EUROSPORTELLO  INFORMA

n°1
15 gennaio 2015
  
CENTRALEUROPE:
Il 16 dicembre 2014 è stato approvato dalla Commissione Europea il Programma di Cooperazione Interreg CENTRAL EUROPE 2020.
Ulteriori informazioni
SPAZIO ALPINO:
Il Programma transnazionale di Cooperazione territoriale europea “Alpine space Programme 2014-2020” è stato approvato dalla Commissione europea il 18 dicembre 2014. Per ulteriori informazioni:
http://coopterritoriale.regione.veneto.it/Alpine-Space/ 
A seguito di ciò il Programma ha già dato informazione dell’avvio, dal 25 febbraio 2015, della prima procedura di selezione di proposte progettuali per i tre assi prioritari: “Innovative Alpine space”, “Low carbon Alpine space” e Liveable Alpine space”.
  
  
  
  
  

  
  
   EUROSPORTELLO
   

  
  
   Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
  
   Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetterà di conoscere meglio l’utilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario è anonimo ed è possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
  
  
  

   iniziative di prossima attuazione
  
   APPELLO ALLA MANIFESTAZIONE D'INTERESSE - FORNITURA DI SERVIZI SPECIALISTICI E DI CONSULENZA PER UNIONCAMERE DEL VENETO - EUROSPORTELLO DEL VENETO
  
  
  
  

