati sulla base di un’estesa attività di dialogo politico portata avanti durante il 2014coinvolgendo tutti gli attori del mondo della ricercanazionale. Un tavolo di lavoro di circa 15-20 partecipanti, tra decisori politici e istituzioni incaricate di supportare la ricerca, è stato incaricato in ognuno dei paesi in questione, di riflettere subarriere specifiche e altri fattori in grado di esercitare un impatto sulla capacità di ogni singolo paese di competere nel Settimo programma quadro e in Horizon 2020.
Le disparità più importanti sembrano essere connesse a una combinazione di barriere di differente natura, come infrastrutture locali, disposizioni politiche e amministrative, e questioni legati alla percezione e motivazione. Bassi incentivi economici e scarso riconoscimento, mancanza di attrattività del Programma quadro rispetto alle opportunità offerte dai Fondi Strutturali o altri meccanismi nazionali e bilaterali, mancanza di infrastrutture adeguate e di risorse umane capaci di fornire effettivo supporto ai potenziali candidati, o semplicemente distanza percepita tra le priorità strategiche definite nei bandi europei e le proprie: sono solo alcuni tra i fattori analizzati nelPolicy Briefdi MIRRIS. L’analisi è infine completata da schede-paese per ognuno dei 13 nuovi Stati membri.
Il Policy Brief è disponibile qui:
http://www.mirris.eu/News/Pagine/1st-MIRRIS-policy-brief---mid-term-results---has-been-published.aspx 
Sito web del progetto: www.mirris.eu 
Contatti:
Andrea Di Anselmo, Project Director, a.dianselmo@meta-group.com 
Anita Tregner-Mlinaric, Project Manager, a.tmlinaric@meta-group.com 
Andrea Ferrara, Project Assistant, a.ferrara@meta-group.com 
International info day and brokerage event - Call: "Europe as a Global Actor"
Bruxelles, 26 febbraio 2015 
University Foundation, Bruxelles
Organizzato da: NET4SOCIETY Project 
Nuova opportunità di networking nell'ambito della 6° Sfida Sociale “Europe in a changing world: inclusive, innovative and reflective societies"
Nella mattinata saranno presentati i bandi all’interno della Call “Europe as a Global actor” e nel pomeriggio si svolgerà il networking secondo lo schema di appuntamenti bilaterali prenotati in anticipo.
Per partecipare all'evento di networking occorre rispettare le seguenti scadenze.
  • Registrazione entro il giorno 8 febbraio
  • Selezione dei profili di proprio interesse e prenotazione appuntamenti tra il 9 e 24 febbraio 
  • Evento: 26 febbraio
Per maggiori informazioni e l'agenda dell'evento consultare il sito www.b2match.eu/SC6-INT-2015  
L'iniziativa è organizzata dalla rete europea dei Punti di Contatto Nazionale per la 6° Sfida Sociale NET4SOCIETY.
Al seguente link troverete maggiori informazioni sui topic oggetto dell’evento http://goo.gl/8XSWq9 
   VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI.
  
  
  
  
  
  

  
  
   altre iniziative
  

  
  
   EGOINg abroad, a cura di eurocultura
  
   Eurocultura, fondata nel 1993, è un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli è assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attività di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo è di fornire un quadro completo sia delle opportunità all'estero sia delle difficoltà da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessità. 

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it 
www.eurocultura.it 

  
   il parere dell'esperto
non andare alla cieca all'estero
di Bernd Faas
Career Counsellor
Un’esperienza all’estero ha un ruolo sempre più importante per la crescita personale e professionale nel tempo dell’economia globalizzata. Nelle aziende sta crescendo il fabbisogno di un collaboratore poliglotta che conosce profondamente lingue, culture e mercati stranieri. Contemporaneamente un percorso di crescita in una visione internazionale aumenta le opportunità individuali e la sicurezza del posto di lavoro. 
Quando una persona sta per pianificare questo passo, deve considerare alcuni punti chiave che aiutano a prendere decisioni ponderate improntate al successo.
Momento giusto
Già durante gli studi un’esperienza di stage garantisce un notevole miglioramento delle competenze e significa, nel momento della ricerca del lavoro, una marcia in più rispetto agli altri candidati. Le grandi aziende danno una crescente attenzione ad un percorso con periodi all’estero. Chi va all’estero subito dopo gli studi non rischia molto sul mercato del lavoro italiano, perché di solito ci vogliono mesi, se non anni, per inserirsi con la propria formazione. Chi invece ha già esperienze alle spalle, da un lato è facilitato nell’inserimento, dall’altro deve muoversi molto cautamente per non prendere una strada dequalificante all’estero.
Durata
La durata minima è di tre mesi nel caso dello stage mentre la durata massima dipende dal caso specifico. Se si sta all’estero fino a due anni, rimangono aperte tutte le opzioni di un rientro facilitato con un bagaglio professionale e personale molto forte. Oltre questa durata le aziende potrebbero chiedersi se il candidato è ancora aggiornato sulla situazione in patria, sulle modalità aziendali ecc., in particolare se l’esperienza si è svolta in un paese molto diverso dalla nostra cultura occidentale. Chi sta fuori a lungo rischia di non disporre più di una rete di contatti che serve per reinserirsi nel lavoro in Italia. Per chi però è diventato un vero poliglotta e torna in Italia solo sporadicamente non ha naturalmente alcun limite temporale.
Competenze da acquisire 
L’estero permette di aggiungere al proprio know-how delle competenze che in Italia richiedono molto tempo oppure possono non venire neanche raggiunte, a partire dalla perfezione della lingua. L’adattamento, cioè il superamento delle difficoltà nell’integrazione, si basa sulle capacità di comprensione, flessibilità e apprendimento in un contesto culturale diverso dal proprio. Riuscire ad essere efficienti in un ambito di lavoro multiculturale aggiunge al bagaglio professionale quelle competenze che pochi hanno e che permettono di fare carriera più velocemente.
Paese da scegliere
Al primo posto come scelta di attuazione troviamo quelli che sono importanti per l’Italia, cioè i paesi dell’Unione Europea e gli altri principali stati industrializzati. Hanno un mercato del lavoro accogliente per personale qualificato, aziende e culture paragonabili a quelle italiane e garantiscono un rafforzamento del curriculum vitae. Paesi con un’economia debole, con un sistema politico instabile, oppure esotici, in qualche caso possono essere il luogo per sviluppare il massimo delle proprie competenze ma potrebbero anche suscitare dei dubbi sulle caratteristiche della persona come “avventuriero”, “fugge dalla realtà”, “non si integra a casa propria”.
PARCHI DI DIVERTIMENTO IN SPAGNA
di Bernd Faas
Nel’ultimo mezzo secolo si sono affermati e moltiplicati i parchi di divertimento. Sono imprese di varie dimensioni e con varie caratteristiche. Ci sono quelli più piccoli che riuniscono alcune decine di attrazioni; e ci sono quelli più grandi che, accanto a centinaia di attrazioni, mettono altre offerte con lo scopo di trattenere il pubblico il più a lungo possibile: grandi alberghi, beauty centre, campi da golf o da tennis, ecc. 
Secondo il clima locale, il periodo d’apertura può essere più o meno lungo, ma sempre incardinato intorno all’estate. In pochi casi si registrano aperture nel periodo natalizio. 
Circa le possibilità di lavoro si può constatare che l'insieme dei parchi ha bisogno di migliaia e migliaia di lavoratori. Si tratta prevalentemente di stagionali per i mesi tra aprile ed ottobre/novembre. I parchi sono interessati ad assumere anche personale straniero perché non sempre se ne trova abbastanza sul mercato locale e perché incontrare propri connazionali tra i dipendenti fa sentire a casa i turisti stranieri. 
Le mansioni
Oltre a quelli stagionali esistono anche lavoratori fissi che si occupano della manutenzione delle attrazioni, dell'amministrazione e della promozione. 
Le mansioni Per molte mansioni a tempo determinato non è richiesta una particolare formazione o esperienza, anche se è sempre di vantaggio, visto che la concorrenza è alta e proviene da tutti i Paesi europei. 
Generalmente possiamo distinguere 4 livelli di profili: 
  • L'operatore generico che svolge mansioni prevalentemente manuali.
  • L'addetto che svolge attività di animazione e accoglienza. 
  • Lo specialista che espleta mansioni di coordinamento e d'informazione per gli altri lavoratori. 
  • L'esperto, competente in materia di animazione e accoglienza. 
Le mansioni principali riguardano: 
  • Assistenza agli utenti delle giostre 
  • Informazioni ai visitatori 
  • Archivisti in ufficio 
  • Centralinisti 
  • Accompagnatori 
  • Cassiere/i all'entrata del parco 
  • Cucina e servizio nelle strutture di ristorazione 
  • Commesse/i nei negozi del parco 
  • Ballerini, cantanti e musicisti per gli show 
  • Animatori per l'intrattenimento (p.es.: girare travestiti da Mickey Mouse, Uomo-Ragno, cow-boy, ecc.) 
  • Magazzinieri 
  • Aiutanti giardinieri 
  • Addetti alle pulizie 
  • Addetti ai parcheggi 
  • Addetti alla manutenzione 
  • Autisti 
  • Sorveglianza nei parchi-gioco 
  • Assistenza a richieste e reclami della clientela nei call-center 
  • Personale addetto al pronto soccorso 
  • Aiutanti in lavanderia per gli indumenti da lavoro 
  • Bagnini 
  • Aiutanti nello zoo per bambini 
  • Receptionist negli alberghi 
  • Fotografi 
I contratti vanno normalmente da tre a sei mesi. Lo stipendio varia secondo la responsabilità e la competenza necessarie nella mansione da svolgere. Generalmente si può dire che permette di vivere tranquillante sul posto senza però ritornare a casa con grandi risparmi. In alcuni parchi possono essere previsti incentivi come l’abbonamento per il trasporto locale, i buoni-pasto, ecc. 
L'orario di lavoro si estende di solito su 6 giorni con un orario settimanale intorno alle 40 ore. Sono richieste prestazioni straordinarie nel caso di maggiore afflusso di visitatori oppure di assenze da parte di colleghi. Generalmente il lavoro è duro e molto impegnativo, d’altra parte i visitatori investono una bella cifra per ridere, divertirsi ed essere coccolati.
PARCHI IN SPAGNA
Abbondano anche in Spagna i grandi parchi di divertimento che accolgono milioni di visitatori da tutta Europa. Si trovano principalmente nelle zone balneari e a Madrid e funzionano da marzo a novembre. 
I parchi più grandi hanno un fabbisogno di manodopera fino a 3000 lavoratori stagionali durante i mesi d'apertura. Negli altri mesi il personale è naturalmente molto ridotto. Per tecnici specializzati nella manutenzione dei macchinari, per commerciali ed altre professioni ci sono anche delle opportunità permanenti. Per frenare subito l'entusiasmo: ¿habla español? 
Inoltre c'è molta concorrenza non solo dei locali, ma anche di ragazzi provenienti dal Nord Europa, che calano a migliaia in cerca di qualche lavoretto per godersi la carezza del sole caliente. 