   EVENTI E APPROFONDIMENTI
FONDAZIONE CENTRO PRODUTTIVITÀ VENETO E UNIONCAMERE DEL VENETO, SEMINARIO “UN APPROCCIO SOSTENIBILE PER LA COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE”, MONTECCHIO MAGGIORE (VI) 22 GENNAIO 2015
Fondazione Centro Produttività Veneto e Unioncamere del Veneto organizzano il seminario “Un approccio sostenibile per la competitività delle imprese” che si terrà il 22 gennaio 2015 dalle 14.30 alle 18.00 a Montecchio Maggiore (VI) presso l’istituto Superiore Silvio Ceccato. L’evento, rivolto a imprese, enti non profit e istituzioni della provincia di Vicenza, sarà l’occasione di condividere esperienze e conoscenze che integrino i principi della responsabilità sociale d’impresa con nuove logiche di innovazione sociale rispetto alla dimensione interna ed esterna dell’azienda. A tal scopo ricoprono un ruolo strategico le relazioni territoriali che coinvolgono le imprese, gli operatori economici e le istituzioni. La scuola aperta al territorio, diventa quindi luogo d’incontro e di reciproca conoscenza per uno sviluppo sostenibile che riguarda imprese e soggetti interessati. La partecipazione è gratuita. Il seminario si inserisce nel progetto “CSR in rete: un modello per lo sviluppo sostenibile delle PMI vicentine”, presentato dalla Fondazione Centro Produttività Veneto e approvato nell’ambito del bando “Fare rete per competere” – DGR N. 448 Del 04 Aprile 2014.
La partecipazione è gratuita previa iscrizione entro lunedì 19 gennaio 2015.
Scarica il programma
UNIONCAMERE DEL VENETO, MODA, EDILIZIA E ABITARE SOSTENIBILE. PROMOZIONE DEL MADE IN ITALY ATTRAVERSO I SISTEMI DI QUALITÀ E DI TRACCIABILITÀ NAZIONALI, VENEZIA-MARGHERA 26 GENNAIO 2015
Unioncamere del Veneto organizza il seminario “Moda, edilizia e abitare sostenibile. La promozione e la tutela del made in Italy attraverso la valorizzazione dei sistemi di qualità e di tracciabilità nazionali” che si terrà il 26 gennaio 2015 dalle 14.00 alle 18.00 presso la sede di Unioncamere del Veneto a Venezia-Marghera. L’evento rappresenta il momento conclusivo e di presentazione dei risultati del progetto “MAS VENETO: Moda e Abitare Sostenibili in Veneto”, co-finanziato dal Fondo Perequativo 2013 di Unioncamere. Il seminario illustrerà agli operatori nel settore della moda, dell’edilizia e dell’abitare come affrontare le sfide dell’attuale crisi economica investendo sulla valorizzazione della qualità, della sostenibilità e della tracciabilità della propria azienda e dei propri processi e prodotti grazie all’utilizzo dei sistemi di certificazione della tracciabilità e della qualità. Oltre ai risultati di progetto, verranno presentati dei casi aziendali virtuosi e le prospettive del contratto di Rete.
La partecipazione è gratuita.
Per ulteriori informazioni
WORKSHOP del PROGETTO VE.S.NET - VENETO SMART NETWORK 
MARGHERA VENEZIA, 27 GENNAIO 2015
Eurosportello-Unioncamere del Veneto organizza in data martedì 27 gennaio 2015, presso la propria sede, il workshop “Sostenibilità Ambientale, Sociale e Culturale delle nuove imprese Smart”.
Il workshop - promosso in collaborazione con ECIPA S.c.a.r.l. nell’ambito del progetto VE.S.NET - Veneto Smart NETwork - è cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo e rivolto a coloro interessati a sviluppare ed ampliare le proprie conoscenze in merito alla tematica della Sostenibilità d’Impresa. 
L’obiettivo è quello di illustrare le possibili applicazioni ed i vantaggi di un efficace sistema di gestione ambientale all’interno di un’impresa, coniugando le diverse componenti ambientali, sociali e culturali. 
L’incontro verterà sulle normative nazionali ed europee in materia di protezione ambientale; sulle modalità idonee per una corretta valutazione dell’impatto delle proprie attività, prodotti e servizi, al fine di gestirne efficacemente e con un approccio di tipo preventivo gli aspetti ambientali. Saranno illustrate, attraverso la presentazione di esempi pratici e l’interazione con i partecipanti, le diverse procedure per il controllo e la riduzione degli impatti ambientali, inclusa l’analisi dei relativi costi.
La partecipazione al workshop è gratuita. Per l’iscrizione cliccare qui.
  PROGETTO FIDIAS – PROGETTO FIREMED 
MARGHERA VENEZIA, 28 GENNAIO 2015
Sperando di fare cosa gradita, con la presente si invita all’evento VENETO LOCAL NETWORK organizzato dalla Regione del Veneto - per il tramite di Unioncamere del Veneto – e dalla Camera di Commercio di Venezia che si terrà mercoledì 28 gennaio 2015 dalle ore 09.30 alle ore 12.00 presso la sede di Unioncamere del Veneto Via delle Industrie, 19/d I – 30175 Venezia. L’evento ha lo scopo di illustrare i servizi per operatori finanziari e PMI green realizzati tramite il Progetto FIDIAS Innovative Financial Instruments for sustainable Development in Alpine Space e dal Progetto FIREMED Innovative financial instruments to support energy sector SMEs in Med area. 
Durante la giornata ci sarà l’occasione di conoscere inoltre le nuove linee della Smart Specialization e l’ambito applicativo del Programma Operativo Regionale 2014-2020, i nuovi strumenti d’ingegneria finanziaria a supporto delle imprese green nella programmazione regionale 2014 -2020 e l’eco innovation nella prossima programmazione comunitaria con un focus specifico su Horizon 2020. 
Si allega l’agenda dell’evento per conoscenza.
Ulteriori informazioni relative ai Progetti sono disponibili ai seguenti link: La partecipazione all’evento è gratuita, previa iscrizione via e mail al seguente indirizzo fidias@ven.camcom.it o margherita.chiarot@ve.camcom.it tramite il modulo di adesione.
Per ulteriori informazioni si prega di voler contattare la dott.ssa Margherita Chiarot allo 041 099 9411.
CONFERENZA SULL'ENERGIA E LA PIANIFICAZIONE DELLO SPAZIO MARITTIMO
Edimburgo (Regno Unito ) il 29 gennaio
La Commissione europea ha annunciato Lunedì 5 gennaio che sta organizzando una conferenza sulla cooperazione regionale in materia di energia e di pianificazione dello spazio marittimo del Mare del Nord . La conferenza si terrà a Edimburgo (Regno Unito ) il 29 gennaio.
Link: http://ec.europa.eu/maritimeaffairs/events/2015/01/events_20150129_01_en.htm 
HISTRIA 2015 - 22° FIERA DELL’AGROALIMENTARE – POLA (CROAZIA), 6-8 FEBBRAIO 2015 SPAZIO ESPOSITIVO PRESSO LA FIERA HISTRIA 2015
Unioncamere del Veneto - Eurosportello partecipa alla manifestazione in oggetto con uno stand espositivo riservato alle imprenditrici e agli imprenditori innovativi della Regione Veneto dell’agroalimentare http://www.histria.hgk.hr/en/ 
Con l’occasione, all’interno dello stand di Unioncamere del Veneto-Eurosportello, sarà riservato uno spazio espositivo a quelle aziende a conduzione femminile e/o imprenditori innovativi della Regione Veneto dei seguenti settori:
  • produzione e vendita di prodotti agroalimentari 
  • produzione e vendita di bevande alcoliche e non 
  • packaging 
  • produzione e vendita di prodotti per il catering 
  • industria del turismo (ristoranti, hotel, agriturismo) 
che manifesteranno interesse ad esporre la propria offerta.
L’esposizione nello stand è gratuita e le spese di viaggio ed alloggio sono a carico delle aziende. Si prega di comunicare la propria disponibilità a partecipare con personale e materiale informativo/espositivo alla fiera sopracitata entro il 19 gennaio 2015 inviando la scheda allegata debitamente compilata e firmata. 
Per ulteriori chiarimenti contattare Rossana Colombo – tel. 041 0999415 – e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it;  Roberto Bassetto – tel. 041 0999419 – e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
INDUSTRIAL MATCHMAKING IMM 2015 – EVENTO DI INCONTRI BILATERALI 
SOFIA (BULGARIA), 12 MARZO 2015
Unioncamere del Veneto – Eurosportello in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network (600 uffici presenti in 52 paesi) e la Bulgarian Industrial Association invitano le aziende a partecipare all’evento di incontri bilaterali Industrial Matchmaking IMM 2015 nell’ambito della fiera MatchTech e Innotech (http://machtech.bg/en).
Si terrà a Sofia (Bulgaria) il 12 marzo 2015 dalle ore 10:30 alle ore 18:00 e coinvolgerà le aziende dei seguenti settori:
  • automazione industriale
  • robotica
  • meccatronica
  • costruzione di macchinari
  • metallurgia
  • fonderie ed attrezzature
  • elettronica ed elettromeccanica
  • componenti
  • misurazioni
  • telecomunicazioni e servizi
L’evento offre l’opportunità di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti da diversi Paesi europei ed extraeuropei. Rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione internazionale.
Per maggiori approfondimenti sull’evento, consultare il portale dedicato https://www.b2match.eu/imm2015
Servizi 
L’iscrizione all’evento da’ diritto a:
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali ed aggiornamento della stessa durante l’evento
  • visibilità nel portale https://www.b2match.eu/imm2015 
  • entrata in fiera per i visitatori e accesso all’area di incontri bilaterali
  • materiale informativo
  • assistenza prima, durante e dopo l’evento
Costi dell’evento 
L’iscrizione all’evento è gratuita. I partecipanti che riceveranno l’agenda degli incontri e non si presenteranno per sostenerli saranno tenuti al pagamento di 100,00 € + IVA.
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di iscriverVi online al sito https://www.b2match.eu/imm2015/registration  registrandosi con la propria username e password entro il 28 febbraio 2015. 
La password permette alle aziende di gestire autonomamente il proprio profilo di cooperazione, la descrizione del prodotto, il settore di attività e la scelta dei partner da incontrare.
Dal 28 febbraio al all’8 marzo p.v., i partecipanti possono prenotare gli incontri bilaterali e scegliere di confermare o annullare le richieste di incontro. Dopo tale data, le aziende riceveranno via mail le agende provvisorie.
Per assistenza ed informazioni contattare Rossana Colombo – Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
LA LITUANIA DIVENTA IL 19°STATO DELL'UE AD ADOTTARE L'EURO
Il 1 ° gennaio, la Lituania è diventata il 19° Stato dell'UE ad adottare l'euro. "Questa è una data simbolica, non solo per la Lituania, ma anche per la zona euro in sé, che rimane stabile, attraente e aperta a nuovi membri ", ha detto Valdis Dombrovskis, commissario per l'euro e per il dialogo sociale. Pierre Moscovici, Commissario per gli Affari economici e finanziari, ha aggiunto che "aderendo alla zona euro, i lituani hanno scelto di far parte di una zona di stabilità, sicurezza e prosperità ".
Il 1 ° gennaio, l'euro ha cominciato a sostituire il litas, avviando una settimana fa il periodo di transizione, durante il quale le due valute possono essere utilizzate simultaneamente .
Sottolineando che la Lituania aveva lavorato sulla riforma della sua economia per quasi un decennio , il ministro delle Finanze Rimantas Sadzius ha detto che il suo paese continuerà il proprio lavoro di responsabilità dopo essere diventato membro dell'Unione economica e monetaria . Ora ci sono 337 milioni di europei che utilizzano la stessa moneta.
L'UNIONE ENERGETICA È UNA PRIORITÀ PER LA PRESIDENZA LETTONE
L'unione energetica , il completamento del mercato interno ed il quadro energia / clima fino al 2030 sono al centro dell'agenda per l'energia della Presidenza della Lettonia, che ha preso in mano le redini del Consiglio dei ministri il 
1 ° gennaio per i primi sei mesi del 2015.
Per determinare le linee principali di questo programma nel primo trimestre, il Presidente avvierà discussioni all'inizio di febbraio sul concetto di un'unione energetica, sulla base delle proposte che arriveranno per la fine di questo mese dal vicepresidente della Commissione responsabile Maros Sefcovic. La Presidenza sta cercando di stabilire un piano di attuazione nel corso del suo mandato. L'unione energetica sarà al centro delle due riunioni formali del Consiglio dei ministri dell'UE sull'energia del 5 marzo, in cui si terranno le discussioni su questo tema, e la seconda l'8 di giugno, dove saranno adottate le conclusioni.
AGRICOLTURA: LA PRESIDENZA LETTONE DEFINISCE LE PRIORITÀ PER L’AGRICOLTURA
L'embargo russo , l'agricoltura biologica , il pacchetto di salute animale e vegetale , la semplificazione della politica agricola comune ( PAC) e gli OGM . Sono questi i principali temi che verranno trattati durante i primi sei mesi del 2015, durante il semestre di Presidenza Lettone .