Port Aventura Universal Studios
recursos.humans@portaventura.es
 
www.portaventura.es  
In Catalogna Port Aventura cerca oltre 100 profili professionali diversi. La maggior parte prevede il contatto con il pubblico. Gli alberghi e il parco d'acqua aumentano notevolmente l'offerta di lavoro. La domanda si può depositare direttamente sul sito oppure per posta inviando anche una fototessera. 

Parque de Atracctiones 
parque@grpr.com
  
www.parquedeatracciones.es  
Parque de Atracctiones: situato a Madrid, è un parco per tutta la famiglia. Ottovolanti e corse d'acqua sono inseriti in un ambiente sorprendente. 

Selwo Aventura 
selwo@grpr.com
  
www.selwo.es  
Situato a Estepona nel mezzo della Costa del Sol, Selwo Aventura offre avventura in un habitat naturale dove si possono osservare gli animali. 

Terra Mitica 
seleccion@terramiticapark.com
  
www.terramiticapark.com  
Personale cercato per i seguenti settori: admisiones, atracciones, tiendas y juegos, restauración, animación y espectaculos, servicios generals, limpieza. 

Warner Bros. Movie World 
www.parquewarner.com  
Non solo a Hollywood ma anche vicino a Madrid si può ripercorrere la storia del cinema da Bugs Bunny in poi divertendosi su alcuni dei più begli ottovolanti d’Europa. 