Il Ministro dell'Agricoltura lettone Janis Duklavs presenterà il suo programma di lavoro di sei mesi in occasione della riunione del Consiglio dell’Agricoltura del 26 gennaio . La Commissione europea presenterà una relazione sulla situazione per quanto riguarda l'embargo russo sulle importazioni di prodotti agroalimentari dall'UE . La Commissione presenterà inoltre due relazioni in materia di etichettatura dei prodotti alimentari : il primo in materia di etichettatura obbligatoria del paese d'origine o del luogo di provenienza dei prodotti alimentari non trasformati , i prodotti contenenti un solo ingrediente e di ingredienti che costituiscono oltre il 50 % di un prodotto alimentare ; e la seconda sulle informazioni ai consumatori su un acido grasso trans ( acidi grassi insaturi ) il contenuto dei prodotti alimentari.
TRASPORTI: LA RIFORMA FERROVIARIA, AVIAZIONE ED AFFARI MARITTIMI
La Presidenza lettone nel settore dei trasporti si concentrerà sul pilastro politico del pacchetto ferroviario 
4°. Un orientamento generale sulla riforma delle ferrovie sensibile è previsto per il Consiglio Trasporti nel mese di giugno. Molta attenzione verrà posta sul problema Gibilterra che necessita di una soluzione bilaterale nel settore dell’aviazione.
Per quanto riguarda la governance ferroviaria, l'apertura del mercato del trasporto passeggeri e l'assegnazione dei contratti di servizio pubblico, la presidenza ha subito iniziato i lavora appena ottenuto il mandato. Il programma di lavoro ha indicato l'intenzione di fare progressi in materia di politica ferroviaria, sulla base di una relazione presentata che dimostra i progressi fatti durante il semestre di presidenza italiana. Il 13 marzo è previsto un dibattito politico tra tutti i ministri dei trasporti con la possibilità di sviluppare un orientamento generale sui due regolamenti proposti, in data 11 giugno. La presidenza vorrebbe anche concludere i negoziati attualmente in corso con il Parlamento europeo sul pilastro tecnico. Tutti i diversi gruppi di lavoro del Consiglio sul trasporto terrestre dovrebbero mobilitarsi in uno sforzo comune per concludere le discussioni sul pacchetto ferroviario 4 ° nei prossimi mesi. 
per quanto riguarda l’aviazione, la Presidenza ha indicato che è interessata al tema dei sistemi aerei pilotati a distanza come parte del suo programma di lavoro e ha annunciato che una discussione politica sul tema si terrà nel corso di una conferenza ad alto livello il 5-6 marzo. 
Lo spazio di manovra nel settore dell'aviazione risulta limitato a causa del blocco derivante dalla disputa tra il Regno Unito e la Spagna sulla questione di Gibilterra. Tuttavia, la presidenza dice che è "aperto a continuare il lavoro sul Cielo unico 2+, la revisione dei diritti dei passeggeri aerei e di atterraggio e decollo tempi di slot, se c'è una soluzione al problema bilaterale tra i paesi interessati". 
In merito al settore marittimo, è possibile che la presidenza inizierà riunioni interistituzionali sulla liberalizzazione dei servizi portuali (pacchetto Port), dopo aver ottenuto indicazioni da parte del Parlamento. Un orientamento generale sul pacchetto Naiades II sulla navigazione via fluviale, potrebbe eventualmente essere ottenuto durante il Consiglio Trasporti giugno. 
IMPRESE: ECA VUOLE MIGLIORARE LE SOVVENZIONI NEL CAMPO DEL COMMERCIO ONLINE
L'espansione del commercio online ha innegabilmente beneficiato del sostegno degli aiuti europei nel quadro della politica di coesione. La Corte dei conti europea (CCE), tuttavia, si rammarica che la scala di questo aiuto è difficile da quantificare, la Commissione europea discuterà in materia attraverso una relazione di revisione pubblica, mercoledì 7 gennaio.
La Corte dei conti europea ha attentamente esaminato circa 30 diversi progetti coinvolti nell'economia digitale e le imprese on-line, che sono in parte finanziati attraverso il Fondo europeo di sviluppo regionale in Italia, Grecia, Polonia e Regno Unito tra il 2007 e il 2013. Dai dati emerge che il gli aiuti concessi alle PMI nell'ambito di questi progetti che operano nel settore delle tecnologie dell'informazione, ha contribuito ad aumentare il numero di servizi commerciali on-line, ma nulla dimostra come gli obiettivi specificamente perseguiti siano stati effettuati. Secondo la Corte dei conti, sembrerebbe che troppa importanza si è concentrata sul l'assorbimento dei fondi disponibili, ma non abbastanza per ottenere risultati sia durante la selezione dei progetti e il follow-up. Questa situazione ha dunque portato il membro della Corte dei conti europea responsabile per la relazione, Oskar Herics, a suggerire che la Commissione europea dovrebbe più attentamente monitorare l'impatto delle sovvenzioni per lo sviluppo delle piccole imprese e di stabilire collegamenti tra pagamenti e risultati, avvalendosi della collaborazione degli Stati Membri.
Le raccomandazioni della Corte dei conti evidenziano la necessità di produrre informazioni affidabili e coerenti negli Stati membri sui programmi di finanziamento, ciò che deve essere fatto durante le procedure di selezione e monitorando gli impatti di follow-up.
La Commissione europea ha formalmente preso atto delle conclusioni e delle osservazioni formulate dalla Corte dei conti europea affermando che la vera sfida è quella di "stabilire collegamenti tra i pagamenti del FESR a favore del commercio elettronico e risultati ottenuti".
Il mercato americano riapre parzialmente per l'importazione di carni bovine EU
A seguito del via libera dato da Washington per l'importazione di carne bovina irlandese al mercato americano, la Commissione europea ha invitato gli Stati Uniti a riaprire gradualmente il suo mercato per le importazioni di carni bovine europee, che sono state congelate in risposta allo scoppio di encefalopatia spongiforme bovina ( BSE ) - o morbo della mucca pazza - che ha colpito l'Unione europea.
La riapertura del mercato americano per la carne bovina irlandese, che è stato confermato dalla Commissione europea, " è un primo passo per abolire il divieto degli Stati Uniti ritenuto sproporzionato ed ingiustificato", hanno sottolineato i commissari Vytenis Andriukaitis ( Salute ), Cecilia Malmström (marchi ) e Phil Hogan ( Agricoltura ), in una dichiarazione congiunta. "Questo annuncio è un segnale importante e positivo per gli altri Stati membri dell'UE che hanno richiesto agli Stati Uniti di ristabilire l'accesso al mercato della carne bovina statunitense", invitando Washington ad agire senza indugio" per estendere l'omologazione concessa alla carne bovina irlandese al resto dell'UE.
  
  
  

   NORMATIVA COMUNITARIA
  
PESCA 
RELAZIONE della Commissione settima relazione annuale sull’attuazione del Fondo europeo per la pesca (2013) {SWD(2014) 352 final} COM(2014) 738 final
  
POLITICA DEI TRASPORTI
RISPOSTE della Commissione alla relazione speciale della Corte dei Conti europea "Le infrastrutture aeroportuali finanziate dall'UE: un impegno non ottimale delle risorse" COM(2014) 747 final
  
RELAZIONI ESTERNE 
RELAZIONE della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo sulle attività della piattaforma dell'UE per un'azione combinata nella cooperazione esterna a partire dalla sua istituzione fino alla fine di luglio 2014 COM(2014) 733 final
  
  
   gare d'appalto
  
   Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture. 
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore d’attività, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
  
  
  
   ricerca partner
  
   Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
  
  
  

   bandi europei
  
   Apri l’elenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell’ Europea.
  
  
  
   bandi e fondi strutturali
  
  

Regione Veneto - Finanziamento - Scade il 30/06/2015 
Bando a sportello per il finanziamento di iniziative a sostegno del tessuto produttivo dell'area del Polesine

Regione Veneto - Finanziamento - Scade il 30/06/2015 
POR FESR 2007-2013 - Azione 2.1.3. - Fondo di rotazione e contributi in conto capitale per investimenti finalizzati al contenimento dei consumi energetici.