Isla Magica 
atc@islamagica.es
  
www.islamagica.es  
Questo parco di divertimento si trova al centro di Siviglia. Le attrazioni principali sono gli ottovolanti e gli infiniti corsi sull'acqua. 

Loro Parque 
comercial@loroparque.com
  
www.loroparque.com  

Parchi d'acqua

Aqualandia 

aqualandia@aqualandia.net
  
www.aqualandia.net 

Aqua Brava 
info@aquabrava.com  
www.aquabrava.com  
www.aquopolis.es  
In questo sito sono riuniti tutti i parchi d'acqua Aquópolis che si trovano distribuiti su tutto il territorio spagnolo. 

Altri indirizzi: 
www.zoomadrid.com  
www.selwomarina.com  
  
   MOBIPRO 2015
APPRENDISTATO IN GERMANIA:
Eurocultura sta cercando 12 giovani italiani interessati a vivere in Germania attraverso il programma MobiPro per acquisire professionalità attraverso l'apprendistato basato sul sistema duale tedesco della durata di 3 anni.
Le posizioni aperte riguardano le seguenti figure professionali:

Esperto alberghiero - Hotelfachkraft (Foresta Nera) 

Esperto di ristorazione - Restaurantfachleute (Foresta Nera) 

Cuoco - Koch (Foresta Nera)

I giovani interessati devono possedere i seguenti requisiti:
  • Età compresa tra i 18 e i 27 anni
  • Cittadinanza di un paese dell’Unione Europea
  • Avere un diploma di scuola media superiore
  • Non devono aver già completato un contratto di apprendistato
  • Non avere un diploma di laurea di master
  • Poter frequentare il corso di tedesco gratuito di 480 ore a Vicenza tra marzo e giugno 2015.

Info:
www.ingermania.it 

  
STAGE INTERNAZIONALE A STOCCOLMA
Un tirocinio retribuito nella capitale della Sveziaviene proposta dall'ECDC - European Centre for Disease Prevention and Control (Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie).
L’ECDC è un’Agenzia dell’Unione Europea che opera nell’ambito della prevenzione e del controllo delle malattie infettive. I tirocinanti avranno modo di lavorare in un contesto internazionale per approfondire e mettere in pratica le proprie conoscenze inerenti alle diverse aree di competenza del Centro, tra le quali: malattie infettive, microbiologia, epidemiologia, scienze sociali, comunicazione scientifica, comunicazione dei rischi, informatica medica, salute pubblica, ecc.
La durata varia tra 3 ai 9 mesi mentre la retribuzione è di circa 1.445,15 euro netti con un rimborso per le spese di viaggio.
Pre-requisiti:
  • essere in possesso di una laurea o titolo equivalente alla data del termine delle iscrizioni (31 gennaio 2015);
  • conoscere bene l’inglese e un’altra lingua dell'Unione Europea;
  • non aver svolto precedentemente alcun tipo di tirocinio (formale o informale, retribuito o non retribuito) all’interno di un’istituzione o organismo dell’UE;
  • non aver avuto nessun tipo di impiego presso un’istituzione o organismo europeo.
Scadenza:
Entro 31 gennaio 2015 è necessario inviare curriculum vitae, lettera di presentazione e copia del diploma all’indirizzo traineeship@ecdc.europa.eu .
www.ecdc.europa.eu 
  
   PROGETTI EUROPEI
Youth Enterprise Accelerator - YEA
Con la crisi economica ancora in pieno svolgimento, centinaia di migliaia di giovani sono disoccupati. Per alleviare la disoccupazione di massa e mitigare il “decennio perduto” devono essere esplorati nuove soluzioni e percorsi. 
Per attenuare il problema della disoccupazione giovanile, il recente documento prodotto dalla Commissione Europea “Ripensare l’educazione” chiede un focus sulle competenze trasversali, in particolare sullo sviluppo del senso di iniziativa e sulle competenze imprenditoriali.
Con questo progetto i partner intendono fornire una formazione imprenditoriale a giovani adulti in modo che abbiano il giusto sostegno per avviare una loro attività in modo creativo e significativo.
I principali obiettivi del progetto YEA, co-finanziato dalla Commissione Europeo tramite il programma LLP, sono: 
  • Obiettivo 1: Comprendere le problematiche che attualmente affrontano i giovani adulti (16-30 anni), i loro bisogni di formazione e istruzione e le difficoltà di accesso al mercato del lavoro attraverso uno studio condotto in tutti i paesi partner del progetto: Regno Unito, Germania, Francia, Italia e Slovacchia.
  • Obiettivo 2: valutare, testare e implementare, in ciascun paese partner, la formazione imprenditoriale per giovani adulti (16-30 anni) utilizzando la metodologia “Youth Enterprise Accelerator” sviluppata nel Regno Unito da Embrace e CHC. Propedeutica a questa fase sarà la formazione dei formatori incentrata sulla metodologia YEA, che prevede 12 settimane di formazione, un’esperienza pratica e il supporto di mentor.
  • Obiettivo 3: Condividere le esperienze ed evidenziare le migliori pratiche di lavoro con i giovani adulti in materia di imprenditorialità e e garantire l’accesso ai risultati del progetto in modo sostenibile. Promuovere i risultati dei progetti attraverso l'accreditamento e il mainstreaming.
In questo progetto vi sono 6 partner (UK, Francia, Slovenia, Germania e Eurocultura per l'Italia), tutti specializzati nel lavoro con giovani adulti, in particolari quelli che si trovano in situazioni di difficoltà.  Per informazioni:
http://yea-project.blogspot.co.uk  
brochure 
Levi Bettin
c/o Eurocultura
project@eurocultura.it  
www.eurocultura.it  
  
   BUONO A SAPERSI
FIERE DEL LAVORO
Dette anche recruitment fair o salon recrutement o forum-emploi o jobmesse, le fiere del lavoro sono una tappa che può rivelarsi importante nel percorso di ricerca del lavoro e dello stage.
Ci sono fiere per tutte le professioni come anche solo per laureati o per professionisti di un determinato settore. Sono un’occasione unica per incontrare di persona i responsabili delle assunzioni presso grandi aziende che hanno bisogno di nuovo personale con competenze specifiche. Permettono anche, in un tempo veramente ristretto, di formarsi un’idea complessiva sulle possibilità d’impiego in un dato settore.
Nelle settimane precedenti l’evento, i siti Web delle fiere pubblicano l’elenco delle aziende partecipanti: sarà stato bene averlo consultato con attenzione ed aver preparato delle copie del proprio CV mettendo in evidenza le specifiche competenze ricercate dalle singole imprese.
Regno Unito: www.prospects.ac.uk  
Spagna: www.forodeempleo.com  
Francia: www.jobrencontres.fr   
Germania: www.karriere.de  
Tutto il mondo: www.aiesec.org 
  
   colti al volo
Colti al volo – Lavoro

Colti al volo – Stage
EUROCULTURA SEGNALA
All’estero per lavoro, stage, studio e volontariato. “Gratis gli approfondimenti di MUOVERSI”

Colti al volo – Volontariato

Colti al volo – Scambi 

Colti al volo – Varie
  
  
  
  
   Centro di formazione in Europrogettazione
Venice International University
Isola di San Servolo - Venezia
  
   Dal 1999 viene organizzato (spesso in più edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed è adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha già acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio è lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi. 
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupperà autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potrà conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione è stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti alla vita di un progetto approvato: i rapporti con l'Unione Europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso l’interattività tra docenti e allievi riveste un’importanza cruciale per l'ottimale riuscita del corso: per questo è lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni. 
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con l’uscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessità e attualità, oppure su temi di rilevanza trasversale. 
Il Centro è in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessità di formare un numero rilevante di persone, orientando e terminando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attività didattiche presso le strutture richiedenti.

http://www.europelago.it/dove.asp  
  
  
  
   euroreporter
  
   La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per “l’informazione europea su misura”, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall’Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare l’elenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu 
  
  
  
  
  
  
  

  
  
   contatti
  

  

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XIX N 3 – 2015
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 – Fax. 041/0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it 

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Chiara Bianchini, Marco Boscolo, Rossana Colombo, Irene Coppola, 
Bernd Faas, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Marcello Moi, Daniela Nardello, Alessandra Vianello, 
Alessandro Vianello