L'utilizzo delle risorse POR CRO (2007-2013) parte FESR nella Regione del Veneto
Conferenza stampa dell’Assessore Roberto Ciambetti - 30/12/2014

Si informa che è disponibile nel sito internet regionale la pagina relativa alla conferenza stampa tenutasi il 30/12/2014, in cui l’Assessore Roberto Ciambetti ha illustrato i risultati conseguiti nel 2014 dalla Regione del Veneto nell’utilizzo delle risorse del POR CRO FESR 2007-2013.
http://www.regione.veneto.it/web/programmi-comunitari/attivita-informativa-principale-2014  

Approvazione POR FSE 2014-2020
La Regione del Veneto con il Programma Operativo FSE Veneto 2014-2020 (file pdf 1.34Mb) adottato dalla Commissione Europea il 12 dicembre 2014 (C(2014) 9751 final) (file pdf 57Kb) ha individuato per il proprio territorio le seguenti priorità di investimento.
Per ulteriori informazioni: http://www.regione.veneto.it/web/guest/programma-operativo-fse-2014-2020 

   NUOVA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA – COOPERAZIONE
Rapporto sullo stato di cooperazione territoriale europea in Veneto
Rapporto sullo stato di cooperazione territoriale europea in Veneto realizzato in occasione della Giornata Europea della Cooperazione – Link
  
  
  
   eurocooperazioni
  
   Visualizza l’elenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali.
  
  
  
  
  
  
  

  
  
   I NOSTRI SPORTELLI
  

  
  
   sportellO BRUXELLES
  

  

NOTIZIE DALLA SEDE DI BRUXELLES
Al via “Fast Track to Innovation”
Lo scorso 8 gennaio la Commissione Europea ha formalmente lanciato lo strumento Fast Track to Innovation Pilot, inserito nel quadro di Horizon2020, che promuove le attività di innovazione per i progetti vicini alla fase commercializzazione (TRL 6 o superiore). Il budget complessivo allocato per il biennio 2015-2016 è di 200 milioni di euro, che verrà distribuito in cofinanziamenti al 70% (100% per gli enti non-profit) compresi tra 1 e 3 milioni di euro. Le differenze principali rispetto alle regole generali di Horizon 2020 riguardano il time-to-grant, che è stato ridotto a sei mesi, e la dimensione dei partenariati, che dovranno essere composti da un minimo di tre e un massimo di cinque partner. Sul nostro sito sarà disponibile a breve un report dettagliato dell’Infoday con maggiori informazioni; la brochure del nuovo strumento è invece disponibile all’indirizzo
http://ec.europa.eu/information_society/newsroom/cf/horizon2020/document.cfm?doc_id=8276

Alcuni documenti negoziali del TTIP finalmente disponibili
Il 7 gennaio la Commissione europea ha pubblicato i principali documenti negoziali del TTIP, il trattato di libero scambio tra Unione Europea e Stati Uniti attualmente in fase di discussione. L’ordine dei documenti riprende quello che sarà l’indice definitivo: in particolare, il trattato sarà diviso in tre parti e ventiquattro capitoli, con un capitolo dedicato esclusivamente al ruolo delle PMI. La seconda parte conterrà informazioni sui principali settori industriali, mentre la terza riguarda le regole per eliminare le barriere tariffarie e non tariffarie al libero scambio. Sono inoltre previsti dei capitoli dedicati al settore degli investimenti, alle regole per le gare d’appalto e alla compatibilità delle certificazioni d’origine. I documenti sono disponibili al sito http://trade.ec.europa.eu/doclib/press/index.cfm?id=1230
APPROFONDIMENTI IN RILIEVO
Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp. Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e commissioni parlamentari) eseguiti dalla delegazione di Bruxelles.
  • European Tourism Day 2014: La Giornata Europea del Turismo, indetta dalla Direzione Generale Impresa e Industria, è stata occasione di confronto a livello europeo sulle tematiche di più stretta attualità nel settore del turismo …Maggiori informazioni;
  • INFO DAY: Horizon 2020 Secure Clean and Efficient Energy Societal Challenge Il giorno 12 dicembre 2014 si è tenuto un Info day Horizon 2020 specifico per le calls sul tema dell’efficienza energetica che apriranno nel 2015 ....Maggiori informazioni;
  • Approfondimento - Il Piano Juncker: Gli investimenti pubblici e privati verranno favoriti incidendo su tre aspetti: mobilising finance, making finance reach the real economy e improving investment environment ....Maggiori informazioni.
  

ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA
  • gennaio: GEOGRAPHICAL INDICATION PROTECTION FOR NON AGRICULTURAL PRODUCTS, Albert Borschette Congress Centre, Rue Froissart 36 - 1040 Brussels, 9:30 17:30;
  •  
  • gennaio: SUPPORT FOR POLICY REFORM: FORWARD LOOKING COOPERATION PROJECTS INFODAY, Management Centre Europe (MCE) - Brussels Rue de l'Aqueduc 118, 9:00;
  •  
  • gennaio: CONFERENCE ON "SMART COOPERATION IN COASTAL AND MARITIME TOURISM", Albert Borschette Congress Centre, Rue Froissart 36 - 1040 Brussels, 9:15-16:30;
  •  
  • gennaio: OPEN DAYS 2015 - KICKOFF MEETING EUROPEAN WEEK OF REGIONS AND CITIES, Comitato delle Regioni, Rue Belliard 101, B-1040 Brussels, 13:30-16:00; 
  •  
  • 26 gennaio: CAPITALISING THE FUL POTENTIAL OF ONLINE CO-OPERATION - H2020 INDUSTRIAL LEADERSHIP PILLAR, Auditorium Breydel, Avenue d'Auderghem 45, 1040 Brusselles, 14:30-16:30
  •  
  • 28 gennaio: WORLD FOOD RESEARCH AND INNOVATION FORUM, Parlamento Europeo, Room ASP5E2, Brussels 17:00-19:00
  
  
  
  
   SPORTELLO BALCANI
  

  
Task force per favorire l'assorbimento dei fondi strutturali EU
Con l'inizio del 2015 , una nuova task force interna della Commissione europea è stata costituita per superare i problemi di assorbimento dei fondi strutturali. Una prima riunione si è tenuta Martedì 6 gennaio.
L'assistenza tecnica sarà offerta ai paesi interessati e sarà incoraggiata la condivisione delle migliori pratiche. La Repubblica Ceca, Slovacchia , Romania, Bulgaria , Italia, Ungheria , Slovenia e Croazia sono i paesi della task force che potranno utilizzare gli stanziamenti d'impegno non utilizzati dal precedente periodo di programmazione .
Questa iniziativa è , tra l'altro , in risposta alle conclusioni adottate dal Consiglio europeo alla fine del mese di dicembre, per il miglior utilizzo dei finanziamenti a disposizione.
 
  
  
   sportellO CROAZIA
  

  
Lo Sportello Croazia nasce per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni riguardo i fondi strutturali erogati dalle autorità croate dopo l’entrata della Repubblica di Croazia nell’Unione Europea, per il periodo 2014 - 2020. L’obiettivo principale è quello di favorire lo sviluppo degli scambi commerciali fra la Regione Istriana e Litoraneo Montana e la Regione Veneto, nonché la collaborazione fra gli investitori delle Regioni sopracitate, fornendo informazioni ed assistenza ai processi di internazionalizzazione ed esportazione con particolare riferimento alle politiche comunitarie.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio Istro - Veneta, fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di più sui fondi strutturali e sulle opportunità di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi già pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilità e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di prendere contatto con la segreteria della Camera di Commercio Istro – Veneta:
Tel: +385 52852055
E-mail: segreteria.cciv@gmail.com  
Rudarska 1
Labin (Albona)
Croazia
  
  
  
  
   sportellO u.s.a.
  

   Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con l’obiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni e assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed è il frutto di un accordo di collaborazione con l’unico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno all’imprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunità concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nell’ambito della Ricerca e dell’innovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384 – Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it  
Referente: Beatrice De Bacco
  
  
  
   SPORTELLO apre
  

  
REGOLAMENTI REACH, CLP E IL BPR
Vi informiamo che è disponibile la guida per le PMI sugli obblighi previsti dai Regolamenti REACH, CLP e il BPR.
Scarica la guida
IL 2 E IL 3 FEBBRAIO 2015 A ROMA DUE WORKSHOP DEDICATI ALLA PRODUZIONE DI CIBO TRADIZIONALE
Il prossimo 2 e 3 febbraio 2015 si terranno a Roma, presso la sede di Borsa Merci, due corsi di formazione a carattere teorico–pratico dedicati alla produzione di cibo tradizionale, rispettivamente su Sicurezza alimentare e gestione della qualità nel settore della produzione tradizionale e su Etichettatura e marketing legato ad indicazioni geografiche e specialità tradizionali. 
Le due giornate di corso sono totalmente gratuite ed aperte alle piccole e medie imprese operanti nel campo della produzione alimentare nel settore delle Carni, dei prodotti caseari e da forno. L’organizzazione dei due eventi si colloca nell’ambito della attività di TRADEIT, un progetto finanziato dalla Comunità Europea con l’obiettivo di portare innovazione in ambiti considerati molto tradizionali. 
Il corso sulla Sicurezza alimentare e gestione della qualità nel settore della produzione tradizionale sarà tenuto da tre ricercatrici dell’ Unità Tecnica Sviluppo Sostenibile ed Innovazione del Sistema Agro-Industriale dell’ENEA: Antonella Del Fiore, Ombretta Presenti e Valentina Tolaini. Gli argomenti spazieranno dall’esigenze dei produttori di cibo tradizionale per migliorare la sicurezza e la qualità dei prodotti alla Sicurezza e qualità alimentare e standard di riferimento passando per l’Analisi del rischio e HACCP alle Linee guida sulle leggi che regolano la produzione di cibo tradizionale. 
Relatrice del corso sull’ Etichettatura e marketing legato ad indicazioni geografiche e specialità tradizionali sarà invece Gabriella Lo Feudo, ricercatrice del Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura (CRA). Anche in questo caso gli argomenti sono molteplici con un taglio teorico-pratico. Si spazierà dal regolamento europeo a quello nazionale con riferimenti importante ai maggiori principi sull’etichettatura e sulle Linee guida per la shelf life degli alimenti
La registrazione dell’evento è gratuita e riservata soltanto a 40 partecipanti per corso. E’ possibile partecipare ad una sola giornata o ad entrambe a seconda delle specifiche esigenze.
E' possibile scaricare l'agenda al seguente link: http://goo.gl/3UgYsU 
Nel caso di dubbi, scriva a (tradeit@apre.it)
Dettagli Eventi:
  • Sicurezza alimentare e gestione della qualità nel settore della produzione tradizionale
    Data: Lunedì 2 Febbraio, 2015 from 9:00 AM alle 5:30 PM
    Luogo: Via Capitan Bavastro 116, Roma, Italy
    Registrati all’evento: http://goo.gl/yeJBDX 
  • Etichettatura E Marketing Legato Ad Indicazioni Geografiche E Specialità Tradizionali
    Data: Martedì 3 Febbraio, 2015 dalle 9:00 AM alle 4:00 PM
    Luogo: Via Capitan Bavastro 116, Roma, Italy
    Registrati all’evento: http://goo.gl/5AOrGN 

Per maggiori informazioni e supporto contattare:
APRE- Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea
Via Cavour, 71 - 00184 Roma
tel. 06 489399393
mail: tradeit@apre.it  
Staff Coinvolto
Rocio Escolano: escolano@apre.it  
Matteo Di Rosa: dirosa@apre.it  
Massimo Borriello: borriello@apre.it  

SMART, GREEN AND INTEGRATED TRANSPORT’ INFO DAY & BROKERAGE EVENT
BRUXELLES, CHARLEMAGNE BUILDING, RUE DE LA LOI 170
Organizzato da: Commissione Europea - DG Ricerca e Innovazione 
Lo scorso 10 Dicembre 2014 è stato ufficialmente aperto il bando 2015 per la sfida sociale ‘Smart, Green and Integrated transport’ in H2020.
Il contenuto del bando, i topic disponibili, nonché tutte le informazioni sul processo di presentazione/ valutazione delle proposte e di firma del Grant Agreement verranno presentati nel corso dell’evento informativo che si terrà a Bruxelles il prossimo 2 Febbraio 2015: http://ec.europa.eu/research/transport/events/infoday2015/index_en.htm.  
Come di consueto, ETNA Plus, la rete dei Punti di Contatto Nazionale Trasporti in H2020 coordinata da APRE (http://www.transport-ncps.net/), organizzerà un Brokerage Event per sostenere l’incontro tra potenziali proponenti e favorire il networking: https://www.b2match.eu/h2020transportcall2015
Per accedere al brokerage event è necessaria l’iscrizione all’Info Day.
Per ulteriori informazioni: http://ec.europa.eu/research/transport/events/infoday2015/index_en.htm 
   VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI.
  
  
  
  
  
  

  
  
   altre iniziative
  

  
  
   EGOINg abroad, a cura di eurocultura
  
   Eurocultura, fondata nel 1993, è un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli è assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attività di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo è di fornire un quadro completo sia delle opportunità all'estero sia delle difficoltà da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessità. 

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it 
www.eurocultura.it 
  
  
  
  
   Centro di formazione in Europrogettazione
Venice International University
Isola di San Servolo - Venezia
  
   Dal 1999 viene organizzato (spesso in più edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed è adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha già acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio è lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi. 
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupperà autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potrà conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione è stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti alla vita di un progetto approvato: i rapporti con l'Unione Europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso l’interattività tra docenti e allievi riveste un’importanza cruciale per l'ottimale riuscita del corso: per questo è lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni. 
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con l’uscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessità e attualità, oppure su temi di rilevanza trasversale. 
Il Centro è in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessità di formare un numero rilevante di persone, orientando e terminando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attività didattiche presso le strutture richiedenti.

http://www.europelago.it/dove.asp  
  
  
  
   euroreporter
  
   La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per “l’informazione europea su misura”, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall’Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti transfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie a iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare l’elenco cliccare il seguente link: http://www.euroreporter.eu 
  
  
  
  
  
  
  

  
  
   contatti
  

  

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XIX N 1 – 2015
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 – Fax. 041/0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it 

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Chiara Bianchini, Marco Boscolo, Rossana Colombo, Irene Coppola, Bernd Faas, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Marcello Moi, Daniela Nardello, Alessandra Vianello, Alessandro Vianello